TimGate
header.weather.state

Oggi 28 maggio 2022 - Aggiornato alle 15:00

 /    /    /  Quali sono le acque di prima pioggia
Quali sono le acque di prima pioggia

Pioggia su una campagna- Credit: iStock

NATURA18 gennaio 2022

Quali sono le acque di prima pioggia

di Melissa Viri

Ecco cosa devono fare gli esercizi commerciali.

Le acque di prima pioggia sono i primi 5 mm d'acqua piovana in un metro quadrato di superficie con rete drenante e impermeabile. Nel corso degli ultimi decenni, il massiccio ricorso all'urbanizzazione ha fatto sì che le aree impermeabili crescessero notevolmente di numero anche nel nostro Paese. Nello specifico, tali aree sono perlopiù destinate a usi produttivi. Da qui nasce l'esigenze da parte dello Stato di redigere delle normative al fine di obbligare gli esercizi commerciali a trattare le acque meteoriche per evitare che idrocarburi e residui oleosi provenienti dalle automobili finiscano nei corsi d'acqua o nella rete pubblica fognaria.

 

 

Acque di prima pioggia: attività interessate dalla normativa

Le attività coinvolte dalla normativa sulle acque di prima pioggia sono gli autolavaggi, le industrie, i parcheggi e le aree di rifornimento carburante. Dal momento che le acque non possono essere rilasciate nel terreno in presenza di elementi inquinanti, vanno prima bloccate e poi trattate seguendo le ultime disposizioni previste dal decreto legislativo che risale al 3 aprile 2006.

 

 

Impianti di trattamento

Gli esercizi commerciali elencati qui sopra devono presentare già in fase di progetto un impianto di trattamento delle acque di prima pioggia in grado di prevenire l'inquinamento delle falde acquifere e del terreno stesso. Gli imprenditori che stanno pianificando l'apertura di una delle attività citate all'inizio del paragrafo devono verificare se la propria Regione di appartenenza preveda una normativa più restrittiva o meno.

 

 

L'impianto di trattamento con accumulo per gestire le acque di prima pioggia

Una delle soluzioni più gettonate per gestire in maniera efficiente le acque di prima pioggia è rappresentata dall'impianto di trattamento con accumulo. In aggiunta alla depurazione, tale apparecchio consente di prevenire eventuali allagamenti causati dalle condizioni atmosferiche avverse (ad esempio le cosiddette bombe d'acqua o un forte temporale). L'impianto include una serie di vasche di accumulo che svolgono il ruolo di stoccaggio dell'acqua piovana.


L'importanza di affidarsi a una società seria e con comprovata esperienza

Prima di affidarsi a questa o a quell'altra azienda, gli addetti ai lavori consigliano di valutare i servizi offerti da ciascuna di esse. La scelta ideale dovrebbe ricadere su una società in grado di realizzare soluzioni personalizzate adeguate al progetto, incontrando in più di un'occasione il proprio cliente e procedendo con la verifica sul posto attraverso una serie di sopralluoghi preliminari. Infine, un ultimo aspetto da tenere in conto nella scelta è la possibilità di usufruire di una puntuale consegna chiavi in mano.