TimGate
header.weather.state

Oggi 16 agosto 2022 - Aggiornato alle 15:11

 /    /    /  Le api dormono, e a che ora?
Le api dormono, e a che ora?

Api su un fiore- Credit: Pexels

ANIMALI08 novembre 2021

Le api dormono, e a che ora?

di Melissa Viri

Anche le laboriose api si riposano.

Universalmente, le api sono conosciute come degli insetti molto laboriosi. Durante il periodo della raccolta del nettare, infatti, sono in grado di visitare fino a 3000 fiori al giorno, percorrendo senza sosta anche diversi chilometri dall'arnia. Preziose per la biodiversità del Pianeta e per la nostra sopravvivenza (si stima che un terzo degli alimenti che portiamo in tavola ogni giorno, dipenda dalla loro instancabile attività), di tanto in tanto hanno la necessità di dormire, anche se la qualità e la quantità del riposo dipendono dal ruolo ricoperto nell'alveare. Scopriamone di più.

 

 

Vita da api

Le api sono delle lavoratrici instancabili, ma come qualsiasi essere vivente hanno bisogno di staccare la spina di tanto in tanto per recuperare le energie. Il mondo e lo stile di vita di questi preziosi insetti è davvero molto affascinante e costellato di tante curiosità. Per comprendere se dormono realmente, in quale momento della giornata e per quanto tempo, è importante conoscerne la gerarchia perché, infatti, il riposo è direttamente proporzionale al ruolo ricoperto nell'alveare

 

 

Spazzine e nutrici

Nella loro breve vita, le api operaie lavorano inizialmente da spazzine (a cui viene riservata la pulizia delle cellette), poi da nutrici, proseguendo la carriera come magazziniere (addette allo stoccaggio delle provviste), per concludere da bottinatrici, che provvedono alla raccolta del nettare e del polline dai fiori.


Come dormono le api: quantità, qualità e orari

Da una ricerca effettuata da Brandon Hopkins, ricercatore presso la Washington State University, sono emerse alcune curiosità sulla vita e il sonno di questi straordinari insetti. Le api non sono provviste di palpebre, motivo per cui non è facile comprendere se stiano dormendo o meno. La posizione del corpo, tuttavia, potrebbe fungere da interessante indizio: le zampe sono ripiegate sotto il corpo e le antenne pendono verso il basso. Per quanto riguarda la qualità e la quantità di sonno, pare che non seguano i pattern regolari di sonno-veglia dei mammiferi.

 

 

La covata

Le api spazzine e le nutrici che devono accudire la covata (giorno e notte) non dormono assolutamente. Le bottinatrici, invece, restano molto attive durante la giornata e riposano la notte, sia all'interno dell'alveare che anche all'esterno (ad esempio in un fiore). Le anziane si godono il meritato riposo, concedendosi sonnellini più lunghi. Naturalmente, la qualità e la quantità del riposo dipendono dalla mole di lavoro. Quando c'è poco da fare, non esistono distinzioni di ruoli e tutte riposano.