TimGate
header.weather.state

Oggi 03 ottobre 2022 - Aggiornato alle 09:37

 /    /    /  Quanti combustibili esistono
Quanti combustibili esistono?

Inquinamento atmosferico generato da combustione- Credit: iStock

GREEN26 marzo 2021

Quanti combustibili esistono?

di Melissa Viri

I combustibili forniscono ;la possibilità di utilizzare macchinari e strumenti indispensabili nella vita di tutti i giorni

Sull'argomento è possibile trovare numerose informazioni in base al settore di interesse. Si parla spesso infatti di combustibili fossili, di impatto ambientale o della possibilità dell'esaurimento delle riserve di alcuni di essi. In realtà vengono trattati numerosi argomenti in merito in quanto questo tema riguarda inevitabilmente anche campi complessi come quello della chimica, della ingegneria energetica o delle scienze ambientali.

 

Si rischia perciò di rendere un argomento semplice più complicato del previsto, ma è comunque possibile farsi un'idea chiara sui combustibili informandosi sulle caratteristiche principali che li riguardano e sulle categorie con le quali vengono suddivisi.

Che cos'è un combustibile ?

In chimica per combustibile si intende un materiale che bruciando sviluppa un processo di ossidazione. Attraverso tale processo viene prodotta energia termica ed è grazie ad essa che macchine e macchinari possono funzionare. Per fare un semplice esempio sull'argomento si potrebbe entrare nel mondo dei carburanti ossia delle benzine. Questo tipo di combustibile liquido attraverso la combustione sviluppa un forte processo termico a cui consegue la produzione di una fonte energetica.

 

Anche se il petrolio è uno dei combustibili più utilizzati esso rappresenta solo la maggiore fonte dei combustibili liquidi. Infatti essi possono essere liquidi, ma anche solidi come il carbone o gassosi come il metano. Qualsiasi sia il loro stato è comunque corretto affermare che un combustibile è una sostanza che può generare energia attraverso una reazione esotermica o più semplicemente, bruciando e generando energia attraverso una rapida e forte produzione di calore.

Le diverse tipologie di combustibili

Come detto precedentemente la distinzione principale dei combustibili avviene attraverso i loro stadi: liquidi, solidi e gassosi. Il secondo parametro che crea differenze tra i combustibili è la loro origine ossia naturale o artificiale. Tra i combustibili solidi naturali troviamo la legna e i carboni fossili. Spesso si pensa che il carbone di legna sia un combustibile naturale, ma essendo prodotto da un processo di trasformazione viene considerato un combustibile artificiale. I combustibili naturali liquidi invece sono principalmente il bitume e il petrolio.

 

Attraverso essi si ottengono combustibili liquidi artificiali come le benzine e i distillati del petrolio. Anche l'alcol è un combustibile liquido artificiale che però trova basso impiego come fonte di energia per macchine e macchinari. Il combustibile gassoso per eccellenza è il metano che, al contrario dell'idrogeno, del gas illuminante e dell'acetilene che sono gas combustibili artificiali, è un combustibile gassoso naturale.