TimGate
header.weather.state

Oggi 12 agosto 2022 - Aggiornato alle 03:00

 /    /    /  Inquinamento dell'acqua: tipi e cause
Inquinamento dell'acqua: tipi e cause

Bottiglie nell'acqua- Credit: iStock

GREEN12 novembre 2021

Inquinamento dell'acqua: tipi e cause

di Melissa Viri

Con responsabilità dell'uomo.

L'acqua è inquinata il più delle volte a causa di attività umane che non tengono conto del fattore ambientale; nello specifico possiamo riconoscere 4 fonti differenti d'inquinamento delle acque secondo quanto segue: responsabilità degli effluenti industriali, un tema che trova risoluzione in alcuni studi più approfonditi che si propongono di selezionare e quindi ottimizzare i relativi trattamenti specifici; rifiuti industriali provenienti da impianti chimici, termoelettrici e nucleari; effetti degli scarichi fognari; effetti dei rifiuti agricoli. Vediamo ora quali sono le tipologie d'inquinamento delle acque indipendentemente dalla fonte che le producono.


I tipi d'inquinamento delle acque

L'inquinamento è detto puntiforme quando la fonte che lo produce è una sola. Ciò accade per esempio quando una fabbrica versa i liquami in un torrente, una petroliera scarica i residui del lavaggio delle cisterne in mare, ma anche quando un privato cittadino lava l'auto in prossimità di un torrente utilizzando lo shampoo apposito. Contrariamente, quando lo stesso corso d'acqua viene lordato da più fonti in concomitanza si parla d'inquinamento non puntiforme o diffuso. Quando l'acqua inquinata scorre lungo un torrente e si sposta da un luogo all'altro si parla d'inquinamento transfrontaliero.


L'inquinamento dei nutrienti e delle acque superficiali

Gli scarti e i liquami agricoli o industriali possono contenere nutrienti, microrganismi in grado d'inquinare l'acqua a livello molecolare facilitando la formazione di alghe o l'infestazione di erbe. La presenza di nutrienti rende l'acqua non potabile e difficilmente filtrabile, oltre a trasformarla in un pericolo diretto per tutta la fauna ittica. L'inquinamento delle falde supeficiali è invece visibile il più delle volte a occhio nudo e provoca anche in questo caso problemi sia alla fauna che alla flora circostante.


Inquinamento delle falde acquifere e impoverimento dell'ossigeno

Quando le fabbriche o altre attività scaricano liquami sul terreno senza preoccuparsi dello smaltimento, le acque piovane provvedono a trascinare le sostenze velenose in profondità e contribuiscono a inquinare pesantemente le falde acquifere, con il susseguente risultato di produrre nutrienti. L'impoverimento dell'ossigeno avviene per la presenza massiva dei nutrienti stessi, microrganismi che per sopravvivere sottraggono l'ossigeno alle acque privandole di tale gas; così facendo gli organismi animali aerobici muoiono e lasciano spazio ad altri organismi di tipo anaerobico come i solfuri e l'ammoniaca, sostanze dannose per l'intero ecosistema.