TimGate
header.weather.state

Oggi 06 luglio 2022 - Aggiornato alle 07:00

 /    /    /  Tutte le proprietà e i benefici della genziana
Tutte le proprietà e i benefici della genziana

Genziana gialla- Credit: iStock

FLORA02 dicembre 2021

Tutte le proprietà e i benefici della genziana

di Melissa Viri

Fiori gialli e tante proprietà.

La genziana è una pianta che appartiene alla famiglia delle Gentianaceae. Con i suoi fiori giallo-oro e le foglie grandi, dotate di un bel verde brillante, popola i prati e le montagne asiatiche ed europee fino a 1500 metri di altezza. È una specie molto particolare, basti pensare che la fioritura ha luogo dieci anni dopo la semina e che le radici, la parte terapeutica più importante, possono raggiungere il metro e mezzo di lunghezza. Estratte dal terreno a fine estate o in autunno, sono considerate dalla farmacopea mondiale come uno dei rimedi più efficaci e ben tollerati per risolvere i disturbi a carico dell'apparato digerente, per stimolare il sistema immunitario e regalare un booster di energia in caso di astenia e affaticamento.

 

 

Le proprietà più importanti della genziana

I tre principi attivi presenti all'interno della radice di genziana sono la gentiopicrina, la gentiamarina e la gentisina. La gentiopicrina è una sostanza di natura glicosidica, caratterizzata da un sapore molto amaro che le conferisce però un'eccellente proprietà eupeptica. Questa pianta quindi è dotata di numerosi benefici epatoprottetivi e digestivi. L'assunzione alle dosi consigliate aumenta la produzione dei succhi biliari che aiutano a eliminare la sensazione di pienezza epigastrica e velocizzano il processo digestivo. La radice di questa pianta inoltre favorisce le secrezioni gastriche e previene la flatulenza e le coliche intestinali.

 

 

Genziana come diuretico

Utilizzata fino al secolo scorso per curare la malaria, la genziana è un efficace diuretico naturale che agisce dolcemente, stimolando la minzione e favorendo la progressiva eliminazione delle tossine accumulate nel corpo. Grazie a questa azione, aiuta a purificare i reni, il sangue e a ridurre i livelli di acido urico. È dotata anche di un sorprendente potere emmenagogo che stimola l'afflusso di sangue nella zona pelvica, alleviando in questo modo i dolori mestruali.

Un aiuto in più

Le popolazioni delle zone montane erano solite masticare ogni giorno un pezzo di radice di genziana, convinte che fosse non solo l'elisir di lunga vita ma anche un ottimo energizzante in grado di scongiurare la fatica. Le ricerche condotte in laboratorio hanno dato ragione a quella che sembrava essere soltanto una diceria popolare. Oggi sappiamo che questa pianta è un vero e proprio tonico stimolante dell'organismo, in grado di combattere la stanchezza muscolare e di ripristinare le naturali riserve di ferro. Non dimentichiamo inoltre che la radice è utilizzata anche per uso esterno. Dotata di un naturale potere antinfiammatorio, allevia i dolori derivanti da strappi, contusioni e aiuta ad assorbire lividi ed ematomi.