Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Ricette
    • Arredamento
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 09 agosto 2020 - Aggiornato alle 06:30
Live
  • 06:30 | “John Wick”, ci sarà anche il quinto capitolo
  • 20:18 | Camere da Letto con vasca, un vero confort
  • 20:08 | Ufficiale, Pirlo nuovo allenatore della Juve, firmato un biennale
  • 20:05 | Andrea Pirlo nuovo allenatore della Juventus, a breve l'annuncio
  • 19:58 | Cristiano Ronaldo:'Dobbiamo essere all'altezza delle aspettative'
  • 18:23 | Pjanic saluta la Juventus: 'Qualcosa che rimarrà nel mio cuore'
  • 17:41 | Da settembre torna il pubblico negli impianti sportivi
  • 17:05 | Esonerato Sarri, chi sarà il prossimo allenatore della Juve?
  • 17:00 | Delusione Ferrari a Silverstone: Leclerc 8º, Vettel 11º
  • 16:59 | SBK 2020, Portogallo, Rea ha vinto in solitaria Gara 1 al Portimao
  • 16:08 | MotoGP 2020: Zarco strappa la pole a sorpresa, Honda in crisi
  • 16:02 | Juve, la sorella di Ronaldo: 'Non puoi fare tutto da solo'
  • 15:51 | Ufficiale, Sarri esonerato: 'Scritto pagina della nostra storia'
  • 15:31 | Beirut, gli scontri davanti parlamento
  • 15:30 | Coronavirus: il punto sulla pandemia
  • 15:17 | Nuova Zelanda, la nuova corsa elettorale di Jacinda
  • 15:07 | Decreto agosto per il rilancio dell'economia
  • 14:32 | La pillola abortiva potrà essere usata senza ricovero
  • 14:16 | La Juve esonera Sarri, Zidane e Inzaghi in pole per sostituirlo
  • 14:09 | Budino al cioccolato
Fossa delle Marianne: l’inquinamento tocca il punto più profondo del mondo Depressione oceanica - Credit: iStock
GREEN 14 luglio 2020

Fossa delle Marianne: l’inquinamento tocca il punto più profondo del mondo

di Melissa Viri

Un ritrovamento di tracce di metallo si è verificato a circa 10km di profondità nell'Oceano Pacifico

Un segnale che indica quanto l'uomo abbia raggiunto anche le zone più difficili causandone l'inquinamento.

Particelle di mercurio negli abissi più profondi

Fossa delle Marianne: è una delle zone più profonde ed irraggiungibili del mondo eppure anche qui l'uomo è riuscito a segnare il suo passaggio provocando un notevole inquinamento.

 

Questo punto raggiunge una profondità di ben 9,7 chilometri dove sono state trovate delle tracce di mercurio.

Ed ecco che l'uomo è riuscito a raggiungere gli ecosistemi più remoti sul pianeta provocandone la contaminazione.

 

Alcuni esperti studiosi americani e cinesi hanno rilevato tracce di mercurio in varie specie di crostacei e pesci che popolano gli abissi più profondi. Ciò significa che questi animali ingeriscono queste sostanze e le specie più grandi le ingeriscono di conseguenza quando si cibano dei pesci più piccoli. Dunque si crea un vero e proprio ceppo che riconduce all'uomo.

 

Gli scienziati infatti si dicono più che sorpresi e mai si sarebbero aspettati un ritrovamento del genere in questi abissi irraggiungibili, poiché in precedenza si riteneva che i residui di mercurio si depositassero a qualche centinaio di metri sott'acqua andando così a creare una barriera protettiva per le specie che vivono in profondità.

 

Ma da questi rilevamenti è emerso che non è affatto così: il mercurio è pericoloso per l'uomo e per gli animali oltre che rappresentare una minaccia per lo sviluppo dei feti.

 

Un altro gruppo di studiosi ha analizzato con attenzione le varie specie di pesci e crostacei ritrovati nella Fossa delle Marianne e da queste ricerche è emerso che le tracce di mercurio ritrovate negli animali giungono principalmente dall'atmosfera e si sono introdotte nell'oceano mediante la pioggia che ha trascinato in profondità le carcasse oltre che le particelle di mercurio.

 

Anche se una piccola parte di mercurio viene generata in modo del tutto naturale, si sospetta che una grande quantità sia provocata dalle azioni dell'uomo. Dunque si evince che il mercurio portato dall'uomo è giunto sino agli abissi marini più sperduti al mondo.

Gli effetti dell'uomo sugli ecosistemi

Gli scienziati sottolineano che una parte di mercurio viene rilasciata naturalmente negli ambienti da vari fenomeni come gli incendi boschivi e le eruzioni vulcaniche.

 

Ad ogni modo alcune operazioni svolte dall'essere umano hanno causato un notevole rilascio di mercurio nell'oceano come la combustione e la produzione di carbone fino a causare delle conseguenze sull'impatto ambientale.

 

Non a caso, per via del lockdown da Covid-19 degli ultimi mesi, sono state avvistate numerose specie marine come delfini e pesci rari che prima era difficile individuare. Questo fenomeno ha dunque rivelato quanto le attività dell'uomo possano essere devastanti sulla natura.

Leggi tutto su Lifestyle