• News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Tecnologia
    • Gossip e Celebrità
    • Spazio Solidale
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • People
    • Tutto
    • Gossip e Celebrità
    • Social e Influencer
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Hobby
    • Come fare
  • Video
    • Tutto
    • Arredamento
    • Come fare
    • Costume e società
    • Divertenti
    • Green
    • Hobby
    • Moda
    • Ricette
    • Sport
    • Tecnologia
    • Top Video
    • Viaggi
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 19 gennaio 2022 - Aggiornato alle 12:18
News
  • 11:36 | Berrettini, Sonego e Giorgi al terzo turno degli Australian Open
  • 09:53 | Vaccini, l'Italia è terza in Ue per numero di inoculazioni
  • 09:38 | Cosa ha detto l'Ema sulla quarta dose di vaccino
  • 08:46 | Genoa, non più Labbadia in panchina. Torna Maran
  • 08:45 | La Lazio ha battuto l’Udinese ai supplementari
  • 08:41 | La Juve batte la Samp e vola ai quarti di Coppa Italia
  • 08:28 | Stop al Super green pass per lo Stretto di Messina
  • 08:16 | I consigli di Calvarese all’arbitro Serra
  • 07:00 | Quirinale: che cosa dicono le prime pagine dei giornali
  • 06:22 | Eurolega, l’Alba Berlino tramonta a Milano, l’Olimpia vince 84-76
  • 22:37 | Eurocup, Bourg en Bresse espugna Venezia allo scadere 78-81
  • 22:31 | Eurocup: la Joventut Badalona passeggia, Trento annientata 82-65
  • 17:50 | Covid, i dati del 18 gennaio: tasso di positività al 15,4%
  • 17:41 | Perché l'Indonesia cambierà la capitale
  • 17:00 | A Fabriano la mostra sulla pittura del Trecento marchigiano
  • 16:50 | Conferenza annuale Esa, Aschbacher: in autunno i nuovi astronauti
  • 16:21 | Haiti a 12 anni dal terremoto
  • 14:58 | Inter, in due salutano: Sensi alla Samp e Vecino alla Lazio
  • 13:51 | L'addio di D'Aversa: 'Derby e media salvezza non sono bastati'
  • 13:34 | Chi è la nuova presidente del Parlamento europeo
Perché usare i fertilizzanti naturali per le piante e per l'orto Donna fertilizza fiori - Credit: iStock
GREEN 27 novembre 2021

Perché usare i fertilizzanti naturali per le piante e per l'orto

di Melissa Viri

Si possono trovare anche in cucina.

Un bravo pollice verde inizia il suo lavoro in cucina.

Tutto ciò che avanza e che non mangiamo può trasformarsi in qualcosa di diverso e produttivo. Questo vale per alcuni scarti che possono diventare degli ottimi fertilizzanti naturali per le piante e per l'orto. Alcuni, rubati dalla cucina, son davvero sorprendenti.

 

 

Il caffè

Qui, per esempio, sottrae dal secchio dell’immondizia i fondi di caffè, li sbriciola e poi li sparge sul terreno da concimare, rendendolo immediatamente più acido, grazie alla presenza di azoto e di sostanze antiossidanti. I fondi di caffè, particolarmente efficaci con piante come azalee e camelie, oltre che nutrire il terreno, hanno il vantaggio di produrre un odore repellente per parassiti e lumache.

 

 

L'uovo

Anche i gusci d’uovo sono rifiuti da trasformare in fertilizzanti fai-da-te. Prima bisogna lavarli, ridurli a piccoli pezzi e poi infilarli in profondità, tra le radici della pianta. Dove il guscio d’uovo, grazie all’alto contenuto di carbonato di calcio (90 per cento) svolge una specifica funzione di  ricostituente, irrobustendo la pianta.

 

 

Bucce

Un terzo rifiuto quotidiano, che dalla cucina possiamo trasferire nell’orto o nei vasi piazzati sul nostro balcone, è rappresentato dalle bucce di banana. La loro forza come fertilizzanti naturali è tutta concentrata nel potassio, di cui le bucce di banana sono molto ricche. Anche in questo caso il lavoro da fare è semplicissimo: prima le bucce vanno triturate, e poi interrate a bassa profondità. I giardinieri più attenti all’ambiente le consigliano in particolare per la coltivazione delle rose. 

 

 

Lievito e dintorni

Nel catalogo dei fertilizzanti naturali che possiamo preparare da soli, sono compresi alcuni prodotti preziosi per una coltivazione sostenibile. Il lievito di birra, basta scioglierne tre cucchiai in dieci litri di acqua; il macerato di ortica, la dose base è di mezzo chilo in dieci litri di acqua (è un fertilizzante naturale molto indicato per le piante di pomodoro); le alghe, da versare in un contenitore pieno di acqua, per riposare un paio di mesi prima di ottenere un macerato da spruzzare alla base delle piante. 

 

In collaborazione con Nonsprecare.it

I più visti

Leggi tutto su Lifestyle