Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • People
    • Tutto
    • Gossip e Celebrità
    • Social e Influencer
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Hobby
    • Come fare
  • Video
    • Tutto
    • Arredamento
    • Come fare
    • Costume e società
    • Divertenti
    • Green
    • Hobby
    • Ricette
    • Sport
    • Tecnologia
    • Top Video
    • Viaggi
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 27 settembre 2021 - Aggiornato alle 07:27
News
  • 06:01 | Basket, Serie A: risultati, tabellini e classifica dopo la 1ª giornata
  • 00:02 | Basket, Fortitudo Bologna: le dimissioni di coach Repesa
  • 23:34 | Elezioni federali in Germania: Spd in vantaggio
  • 19:23 | Hamilton ancora nella storia: è la vittoria numero 100 in F1
  • 18:20 | La Juve vince con la Samp ma perde Dybala e Morata
  • 18:15 | I dati del 26 settembre: 44 morti, 3099 i positivi
  • 16:00 | Economia, uno sguardo ottimista sul futuro
  • 15:17 | SBK 2021, Jerez: Razgatlioglu vince anche Gara 2 su Redding e Bautista
  • 13:03 | SBK 2021, a Jerez Razgatlioglu vince Gara 1
  • 13:00 | Come funziona l'app che verifica i codici dei green pass
  • 10:02 | La richiesta dei Fridays for Future: è ora di agire
  • 09:14 | Inter e Atalanta, un pareggio da grandi
  • 22:50 | La figlia di Picasso dona 9 opere al Museo di Parigi
  • 19:28 | Elezioni in Germania: cosa dicono gli ultimissimi sondaggi
  • 18:15 | Norris in pole in Russia, la Ferrari di Sainz seconda
  • 16:28 | Moto, la tragedia di Dean Berta Vinales
  • 16:03 | Il Milan vince e si coccola il nuovo Maldini
  • 10:50 | La Juventus e Dybala si avvicinano sul rinnovo
  • 10:37 | Le donne incinte o in allattamento possono vaccinarsi
  • 10:26 | In Italia i casi continuano a calare
Shopping sostenibile: che cos'è e come farlo Ragazza che acquista vestiti al mercatino dell'usato - Credit: iStock
GREEN 4 agosto 2021

Shopping sostenibile: che cos'è e come farlo

di Maura Corrado

Piattaforme green, mindfulness, guide di settore, incentivi fiscali: come fare acquisti a basso impatto ambientale

Essere ambientalisti non è più un vezzo, ma una necessità.

La crescente consapevolezza collettiva, legata soprattutto alle conseguenze disastrose prodotte dai cambiamenti climatici, unita alla pandemia da Covid-19, sta cambiando gradualmente il nostro modo di fare shopping. Se per il futuro intendi fare acquisti in maniera più attenta e consapevole, ecco qualche indicazione.

> > > Leggi anche "Retail e rivoluzione: dall'ecommerce all'omnichannel, come cambiano i negozi" su Le Macchine Volanti!

Acquisti consapevoli

L’industria della moda è tra le più inquinanti al mondo. Qualcosa sta cambiando, ma c’è ancora molto da fare. La sostenibilità inizia prima di entrare in negozio. Quando fai shopping, chiediti sempre se hai davvero bisogno di quell’oggetto. Cerca di evitare gli acquisti d’impulso o consolatori: se vuoi dimenticare una brutta giornata o vuoi premiarti per un risultato raggiunto, un bel massaggio al centro benessere ti farà sentire meglio – e avrà un minor impatto ambientale - dell’ennesima t-shirt o gonna.

 

L’inquinamento prodotto da un capo d’abbigliamento è la somma di più voci: dai materiali e coloranti impiegati ai processi produttivi, fino al packaging e al trasporto. Prima di acquistare un indumento, verifica se l’azienda che lo produce adotta pratiche di sostenibilità, come l’impiego di coloranti e fibre naturali (cotone biologico, lana, lino, ecc.), l’utilizzo di energia elettrica da fonti rinnovabili o di veicoli elettrici per le consegne. Inoltre, verifica se il punto vendita raccoglie vestiti usati per ricavarne fibre rigenerate da utilizzare successivamente per la produzione di nuovi vestiti.

Le piattaforme online

L’e-commerce è in costante crescita anche in Italia, ma ci sono degli accorgimenti da adottare per ridurre l’impatto ambientale delle nostre spese. A partire, ad esempio, da imballaggi e spedizioni, tra le voci più impattanti. Il primo suggerimento è non effettuare più ordini durante una settimana o un mese, ma effettuare un unico ordine mensile o settimanale, in modo da ottimizzare la quantità di imballaggi necessari e ridurre il numero di spedizioni. Meno spedizioni, infatti, significa meno emissioni di CO2, generate dai furgoncini tradizionali, nell’atmosfera. Meno imballaggi, poi, vuol dire meno rifiuti. Se vivi con la tua famiglia o con dei coinquilini, puoi provare a coinvolgerli, chiedendo se hanno bisogno di qualcosa dallo stesso sito di shopping. L’obiettivo è lo stesso: effettuare un unico ordine, in modo da ridurre l’impatto sull’ambiente. 

Ricerche più accurate

Se sei affezionato alle piattaforme di e-commerce più conosciute, puoi usarle in maniera più accurata per fare acquisti più sostenibili. Su Amazon, ad esempio, puoi cercare ciò di cui hai bisogno nella categoria “Compact by Design”, che raggruppa i prodotti dal design più efficiente e che quindi necessitano di imballaggi più piccoli per la spedizione. Yoox, invece, offre una piattaforma nella piattaforma: si chiama YooxyGen e ospita tutti quei brand di abbigliamento, scarpe e accessori che rispettano una serie di parametri green.

 

Anche su Zalando, infine, ci sono articoli moda e beauty che ricevono il marchio Sostenibilità se rispettano uno o più parametri ecologici (prodotto che rispetta gli animali, biodegradabile, con meno imballaggi, ecc.). Passiamo alle piattaforme di nicchia. Sono sempre più numerose e nascono proprio per promuovere lo shopping sostenibile. Ecco qualche nome: Talia Collective, Rêve En Vert, SlowCo. Per gli acquisti legati alle necessità di tutti i giorni – non solo abbigliamento, ma anche oggetti per la casa, articoli per bambini e animali, ecc. – ci sono poi Penso in Verde e Green Network Store. 

Le guide eco: Milano

Tra gli strumenti per aiutare i consumatori a fare acquisti eco-friendly, ci sono anche due guide. Si chiamano “Eco in Città” e riguardano le principali città dello shopping: Roma e Milano. Ecco i numeri dello shopping sostenibile a Milano: 49 ristoranti, pizzerie e bar biologici; 63 ristoranti vegetariani, vegani e crudisti; 26 botteghe equo-solidali; 37 bio-profumerie ed eco-parrucchieri; 107 tra negozi, mercati, punti vendita aziendali e agriturismi bio e vegani; 24 ciclofficine e altri luoghi dove noleggiare veicoli elettrici; 36 mercatini e negozi di abiti usati; 23 punti vendita con abbigliamento e accessori a basso impatto ambientale; 46 tra mercatini, rigattieri e negozi per una casa green; 17 negozi di eco-vestitini per bambini e 45 luoghi per intrattenere i più piccoli (librerie, musei, ludoteche e fattorie).

Roma

Questi, invece, sono i luoghi dello shopping eco-friendly nella Capitale, indicati nella guida “Eco in Città”, scritta da Marzia Fiordaliso e Massimiliano Pontillo: 137 ristoranti, pizzerie e bar biologici; 64 ristoranti vegetariani, vegani e crudisti; 76 bio-profumerie ed eco-parrucchieri; 50 tra mercatini, rigattieri e negozi per la casa etica; 165 tra esercizi, mercati e punti vendita aziendali bio e vegani; 10 botteghe equo-solidali; 42 ciclofficine e altri luoghi dove noleggiare mezzi elettrici; 45 mercatini e negozi di abiti usati; 35 punti vendita con abbigliamento e accessori a basso impatto; 21 negozi di eco-vestitini per bimbi; 62 luoghi di intrattenimento per bambini (librerie, musei, ludoteche e fattorie).

Sfruttare gli incentivi

Per quanto riguarda, infine, gli acquisti più importanti, come automobili e climatizzatori, è il momento di sfruttare gli incentivi fiscali, stanziati dal Governo, per acquistare prodotti meno inquinanti. Per le automobili 100% elettriche, che dunque rientrano nella fascia di emissioni tra 0 e 20 g/km di CO2, l’incentivo complessivo (ecobonus + extrabonus) è pari a 8.000 euro, a cui si aggiungono 2.000 euro di contributo da parte della concessionaria, contributo erogabile in caso di rottamazione di un’auto con almeno 10 anni. Senza rottamazione, il bonus statale scende a 5.000 euro, più 1.000 euro di contributo della concessionaria.

 

Queste, invece, sono le agevolazioni previste per i climatizzatori a basso consumo energetico: 50% per chi acquista un climatizzatore nell’ambito di una ristrutturazione ordinaria di casa o del condominio; 50% per l’acquisto di un condizionatore, con classe energetica almeno A+, durante le ristrutturazioni straordinarie; 65% (ecobonus) per chi acquisterà un nuovo condizionatore con pompa di calore, ad alta efficienza, per sostituirne uno di classe inferiore.

I più visti

Leggi tutto su Lifestyle