Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Per Conoscere
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 08 marzo 2021 - Aggiornato alle 09:30
Live
  • 09:18 | Ibrahimovic si racconta… tra Sanremo e Milan
  • 09:06 | La Roma si prende il quarto posto
  • 09:00 | “An Evening With Avatarium” è l’album live degli Avatarium, l’intervista
  • 07:22 | Microsoft, le novità in arrivo per le versioni Web di Excel e OneDrive
  • 06:00 | Rassegna stampa: Italia, obiettivo vaccinazione di massa entro l'estate
  • 00:12 | Basket, Serie A: risultati, tabellini e classifica dopo la 21ª giornata
  • 00:01 | Basket, Serie A: Trieste ribalta Cantù e vince in volata 82-79
  • 23:57 | Scuola: 9 studenti su 10 potrebbero finire in Dad
  • 23:50 | Operazione Risorgimento Digitale TIM: I rischi della rete oggi
  • 23:50 | Un Pil verde per salvare l’ambiente
  • 23:43 | "Entro l'estate si vaccineranno tutti gli italiani che lo vorranno"
  • 22:28 | MotoGP 2021: Quartararo chiude al comando i primi test in Qatar
  • 20:17 | Il vaccino Astrazeneca per gli over 65
  • 18:30 | Covid, in Italia altri 207 morti
  • 18:19 | Covid, tracce di virus negli occhi dei malati
  • 18:16 | La bella vittoria del Milan a Verona (0-2)
  • 18:01 | La variante del virus scoperta a Varese
  • 16:45 | Perché i Maneskin hanno vinto Sanremo 2021
  • 16:38 | Ben Affleck, vita privata e film
  • 16:32 | Steve La Chance oggi, che fine ha fatto il prof di Amici?
Il Polo Sud si sta scogliendo più velocemente del Polo Nord, perché? Scioglimento dei ghiacci nel Polo Sud - Credit: iStock
GREEN 19 dicembre 2020

Il Polo Sud si sta scogliendo più velocemente del Polo Nord, perché?

di Melissa Viri

Uno dei problemi che riguardano l’ambiente oggi è quello dello scioglimento dei ghiacciai

Sia sulle montagne che ai due poli, lo scioglimento dei ghiacci appare inarrestabile, a causa di quello che viene indicato dagli esperti come il cambiamento climatico dovuto quasi completamente al riscaldamento e ai gas serra.

Tra i due poli, quello che si sta sciogliendo con maggiore rapidità è il Polo Sud. Vediamo insieme le ragioni che causano questo problema.

Lo scioglimento dei ghiacci al Polo Sud più veloce di quanto pensato

La calotta polare antartica rappresenta uno dei maggiori serbatoi di ghiaccio del mondo, ma attualmente è gravata del pericolo di scioglimento ad un ritmo che supera le previsioni degli esperti. Questo è dimostrato anche da uno studio che è stato realizzato da alcuni ricercatori che appartengono dell’Università dell’Australia Meridionale e mostra come questo contribuisca all’innalzamento del livello dei mari.

 

Secondo questo studio il calore proveniente dalle terre emerse situate al di sotto della calotta antartica contribuisce allo scioglimento dei ghiacciai in modo più determinate, rispetto a quello che era stato stimato in precedenza. Dai nuovi risultati si evince che la mancata precisione dei calcoli precedenti è dovuta anche alle sfide ambientali, dato che prelevare dei campioni di roccia sottostanti i ghiacciai non è mai stato facile. Lo spessore del ghiaccio infatti può arrivare anche a misurare vari chilometri.

 

Questo ha portato gli esperti ad assumere, per la quantità di calore della crosta terrestre dei valori fissi, mentre in realtà questi valori non sono uniformi e sono invece molto variabili secondo le zone della calotta antartica.

La nuova ricerca

Nella nuova ricerca, che ha visto impegnati sia la studentessa di dottorato Alicia Pollett, che Tom Raimondo, professore di geochimica e geologia, in veste di supervisore, sono stati sfruttati dei campioni che provengono da un programma di perforazione recente che è stato condotto dal "Dipartimento dell’energia" dell’Australia del sud, con il prelevamento di campioni dalla provincia australiana di Coompana.

 

I ricercatori hanno basato gli studi sul fatto che Antartide e Australia erano congiunte circa 160 milioni di anni fa e quindi che i valori delle perforazioni eseguite in terra australiana siano validi anche se non eseguiti direttamente in Antartide. I risultati ottenuti dai 2 ricercatori dell'università australiana confermano dunque che i precedenti studi scientifici avevano sottovalutato il calore generato dalle rocce, a causa del decadimento di alcuni elementi radioattivi come il potassio, il torio e l’uranio.

I più visti

Leggi tutto su Lifestyle