Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 27 gennaio 2021 - Aggiornato alle 08:16
Live
  • 07:02 | Google: ecco come cambierà il look delle ricerche da PC
  • 06:43 | Eurolega: l’Olimpia Milano soffre ma batte anche l’Olympiacos 90-79
  • 06:00 | I titoli dei giornali di mercoledì 27 gennaio
  • 00:06 | Ibra e Lukaku infiammano un derby da libri di storia
  • 23:06 | La pandemia ha reso i ricchi ancora più ricchi
  • 23:06 | EuroCup, Top 16: Virtus Bologna senza freni, Buducnost demolito 87-65
  • 22:53 | Coppa Italia, Lukaku ed Eriksen portano l'Inter in semifinale
  • 21:29 | EuroCup, Top 16: il Boulogne Levallois piega Trento 92-86 all’overtime
  • 19:03 | Twitter e il progetto Birdwatch: gli utenti segnaleranno le fake news
  • 19:01 | Perché il Giorno della Memoria è proprio il 27 gennaio
  • 18:47 | La riapertura dell’Antiquarium a Pompei
  • 18:41 | L’offerta faraonica del Psg a Sergio Ramos
  • 18:34 | Coppa Italia, Gasperini: 'Papu Gomez ha dato tanto all'Atalanta'
  • 18:34 | Chi è Arisa e cosa canta al Festival 2021
  • 18:30 | L’Estonia è il primo paese guidato solo da donne
  • 18:30 | Brooklyn Beckham e il tatuaggio d’amore
  • 17:59 | Coppa Italia, Inzaghi: 'Atalanta due volte in una settimana'
  • 17:57 | Coppa Italia, Pirlo: 'Evitiamo brutte figure con la Spal'
  • 17:52 | Voglia di disegnare? Lasciati ispirare dalla playlist di TIMMUSIC!
  • 17:38 | Dzeko-Roma, ecco perché la cessione è molto complicata
Milano green, dal 2021 vietato fumare in pubblico Skyline di Milano - Credit: iStock
GREEN 30 novembre 2020

Milano green, dal 2021 vietato fumare in pubblico

di Melissa Viri

Cattive notizie per i fumatori milanesi e per i tanti turisti che torneranno ad affollare la capitale della moda

Dal 2021 sarà vietato fumare in pubblico, anche all’aperto.

La stretta arriva dal Comune di Milano e l’obiettivo è quello di ridurre l’inquinamento provocato dai mozziconi di sigaretta che, solitamente, vengono abbandonati per terra. Ecco il succo della delibera.

Milano Green: la delibera

A disporre il divieto di fumare anche all’aperto è stato il Comune di Milano. Con un regolamento studiato ad hoc è stato possibile vietare il fumo anche all’aperto e in luoghi pubblici che, come sappiamo, sono popolati da molta gente.

 

A partire dal primo gennaio 2021, quindi, non sarà più possibile accendersi una sigaretta in parchi verdi, in aree destinate all’attività sportiva e al gioco dei bimbi. Inoltre la stretta comprende anche le fermate dei mezzi pubblici, strutture sportive, aree cimiteriali e quelle destinati alle passeggiate dei cani. Questo provvedimento è nato per ridurre l’emissione di particelle inquinanti dannose per il corpo umano ma anche per l’ambiente. L’obiettivo, quindi, è scoraggiare i fumatori incalliti al tabagismo.

 

La delibera si inserisce in un contesto più ampio. Infatti, entro il 2030, si prevede di trasformare Milano in una città "smoke free" e, allora, non si potrà fumare all'aperto se non nel balcone di casa propria.

Milano Green: da dove nasce questa delibera

Questa delibera non è così insolita come si pensa. Infatti all’estero la transizione verso lo "smoke free" è iniziata in Svezia, nel 2019, dove dal primo luglio è vietato fumare alle fermate di autobus, treni, parchi giochi e terrazze riservate alla ristorazione. Allo stesso modo si muove anche Parigi, Barcellona e la Catalogna, paesi noti per concedere libertà di fumare quasi ovunque.

 

Uno degli esempi virtuosi d’oltreoceano lo ha dato il Giappone dove, da anni, è vietato accendersi una sigaretta in pubblico se non in appositi luoghi chiusi molto simili a dei box. Si tratta di aree segnalate in maniera adeguata e, ovviamente, sono provvisti di posaceneri. Chi viene sorpreso a fumare in questi luoghi è passibile di multe salate.

 

Anche i paesi più restii a tale innovazione stanno iniziando ad adeguarsi. È noto il caso della Costa Rica dove, fino a qualche anno fa, si poteva fumare nei locali chiusi, in taxi e sui mezzi pubblici. Oggi, quindi, non si può più fumare nei bar, ristoranti e sui vari luoghi di lavoro.

I più visti

Leggi tutto su Lifestyle