Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • People
    • Tutto
    • Gossip e Celebrità
    • Social e Influencer
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Hobby
    • Come fare
  • Video
    • Tutto
    • Arredamento
    • Come fare
    • Costume e società
    • Divertenti
    • Green
    • Hobby
    • Moda
    • Ricette
    • Sport
    • Tecnologia
    • Top Video
    • Viaggi
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 27 ottobre 2021 - Aggiornato alle 15:36
News
  • 13:01 | Legge di Bilancio, in punti ancora controversi
  • 15:14 | Spalletti: 'Lamentarsi degli arbitri è da sfigati'
  • 15:08 | Scoperti i disegni preparatori della “Madonna” di Edvard Munch
  • 13:40 | La miglior partenza rossonera dal 1954-55
  • 11:27 | I disturbi del Long Covid durano anche "per molti mesi"
  • 10:56 | Come procedono le vaccinazioni in Europa
  • 10:42 | Covid, gli Usa sono pronti a vaccinare anche i bambini
  • 10:30 | Come vedere in tv tutte le partite della Serie A TIM, della Champions e molto altro
  • 09:00 | Draghi ha detto che "il governo vuole ripartire dai giovani"
  • 08:05 | Pensioni controverse e crisi climatica sui quotidiani del 27 ottobre
  • 06:23 | Eurolega: Milano lotta ma cade a Monaco con il Bayern 83-77
  • 23:50 | Perché la transizione ecologica è un'opportunità per l'economia
  • 23:18 | Perché Amnesty International chiuderà gli uffici di Hong Kong
  • 23:06 | EuroCup: Venezia crolla nel finale e perde 62-70 contro il Bursaspor
  • 22:56 | La concentrazione record di gas serra nell'atmosfera
  • 21:37 | Supercoppa Inter-Juventus a San Siro a gennaio
  • 19:00 | SBK, Lecuona e Verge correranno con Honda nel 2022
  • 17:00 | Covid, i dati del 26 ottobre: tasso di positività allo 0,6%
  • 16:15 | Verratti infortunato, salterà la sfida contro la Svizzera
  • 16:15 | Lega Dilettanti, si dimette il presidente Cosimo Sibilia
Differenza tra ovoviviparo o oviparo Uova in un nido - Credit: Pexels
ANIMALI 28 settembre 2021

Differenza tra ovoviviparo o oviparo

di Melissa Viri

Si tratta sempre di uova: ecco la differenza tra ovoviviparo o oviparo

Per promuovere la cura e la crescita dell’embrione, i vertebrati mettono in atto due principali strategie riproduttive che possono essere classificate come ovoviviparo e oviparo.

Vediamo assieme nello specifico in cosa consistono queste due differenti modalità riproduttive.

 

 

Gli ovipari

Gli animali ovipari sono tutti quelli che nascono dalle uova deposte in un ambiente esterno. Ad esempio rientrano in questa categoria la maggior parte dei rettili e degli uccelli. Gli ovipari depongono le proprie uova in un ambiente considerato sicuro e la loro fecondazione può avvenire all’interno del corpo della femmina come accade per gli uccelli oppure all’esterno come nel caso delle anguille.

 

Lo sviluppo del feto ha inizio nel momento in cui l’uovo viene deposto. Con questa strategia riproduttiva si ha una maggiore garanzia di sopravvivenza della specie. Il guscio esterno duro protegge l’embrione durante tutte le fasi dello sviluppo sia da eventuali predatori che da urti accidentali. Ogni specie ovipara si prende cura delle uova con modalità talvolta completamente differenti.

 

Il caso di uccelli, anfibi e pesci

Gli uccelli depongono le uova nei nidi appositamente costruiti da loro oppure all’interno di cavità naturali presenti nelle rocce, al riparo dalle piogge. Le covano fino al momento della schiusa mantenendole a una temperatura piuttosto elevata. Dopo la nascita dei piccoli provvedono al loro nutrimento e gli insegnano a volare.

 

Gli anfibi e i pesci invece depongono le uova in acqua o in altri ambienti affini come le barriere coralline. Subito dopo la madre abbandona le uova lasciandole al loro destino senza provvedere in alcun modo né alla cova né al nutrimento dei piccoli.

 

Stessa cosa vale per le tartarughe marine che hanno l’abitudine di deporre le uova nelle buche scavate da loro nella sabbia. Le uova si schiuderanno successivamente da sole e i piccoli appena venuti alla luce correranno istintivamente verso il mare.

 

 

Gli ovovivipari

Gli animali ovovivipari hanno le caratteristiche degli animali ovipari che depongono le uova fuori dal corpo abbinate a quelle dei vivipari che sviluppano l’embrione all’interno del corpo femminile. Il feto degli animali ovovivipari si sviluppa e si accresce all’interno dell’uovo che la mamma conserva nel corpo fino al momento della sua apertura.

 

A questa particolare categoria appartengono numerose specie di rettili, invertebrati e pesci. È un tipo di riproduzione che si è sviluppata in particolari condizioni climatiche e ambientali per permettere nel migliore dei modi la conservazione di alcune specie.

 

 

Fecondazione ovovipara

La fecondazione degli ovovivipari è sempre interna e lo sviluppo dell’embrione avviene all’interno dell’uovo conservato nel ventre materno. All’interno dell’uovo già sono presenti tutte le sostanze nutritive di cui avrà bisogno nel tempo il piccolo per crescere fino alla nascita.

 

In alcuni animali la schiusa avviene all’interno della mamma e poi i piccoli nascono adattandosi in fretta all’ambiente circostante. In altri casi, l’uovo giunto al momento della schiusa, viene deposto poco prima di schiudersi. Dopo la nascita dei piccoli la mamma se ne prenderà cura fino a quando non diventeranno autosufficienti.

I più visti

Leggi tutto su Lifestyle