TimGate
header.weather.state

Oggi 06 luglio 2022 - Aggiornato alle 21:00

 /    /    /  Quali sono i vulcani attivi in Europa
Quali sono i vulcani attivi in Europa

Un vulcano attivo- Credit: Pexels

NATURA07 dicembre 2021

Quali sono i vulcani attivi in Europa

di Melissa Viri

Vulcani, magnifici e spaventosi.

I vulcani sono straordinari fenomeni geologici che lasciano davvero con la bocca aperta, non senza qualche timore soprattutto nei casi di eruzioni particolarmente violente e di colate laviche intense e veloci. In Europa sono moltissimi i vulcani, alcuni spenti e inattivi, altri attivi e potenzialmente distruttivi: si trovano generalmente in Islanda e nell'area mediterranea, lungo il confine tra due placche tettoniche.

 

 

I vulcani più attivi d'Europa: dall'Etna al Cumbre Vieja

Le cronache italiane narrano spesso delle eruzioni dell'Etna che, dall'alto dei suoi 3329 mt di altezza, è non solo uno dei vulcani più alti al mondo ma anche il più attivo. Vedere l'Etna in attività non è raro, visto che si contano circa 200 eruzioni all'anno, l'ultima delle quali è avvenuta nel settembre del 2021. Anche lo Stromboli, sull'omonima isola delle Eolie, è in costante attività da circa 2000 anni e le sue eruzioni sono spesso spettacolari, con la lava che scivola lungo la Sciara del Fuoco, finendo poi in mare.

 

 

 

Il Vesuvio

C'è poi il Vesuvio, il vulcano che caratterizza lo skyline di Napoli, da cui dista appena 8 Km: si pensa che sia un vulcano spento e che l'ultima eruzione si stata quella famosa che nel 79 d.C. ha sepolto Ercolano e Pompei. In realtà il Vesuvio ha eruttato anche nel 1944 ed è considerato il vulcano potenzialmente più pericoloso al mondo. Ultimamente ha fatto parlare molto di sè anche il vulcano Cumbre Vieja di La Palma, un'isola delle Canarie che è stata devastata dall'eruzione verificatasi nel settembre del 2021. È un vulcano potente che, eruttando circa 500 mila anni fa, ha dato vita alla Caldera de Taburiente.

 

 

Dal Teide al Monte Hekla

Il monte più alto di Spagna è il vulcano Teide e sorge sull'isola di Tenerife: nonostante l'ultima eruzione sia avvenuta nel 1909 dal cratere El Chinyero, ancora oggi dimostra la sua silente attività con molte fumarole dall'espetto dantesco. Molti dei vulcani più attivi d'Europa sorgono sull'Isola del Fuoco e del Ghiaccio, ossia in Islanda: come non ricordare tra tutti il Eyjafjallajökull, uno stratovulcano composto da cenere, lava e tephra, dalla forma tipicamente conica.

 

 

Il sesto ghiacciao più vasto d'Islanda

È alto più di 1660 mt e ai suoi piedi si estende il sesto ghiacciaio più vasto d'Islanda: l'ultima eruzione da ricordare è stata quella dell'aprile 2010, tanto potente da portare alla chiusura temporanea del traffico aereo. Tra i vulcani più attivi d'Europa ci sono, sempre in Islanda, il Geldingadalir e il Monte Hekla, soprannominato non a caso "la Porta dell'Inferno": si tratta in particolare di una cresta vulcanica che raggiunge una lunghezza di 40 km e la maggior parte delle eruzioni provengono dalla fessura Heklugja.