TimGate
header.weather.state

Oggi 18 agosto 2022 - Aggiornato alle 15:30

 /    /    /  Inquinamento luminoso: cause e conseguenze
Inquinamento luminoso: cause e conseguenze

Città illuminata- Credit: iStock

GREEN26 novembre 2021

Inquinamento luminoso: cause e conseguenze

di Melissa Viri

Tra i tanti inquinamenti del mondo.

L’inquinamento luminoso secondo l’atlante mondiale è un grave problema per l’Italia e gli italiani. Infatti se la Via Lattea, che l’Unesco ha dichiarato "patrimonio dell’Umanità", è invisibile a più di 1/3 degli abitanti del pianeta, tra i quali l’80% degli abitanti del nord America e il 60% degli abitanti dell’Europa, per quanto riguarda il nostro Paese ha il triste primato di essere quello con la percentuale più alta di territorio che risente dell’inquinamento luminoso e circa 8 nostri connazionali su 10, non vedono il cielo stellato. Vediamo insieme quali sono le cause e le conseguenze dell’inquinamento luminoso.

 

 

Cosa è l’inquinamento luminoso

Per inquinamento luminoso si intende l’introduzione di luce artificiale, sia in maniera diretta che indiretta, nell’ambiente che ci circonda. Questo crea una forma di alterazione dell’ambiente stesso tra le più diffuse. Un fenomeno che si verifica anche in siti incontaminati i quali durante le ore di luce sembrano non essere toccati dall’uomo, a differenza delle ore notturne quando sono colpite dell’inquinamento luminoso.

 

 

La luce

La luce si propaga infatti per grandi distanze, anche centinaia di chilometri dalla propria sorgente ed in questo modo danneggia i paesaggi notturni anche nei parchi nazionali e nelle aree protette, Un esempio molto chiaro di questa situazione è quello che avviene negli Stati Uniti, nella Valle della Morte, dove sono visibili le cupole luminose di Los Angeles e di Las Vegas.

 

 

Le cause

Tra le varie cause dell’inquinamento luminoso, la principale è senza dubbio rappresentata dalle emissioni degli impianti di illuminazione esterni e in special modo di quelli che non sono a norma. Questi impianti infatti non emettono soltanto la quantità di luce "funzionale" per avere una chiara visione notturna, ma disperdono anche in altre direzioni buona parte delle emissioni.

 

 

Le conseguenze sulla salute

L’inquinamento luminoso ha effetti negativi anche sulla salute delle persone. Infatti in condizioni normali, i bioritmi degli esseri umano sono programmati per l’alternanza tra il giorno e la notte. Il nome di questa alternanza è "ritmo circadiano". Il nostro organismo tende a comportarsi diversamente a seconda che sia in condizioni di luce o di buio e la produzione della "ghiandola pineale" è diversa, con serotonina nelle ore di luce e melnella nelle ore di buio.

 

 

Equilibrio psicofisico


L’equilibrio psicofisico delle persone è quindi collegato strettamente al ritmo circadiano, che deve essere "ben sincronizzato", mentre in caso contrario si possono verificare dei rischi per la salute tra i quali depressione del sistema immunitario, obesità, tumori, depressione e diabete. Ad esempio, se durante le ore notturne la persona è sottoposta a sorgenti luminose, questo provoca la riduzione della produzione di melatonina, con conseguenze sulla qualità del sonno.