TimGate
header.weather.state

Oggi 26 maggio 2022 - Aggiornato alle 11:30

 /    /    /  Pesci tropicali: nomi dei pesci compatibili con l'acqua dolce
Pesci tropicali: nomi dei pesci compatibili con l'acqua dolce

Un pesce tropicale- Credit: iStock

ANIMALI13 novembre 2021

Pesci tropicali: nomi dei pesci compatibili con l'acqua dolce

di Melissa Viri

Bellissimi e colorati.

Quando si ha la fortuna di viaggiare in località tropicali, si ha spesso l'opportunità di fare immersioni in mari spettacolari e particolarmente caldi, ammirando specie marine dagli splendidi colori. Chi vuole realizzare un acquario con acqua dolce ma con pesci tropicali, può optare per alcune tipologie che permetteranno di avere nella propria casa un piccolo angolo di paradiso esotico.

 

 

Pesci tropicali per acqua dolce

Il comune pesce rosso non è altro che il Carassius Auratus ed è originario dell'Asia Orientale: è uno dei primissimi pesciolini tropicali a essere addomesticato e, nonostante sia piccolo, è robusto e può vivere fino a 30 anni. Ama vivere in compagnia in acque tra i 24° e i 26°: può essere rosso ma anche nero, bianco, arancione oppure giallo.

 

 

Scalare

Molto bello è anche lo Scalare, un pesce del Rio delle Amazzoni che vive normalmente in acque ferme e molto scure. Si fa apprezzare per la sua forma triangolare stilizzata, per i suoi colori grigio o arancione maculati e per il suo docile carattere. Chi vuole inserirlo in un acquario, sappia che richiede di una vasca di almeno 200 litri. Anche il Pesce Neon, appartenente alla famiglia dei Characidae, è originario del Rio delle Amazzoni e ama vivere in acque ricche di ferro che sfiorano i 26°. Sono belli e colorati, con una caratteristica striscia rossa in basso e una blu in alto.

 

 

Dai Guppy all'Ancistrus

Tra i pesci tropicali che possono adattarsi all'acqua dolce ci sono i Guppy, pesci prolifici e dall'indole pacifica: i maschi sono più piccoli e colorati, altrimenti si presentano di un colore marroncino e semitrasparente, con macchioline arancioni, verdi, blu o nere. Si nutrono di insetti, zooplancton e detriti. Ben più litigioso è invece l'Hyphessobrycon, pesci di origine sudamericane dai colori vivaci che però non amano molto la compagnia. Anche la Betta Splendens, tipico pesce del Sud-Est Asiatico, è aggressivo con i suoi simili ma è socievole con l'uomo, capitando che possa mangiare anche dalle sue mani.

 

 

Nel Sud-Est Asiatico

È del Sud-Est Asiatico anche il Brachydanio Rerio, adattabile anche all'acqua dolce: ama gli spazi ampi e si caratterizza per la livrea a righe nere e bianche. Se si pone questo pesce piccolino che di solito non supera i 5 cm, si ricordi di mettere in superficie una retina perché è solito saltare fuori dall'acqua. C'è poi l'Ancistrus, un pesce alghivoro, detrivoro e pulitore, molto socievole con gli altri pesci ma poco agile in quanto muovendosi può sradicare erbe e piante.