Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • People
    • Tutto
    • Gossip e Celebrità
    • Social e Influencer
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Hobby
    • Come fare
  • Video
    • Tutto
    • Arredamento
    • Come fare
    • Costume e società
    • Divertenti
    • Green
    • Hobby
    • Moda
    • Ricette
    • Sport
    • Tecnologia
    • Top Video
    • Viaggi
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 03 dicembre 2021 - Aggiornato alle 10:50
News
  • 10:12 | Lavoro, la ripresa è precaria
  • 09:45 | Le dimissioni del cancelliere austriaco Schallenberg
  • 09:29 | Tutti i nomi per sostituire Kjaer
  • 09:16 | Merkel lascia aprendo all’obbligo vaccinale
  • 09:16 | SBK 2022, Razgatlioglu continuerà a correre col numero 54
  • 09:01 | Il pazzo pareggio tra Lazio e Udinese (4-4)
  • 07:00 | I vaccini e i lockdown in Europa e le altre notizie sulle prime pagine
  • 02:04 | Lazio-Udinese 4-4: Acerbi illude i capitolini, Arslan pari al 99'
  • 23:52 | Rafa Nadal rassegnato: “Sarà Djokovic il primatista di Slam vinti”
  • 21:03 | Torino-Empoli 2-2: Romagnoli e La Mantia rimontano i granata
  • 17:48 | Economia, la ripresa forte dell'Italia
  • 17:30 | La classifica delle città più vivibili
  • 17:11 | Kjaer, coinvolti i legamenti: necessario l'intervento
  • 17:00 | Covid, i dati del 2 dicembre: tasso di positività al 2,5%
  • 16:48 | Lesione al legamento per Kjaer
  • 16:05 | Calcio: due giornate a Spalletti, salta Atalanta ed Empoli
  • 15:45 | Come vedere in tv tutte le partite della Serie A TIM, della Champions e molto altro
  • 13:17 | Vaccini, per Pfizer dovremo fare richiami per diversi anni
  • 13:15 | Ecumenismo alla Casa Bianca di Joe Biden, si celebra Hanukkah
  • 13:07 | Le otto nuove sale di Palazzo Maffei a Verona
Quali sono le città meno inquinate d'Italia Panoramica di Trento - Credit: iStock
GREEN 26 ottobre 2021

Quali sono le città meno inquinate d'Italia

di Melissa Viri

Al primo posto si colloca Trento, la città meno inquinata d'Italia.

Come ogni anno arriva puntuale il report di Legambiente intitolato "Ecosistema Urbano", nel quale vengono segnalate le performance ambientali delle varie città Italiane.

Da questo report è stata estrapolata la classifica delle città italiane caratterizzate da minor inquinamento. Una classifica che valuta vari elementi, dalla qualità dell’aria e dell’acqua alla gestione dei rifiuti da parte dell’amministrazione comunale, e comprende anche le notizie relative sia all’energia che alla mobilità.

 

Ecco quali sono le prime 10 città in classifica secondo il report di Legambiente.

Posti dieci e nove

Con un punteggio di 68,55 Ferrara si piazza al decimo posto. La città emiliana riesce a piazzarsi nelle prime 10 della classifica grazie soprattutto alla sua capacità di effettuare la raccolta differenziata dei rifiuti. La percentuale di Ferrara infatti è di circa l'80%, che la mette molto più in alto della media italiana, che è invece del 55%.

 

Il nono posto è di Oristano, con 69,01 punti. La città sarda, anche se non rientra tra i comuni italiani al vertice della classifica per quanto riguarda il PIL nazionale, è comunque una lodevole realtà per il suo ecosistema urbano. Un risultato che conferma come sia possibile migliorare costantemente il livello di inquinamento anche con poche risorse spese bene e con la giusta programmazione.

Ottava e sesta città meno inquinate d'Italia

L’ottavo posto è stato assegnato a Belluno, con il punteggio di 70,18. La città veneta è presente ormai da anni nelle prime 10 posizioni della classifica, con una qualità della vita che resta molto buona grazie al continuo incremento del numero delle piste ciclabili e della raccolta differenziata. Anche la settima posizione è di una città veneta, Treviso, con 70,41 punti, una cittadina "a misura d’uomo" che ha una buona qualità della vita, abbinata all’efficienza dei trasporti, alla pulizia dell’aria e all’incremento delle energie rinnovabili.

 

Sesto posto per la città marchigiana di Pesaro, che ha raggiunto un punteggio di 70,63. Si tratta di una "new entry" nei primi 10 posti della classifica e questo è dovuto principalmente alle misure che la città ha adottato per combattere l’emergenza ambientale, abbinate al concetto molto importante della "prevenzione" dell’inquinamento. Anche le spiagge che si affacciano sull’Adriatico possono vantare una tra le maggiori pulizie in tutta Italia.

Dalla quinta alla prima classificata

Per il quinto posto si torna in Emilia Romagna, con Parma che raggiunge un punteggio di 74,72. Il grande balzo in avanti della città emiliana è dovuto principalmente all’aumento della raccolta differenziata che è stato strepitoso, raggiungendo il 72%. Ai piedi del podio si piazza Pordenone con un punteggio di 75,45. La città friulana si distingue in maniera positiva soprattutto per l’efficienza dello stato urbano, caratterizzato dalla presenza di aree pedonali e piste ciclabili.

 

 

Terzo posto assoluto per Bolzano, che ha messo insieme 76,40 punti. La città altoatesina offre buone sensazioni in quasi tutte le componenti della valutazione. Si va dall’emissione di polveri, ottima, alla raccolta differenziata che raggiunge il 70%, all’utilizzo, per gli spostamenti cittadini, di mezzi privati, che è solo del 30%.

Il super podio delle città meno inquinate d'Italia

Secondo posto in classifica per Mantova con un punteggio 80,59. L’ottima rete idrica cittadina, la qualità dell’aria, l’efficiente sistema fognario e le minime percentuali di emissioni nocive fanno di Mantova una città molto ambita per vivere. A questo si aggiunge il secondo posto in Italia per la disponibilità di chilometri di piste ciclabili relativi al numero di abitanti.

 

 

La prima città in assoluto è Trento che mette insieme un punteggio di 81,20. Tra le caratteristiche virtuose del capoluogo trentino la raccolta differenziata, che arriva a superare l'80%, una situazione rarissima e quasi unica nel nostro Paese. Inoltre Trento possiede una rete idrica eccellente e per quanto riguarda l’energia, oltre il 50% di quella che viene consumata proviene da fonti rinnovabili.

I più visti

Leggi tutto su Lifestyle