TimGate
header.weather.state

Oggi 05 luglio 2022 - Aggiornato alle 22:00

 /    /    /  inquinanti falde acquifere
I principali inquinanti delle falde acquifere

Tubi che riversano acqua in un fiume- Credit: iStock

GREEN19 giugno 2020

I principali inquinanti delle falde acquifere

di Melissa Viri

Le falde acquifere sono il cumulo dell'acqua presente nel sottosuolo, formatosi grazie alle precipitazioni

La pioggia che cade sul terreno, infatti, passa attraverso fratture e cavità mediante le quale scende fino al punto in cui vi sono strati impermeabili, formando depositi d'acqua. Questi ultimi vengono spesso a contatto con sostanze che ne alterano la composizione inquinandoli.

 

Vi sono diversi elementi in grado di inquinare le falde acquifere. In linea generale è possibile attribuire la responsabilità agli scarichi civili, allo smaltimento inadeguato dei rifiuti, ai pesticidi e fertilizzati impiegati nell'agricoltura e nell'allevamento nonché agli scarichi di rifiuti industriali.

Scarichi civili, inquinanti organici persistenti (POP), fosse biologiche e fognature

Come accennato, tra i principali inquinanti delle falde acquifere vi sono gli scarichi civili e industriali. Questi, infatti, in base alle normative in vigore possono essere mescolati con i rifiuti e pertanto costituire un'imporante fonde di inquinamento.

 

I più pericolosi sono senza dubbio i cosiddetti inquinanti organici persistenti poiché includono sostanze chimiche industriali particolarmente resistenti alla decomposizione.

 

Questi ultimi si accumulano sia nelle acque che nei pesci contaminando di conseguenza anche l'acqua potabile. Per ciò che concerne le fognature e le fosse biologiche queste possono rivelarsi inquinanti soprattutto nei casi in cui non vengano trattate nel modo corretto oppure quando le operazioni vengono svolte attraverso impianti obsoleti.

Pesticidi, piombo, solventi e batteri

I pesticidi impiegati sia nell'ambito dell'agricoltura che in città per la manutenzione delle aree verdi comportano senza dubbio un'importante fonte di inquinamento per le falde acquifere. Questi, infatti, sono portati nel sottosuolo attraverso le precipitazioni, inquinando gli accumuli di acqua. Numerosi elementi impiegati fino a pochi anni fa nell'edilizia contengono piombo.

 

Pertanto, spesso questo elemento penetra nel terreno. Non solo, le tubature in piombo presenti in numerose abitazioni di vecchia costruzione comportano un'importante fonte di inquinamento dell'acqua potabile. Per ciò che concerne i solventi, questi sono impiegati dalle industrie e spesso si disperdono nell'aria e nelle acque superficiali per poi penetrare nel terreno raggiungendo le falde acquifere.

 

Infine i batteri, naturalmente presenti nelle falde acquifere possono diventare un'imporante fonte di inquinamento quando presenti in quantità massicce soprattutto quando la temperatura dell'acqua è tiepida.