TimGate
header.weather.state

Oggi 25 settembre 2022 - Aggiornato alle 14:00

Prezzemolo- Credit: iStock

GREEN24 luglio 2021

Tutti i segreti per coltivare il prezzemolo

di Melissa Viri

Una delle piante più coltivate, ecco tutte le proprietà e i benefici!

Se c'è una pianta che è molto presente pressoché in tutte le case, è certamente il prezzemolo: nonostante il suo uso sia oggi prettamente culinario, questa bella piantina nasconde anche proprietà curative note sin da epoche remote.

 

Per questo motivo è una buona idea coltivarla in casa, così da avere il buono e salutare prezzemolo sempre a portata di mano, peraltro a Km 0.

 

 

Una pianta amata anche dalle antiche civiltà

Il Petroselinum Hortense è una pianta appartenente alla famiglia delle Aliaceae, molto comune oggi come in passato: i Greci ad esempio, oltre ad alimentarsene e ad usarlo per le sue proprietà medicamentose, componevano ghirlande fiorite inserendo anche rametti di prezzemolo, donandole poi ai vincitori dei Giochi. I Romani stessi utilizzavano le aromatiche foglie di prezzemolo in particolare per via del loro potere antiossidante e per la sua capacità di favorire una corretta digestione.

Coltivarlo è facile perché si tratta di una pianta che si adatta a ogni ambiente e terreno: la cosa importante è procurarsi un vaso molto profondo per via del suo voluminoso apparato radicale e, qualora non si possegga già una piantina, utilizzare i semi (preventivamente messi a bagno in acqua per ammorbidirli e incentivarne la germinazione).

In ogni caso è importante ricordarsi che per rinvigorire la pianta, bisogna raccogliere molto spesso le foglioline di prezzemolo evitando così che queste appassiscano sul fusto.

 

 

Consigli di coltivazione del prezzemolo

Per coltivare la pianta di prezzemolo bisogna scegliere preferibilmente un terreno abbastanza sabbioso e ricco di sostanze nutritive: per questo motivo è una buona idea mescolare al terriccio del composto organico, in modo da garantire la crescita rigogliosa della pianta. Sul fondo del vaso inoltre bisogna sistemare dei cocci o semplici palline di argilla in modo da favorire il drenaggio ed evitare il dannoso ristagno idrico: le innaffiature infatti devono essere certamente costanti ma senza inzuppare il terreno.

La pianta per crescere bene deve essere posizionata in un ambiente luminoso e soleggiato: in estate, nelle giornate particolarmente torride, è però meglio riparare la pianta all'ombra per evitare che le foglie si secchino. Stesso discorso vale per l'inverno, durante il quale si può anche coprire la pianta di prezzemolo con un telo traspirante che però la protegga dai freddi più intensi.


Non c'è un periodo più indicato per la raccolta delle foglie di prezzemolo: l'unica accortezza è quella di prelevare prima quelle posizionate più in alto e poi le foglie poste più in basso.