TimGate
header.weather.state

Oggi 06 luglio 2022 - Aggiornato alle 00:06

 /    /    /  Spreco alimentare app
Spreco alimentare, app che aiutano a combatterlo

Ragazza che sbuccia una mela- Credit: iStock

GREEN11 marzo 2021

Spreco alimentare, app che aiutano a combatterlo

di Melissa Viri

Lo spreco alimentare è un problema che riguarda tutto il mondo: scopriamo le app per combatterlo!

Uno dei problemi più sentiti nel mondo è quello che riguarda lo spreco del cibo. Secondo due organizzazioni del settore, la FAO a livello mondiale e l’italiana Coldiretti, ogni anno in totale nel mondo vengono sprecate quasi 4 miliardi di tonnellate di derrate alimentari. In Italia sono 145 chilogrammi quelli sprecati ogni anno dagli abitanti.

 

Uno spreco che fa salire le spese di ogni famiglia di circa 1400 euro e che pone l’Italia al 13esimo posto tra i paesi europei secondo i conteggi del "Food Sustainability Index". Per combattere questa situazione ed invertire la tendenza allo spreco sono disponibili delle app molto interessanti. Scopriamone insieme alcune.

L’applicazione Too Good To Go

Questa app, disponibile per gli smartphone, permette ai ristoratori e ai commercianti di mettere in vendita una Magic Box, con il cibo rimasto invenduto alla fine della giornata lavorativa, ad un prezzo ridotto. Acquistando questa Magic Box con un prezzo pari a circa 1/3 di quello di vendita si lotta quotidianamente contro lo spreco alimentare. Questa app è nata circa 6 anni fa in Danimarca ed ora sta prendendo piede in varie zone italiane, dopo l’arrivo nel nostro paese datato marzo 2019. Si tratta di una app antispreco che vuole preservare l’ambiente mediante una sensibilizzazione sulle problematiche relative allo spreco alimentare.

 

Questa app è disponibile in 14 paesi del Vecchio Continente ed in totale è stata scaricata da 20 milioni di utenti. I negozi aderenti sono più di 40 mila e le Magic Box vendute finora superano i 30 milioni. Con questi dati l’app danese fino ad oggi ha evitato l’immissione nell’ambiente di 80 milioni di CO2. In Italia ha circa 4mila negozi aderenti ed è disponibile in 26 città.

L’applicazione Regusto

Per combattere gli sprechi sia nelle amministrazioni che nella ristorazione è nata questa app dal nome latino che significa "gustare di nuovo". Questo progetto, formato da un’app e una piattaforma che puntano a ridurre gli sprechi alimentari e viene impiegata sia nelle amministrazioni comunali che nel settore della ristorazione.

 

Il suo uso è molto semplice: dopo aver scaricato l’app è sufficiente scegliere tra i piatti disponibili in offerta, prenotando la Regusto Bag da asporto. Le offerte sono molto vantaggiose, in quanto grazie alle prenotazioni la gestione non ha perdite dovute a scorte e alimenti cucinati e non venduti. I piatti contenuti nella Bag possono essere consumati dove si vuole.

L’app Eco Food Prime

Questa app antispreco è nata dall’idea di Giuseppe Blanca e Martina Emanuele, due ragazzi siciliani che hanno cercato di evitare lo spreco costituendo una rete, insieme agli attori della filiera, che mette insieme offerte commerciali, attività social e donazioni. L’intento di Eco Food Prime è quello di rivoluzionare il modo in cui acquistiamo e consumiamo i prodotti alimentari ogni giorno. In questa app tutti gli attori, dagli esercenti ai consumatori alle associazioni della solidarietà, hanno un obiettivo comune, quello della diminuzione dello spreco alimentare.