TimGate
header.weather.state

Oggi 17 agosto 2022 - Aggiornato alle 05:00

 /    /    /  fiori più profumati
Quali sono i fiori più profumati

Ragazza con un mazzo di fiori che copre il volto- Credit: iStock

GREEN17 agosto 2020

Quali sono i fiori più profumati

di Melissa Viri

La sensazione di trovarsi in un giardino ;avvolti dal fogliame verde e da coloratissimi fiori è impagabile

Una bellissima sensazione soprattutto quando poi nell'aria si sprigionano fragranze floreali che donano una vera pace dei sensi. Ci sono molti fiori che, oltre ad essere esteticamente belli, rendono lo spazio esterno anche odoroso, alcuni più famosi altri meno conosciuti, ma tutti dal grande effetto visivo e olfattivo.

Dalla Garden Biella al fiore Frangipani

La rosa è certamente tra i fiori più amati, raffinata e ricca di simbolismo legato ai suoi colori: in particolare la rosa rossa simbolo di passione e di amore, era consacrata alla dea Venere la quale, secondo la leggenda, nel soccorrere l'amato Adone colpito da un cinghiale rimase ferita dai rovi e il suo sangue fece sbocciare rose rosse.

 

La più profumata è in particolare la Garden Biella, specie di rosa rampicante dal colore vermiglio e dai petali carnosi: sembra quasi una rosa ungherese ed è considerato il fiore più profumato d'Italia.

 

Altrettanto bella è la Plumeria (o Frangipani), classico fiore tropicale originario del Sudamerica di colore bianco, rossa, rosa, arancio o giallo e sfumato verso il centro: la fragranza di queste infiorescenze si sprigionano in particolare di sera e i fiori sono utilizzati per l'aromaterapia per i suoi effetti rilassanti e calmanti.

 

Anche la Brugmasia, fiore campanulato che sboccia a fine autunno, profuma in particolare al calare della sera diffondendo il suo aroma agrumato in tutto l'ambiente.

Dal gelsomino alla Lavanda d'Oriente

Tra i fiori più profumati non si può non citare il gelsomino, i cui fiorellini, che si aprono anche in questo caso soprattutto la notte, emanano una delicata fragranza molto apprezzata in cosmetica e in aromaterapia. C'è poi il falso gelsomino Rincospermum, pianta sempreverde dalle foglie lucide e verdi che emette piccoli fiori a forma di stella, molta apprezzati in profumeria.

 

Il profumo della Gardenia si sente a metri e metri di distanza e non a caso sono scelti spesso per comporre i bouquet delle spose, alla pari del mughetto i cui fiorellini campanulati sono simbolo di felicità.

 

Tra i fiori più profumati si possono annoverare quelli della pianta Osmantus, originaria dei paesi asiatici e la cui fragranza riporta alla mente il tè alla pesca, ma soprattutto quelli della Daphne Odorosa: quest'ultima pianta dalle belle foglie lanceolate a dai fiori rosseggianti è soprannominata Lavanda d'Oriente ed è scelta per aromatizzare saponette, detergenti ed essenze profumate.