TimGate
header.weather.state

Oggi 14 agosto 2022 - Aggiornato alle 05:00

 /    /    /  Differenza tra pianeti e pianeti nani
Differenza tra pianeti e pianeti nani

Ricostruzione grafica del Sistema Solare- Credit: iStock

GREEN24 gennaio 2021

Differenza tra pianeti e pianeti nani

di Melissa Viri

Un pianeta è un oggetto che orbita intorno a una stella e percorre una traiettoria ellittica

La sua forma deve essere sferoidale, mentre in prossimità della sua atmosfera non devono essere presenti detriti. Si tratta di un assunto molto particolare che sottolinea alcune caratteristiche apparentemente superflue, ma che sono al contrario fondamentali per stabilire la differenza fra un pianeta e un altro corpo celeste, di cui un esempio è un asteroide. Quest'ultimo infatti è classificato come detrito, una parte di materia che vaga casualmente nello spazio senza un orbita precisa.

Che cos'è un pianeta nano

Un pianeta viene definito nano quando la sua forza di gravità non è sufficiente per attrarre verso il suo nucleo tutti i detriti che orbitano intorno a esso; esistono in natura dei corpi celesti che hanno questa caratteristica e nel Sistema Solare Plutone è stato classificato come pianeta nano. I pianeti nani hanno generalmente una forma che differisce maggiormente dalla sfera, in quanto l'incapacità di attrarre verso il centro tutti i detriti comporta sensibili disuguaglianze che sono causate da concentrazioni di materia non omogenee.

I pianeti e le stelle

La relazione fra i pianeti e le stelle è molto sottile e per diversi aspetti è simile alle disuguaglianze che intercorrono fra un pianeta e un pianeta nano. Infatti, la materia è accomunata da alcuni eventi fisici che conferiscono ad essa un valore specifico a seconda della loro intensità. Accade così che, se un pianeta nano non ha una forza sufficiente per attrarre a se tutti i detriti presenti nella sua orbita, un pianeta non ha abbastanza forza per "catturare" altra materia, un fatto che sarebbe il preludio alla formazione di una stella, proprio come il nostro Sole.

 

Il pianeta Giove per esempio consiste in quello che è chiamato un gigante gassoso (una stella mancata), perché la sua gravità è abbastanza forte da attirare verso il suo nucleo molti gas presenti nello spazio, ma la pressione non è sufficiente perché brucino.

Può esistere la vita su di un pianeta nano

Le conoscenze dell'umanità non sono abbastanza approfondite per avere la certezza di sapere le cause che determinano la vita su di un pianeta; possiamo solamente supporre che le condizioni perché ciò si verifichi debbano essere necessariamente simili a quelle presenti sulla Terra. Per questi motivi, un pianeta nano può ospitare la vita, al pari di un satellite (un corpo che orbita intorno al suo pianeta) come la Luna; tuttavia, i pianeti sembrano essere gli unici corpi celesti che hanno un'orbita intorno a una stella e una rivoluzione intorno al prorio asse, condizioni che sono essenziali per determinare il giorno, la notte e le stagioni.