TimGate
header.weather.state

Oggi 25 settembre 2022 - Aggiornato alle 20:00

 /    /    /  Qual è la differenza tra caldo afoso e caldo torrido
Qual è la differenza tra caldo afoso e caldo torrido

Un termometro che misura il caldo- Credit: iStock

AMBIENTE30 luglio 2022

Qual è la differenza tra caldo afoso e caldo torrido

di Melissa Viri

Una differenza che sta tra secco e umido.

L'aggettivo torrido sottolinea una temperatura molto elevata, straordinaria per il periodo preso in esame e percepita come di gran lunga superiore alle normali necessità corporee; certamente è necessario distinguere da persona a persona, in quanto non tutti hanno la stessa reazione alle medesime temperature; qualcuno preferisce il caldo, altri soggetti amano l'aria fresca. Il caldo torrido sottolinea la percezione dell'alta pressione; parliamo di un clima secco, di un sole forte e di momenti in cui ci si sente proprio schiacciati dalla massa d'aria. Questo clima si avverte nel mese di Luglio anche in Italia, ma è più facile incontrarlo in aree geografiche più prossime all'equatore e distanti dai tropici.


 

Cosa s'intende per caldo afoso

Il caldo afoso può essere identificato con il caldo umido. Come molte persone sanno l'aria può contenere più o meno umidità a seconda della situazione climatica, una percentuale di acqua che può essere misurata accuratamente tramite un barometro o un igrometro di buona precisione. Si parla di caldo afoso quando i valori di umidità sono superiore all'80%; in questo caso le sensazioni sono quelle di affaticamento dovuto alla difficoltà della pelle nel traspirare, mentre la sudorazione aumenta considerevolmente. Alle nostre latitudini il clima afoso è purtroppo sempre più frequente a causa dell'effetto serra, mentre nelle aree prossime ai tropici favorisce lo sviluppo delle foreste.


 

La sauna e il bagno turco

Qualcuno potrebbe chiedersi cosa c'entri il centro benessere relativamente all'argomento, quando invece siamo di fronte ai due migliori esempi di caldo torrido e afoso. Iinfatti la sauna simula perfettamente il clima torrido per eccellenza con le sue temperature elevate e l'ambiente molto secco, mentre il bagno turco è l'esasperazione del caldo umido, un luogo studiato per sudare molto dove il vapore la fa da padrone. Coloro che non riescono ad avere un'idea chiara della differenza possono provare questi due ambienti per comprenderla perfettamente.

 

Quale tipo di caldo preferire

Se in un centro benessere qualcuno potrebbe preferire il bagno turco alla sauna, nella quotidianità non può che scegliere il caldo torrido, in quanto parliamo di un clima molto più gestibile ovunque, specialmente se si indossa un vestito, si sta facendo sport oppure lavorando. Il clima afoso è molto più insopportabile e provoca intensa sudorazione con tutti i i problemi correlati del caso; infatti le giornate di luglio sono spesso ideali per essere vissute al mare o in montagna, ancor più quelle di agosto quando la Terra restituisce all'atmosfera il calore accumulato nei mesi precedenti, quando il Sole è allo zenit.