TimGate
header.weather.state

Oggi 01 luglio 2022 - Aggiornato alle 18:34

 /    /    /  Qual è la differenza tra sostenibile e rinnovabile
Qual è la differenza tra sostenibile e rinnovabile

Icona astratta riciclo e sostenibilità- Credit: iStock

SOSTENIBILITÀ19 maggio 2022

Qual è la differenza tra sostenibile e rinnovabile

di Melissa Viri

E no, non sono due sinonimi.

In un'epoca contrassegnata dall'obiettivo di diffondere fonti d'energia green, alcuni termini sono entrati nell'immaginario collettivo quotidiano, ma spesso non se ne comprende il significato. Per esempio, molti non conoscono la differenza tra sostenibile e rinnovabile, ritenendoli come due sinonimi. Ecco cosa c'è da sapere su due concetti essenziali per la nostra società, al fine di ridurre l'impatto ambientale.

 

 

L'energia sostenibile

Partiamo dall'energia sostenibile. Come si evince già dal nome, si tratta di qualsiasi fonte d'energia elettrica che viene generata tramite elementi sostenibili. L'obiettivo di determinati sistemi è fare in modo che l'ambiente possa essere protetto al meglio, tramite un'efficienza all'avanguardia. Di conseguenza, determinate fonti si sostituiscono rispetto ai combustibili fossili, al carbone e al nucleare, riducendo al minimo l'inquinamento atmosferico e salvaguardando la salute degli esseri viventi.

 

 

L'energia rinnovabile

Il concetto di energia rinnovabile è abbastanza complementare rispetto a quello di energia sostenibile, ma non sono la stessa cosa. Si tratta di sistemi generati da fonti che non finiscono mai. Dal sole al vento, passando per l'acqua, tali elementi naturali non si esauriscono in alcun modo e causano un impatto ambientale molto basso. Si contrappongono ai combustibili fossili, che invece sono fonti esauribili e dall'elevato impatto ambientale.

 

 

La differenza tra sostenibile e rinnovabile

A questo punto, non resta altro da fare che tornare al concetto originario, ossia alla differenza tra sostenibile e rinnovabile. Quest'ultima tipologia d'energia si limita a racchiudere fonti che non hanno alcun termine, mentre il sostenibile comprende anche consumi ridotti al minimo e produzione potenziata. In alcune circostanze, una fonte rinnovabile non è anche sostenibile, dato che può essere utilizzata solo in determinate condizioni. Per esempio, una fonte d'energia idrica è disponibile solo nei pressi di determinati impianti naturali o artificiali.

 

 

L'esigenza di tutelare l'ambiente

In ogni caso, portare avanti un sistema basato su un'energia sostenibile, e quindi anche rinnovabile, è essenziale per tutelare l'ambiente circostante. Senza un metodo del genere, i rischi di andare incontro a un aumento dell'inquinamento dell'aria sono alquanto concreti. Ogni essere umano può fare la sua parte per consentire al nostro pianeta di continuare a mantenere la propria sostenibilità per un arco di tempo superiore.