• News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Tecnologia
    • Gossip e Celebrità
    • Spazio Solidale
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • People
    • Tutto
    • Gossip e Celebrità
    • Social e Influencer
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Hobby
    • Come fare
  • Video
    • Tutto
    • Arredamento
    • Come fare
    • Costume e società
    • Divertenti
    • Green
    • Hobby
    • Moda
    • Ricette
    • Sport
    • Tecnologia
    • Top Video
    • Viaggi
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 19 gennaio 2022 - Aggiornato alle 12:18
News
  • 11:36 | Berrettini, Sonego e Giorgi al terzo turno degli Australian Open
  • 09:53 | Vaccini, l'Italia è terza in Ue per numero di inoculazioni
  • 09:38 | Cosa ha detto l'Ema sulla quarta dose di vaccino
  • 08:46 | Genoa, non più Labbadia in panchina. Torna Maran
  • 08:45 | La Lazio ha battuto l’Udinese ai supplementari
  • 08:41 | La Juve batte la Samp e vola ai quarti di Coppa Italia
  • 08:28 | Stop al Super green pass per lo Stretto di Messina
  • 08:16 | I consigli di Calvarese all’arbitro Serra
  • 07:00 | Quirinale: che cosa dicono le prime pagine dei giornali
  • 06:22 | Eurolega, l’Alba Berlino tramonta a Milano, l’Olimpia vince 84-76
  • 22:37 | Eurocup, Bourg en Bresse espugna Venezia allo scadere 78-81
  • 22:31 | Eurocup: la Joventut Badalona passeggia, Trento annientata 82-65
  • 17:50 | Covid, i dati del 18 gennaio: tasso di positività al 15,4%
  • 17:41 | Perché l'Indonesia cambierà la capitale
  • 17:00 | A Fabriano la mostra sulla pittura del Trecento marchigiano
  • 16:50 | Conferenza annuale Esa, Aschbacher: in autunno i nuovi astronauti
  • 16:21 | Haiti a 12 anni dal terremoto
  • 14:58 | Inter, in due salutano: Sensi alla Samp e Vecino alla Lazio
  • 13:51 | L'addio di D'Aversa: 'Derby e media salvezza non sono bastati'
  • 13:34 | Chi è la nuova presidente del Parlamento europeo
Prodotti vegani o cruelty free: qual è la differenza? Un cartello con scritto plant based - Credit: Pexels
GREEN 22 ottobre 2021

Prodotti vegani o cruelty free: qual è la differenza?

di Melissa Viri

Ecco la differenza tra vegani e cruelty free.

Un numero sempre crescente di persone dimostra sensibilità per la tematica del rispetto degli animali.

Alcuni individui adottano uno stile di vita interamente orientato a non mangiare né utilizzare prodotti di origine animale. I vegetariani decidono di non cibarsi di di carne e pesce ma i vegani rifiutano anche uova, formaggi e latte perché sono sottoprodotti che derivano, appunto, dagli animali. L'altra categoria da menzionare è quella del cruelty free che, letteralmente, significa esente dalla crudeltà. Occorre distinguere nettamente le definizioni per orientarsi con correttezza sul mercato.



 

Simboli diversi per prodotti diversi

La lettera "V", spesso associata a scritte e icone di colore verde, indica un prodotto destinato ai consumatori vegani. In questo caso l'articolo non presenta alcun ingrediente di origine né derivazione animale. Per quanto concerne gli alimenti non va confusa con la dicitura del biologico, che invece potrebbe perfino riferirsi a un allevamento. Se non ci si parla di cibi ma di altre tipologie di merce? A tal proposito può essere utile leggere l'INCI, ovvero l'elenco in etichetta di tutti gli ingredienti, obbligatorio nell'ambito della cosmetica. L'INCI è un sistema adottato all'interno della Comunità Europea e in altri Paesi del mondo come gli Stati Uniti, il Canada, il Brasile, il Sudafrica e la Russia. Il simbolo cruelty free invece è riconoscibile per il coniglietto bianco, che in genere viene raffigurato mentre corre felice. Sotto questo marchio si possono commercializzare prodotti che non prevedono test sugli animali.



 

Gli standard UE per il settore cruelty free

 

Sui cosmetici l'Europa ha vietato espressamente le sperimentazioni sugli animali. Il divieto riguarda tutta l'industria del settore e ci sono regole assai stringenti da rispettare. Ecco le principali: il prodotto finito non può essere testato sugli animali, né dall'impresa né da terzi per conto dell'azienda; non si possono condurre né commissionare test sugli animali per i singoli ingredienti; non si possono acquistare ingredienti da filiere produttive che prevedono test sugli animali.



 

Gli articoli vegan sono automaticamente cruelty free?


No, la definizione di cruelty free riguarda solo la pratica dei test sugli animali. Un prodotto che riporta l'icona del coniglietto potrebbe anche contenere ingredienti di derivazione animale e spesso ciò accade. Basti pensare ai cosmetici con gelatina, albume, collagene, cera d'api, miele, glicerina.

I più visti

Leggi tutto su Lifestyle