• News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Tecnologia
    • Gossip e Celebrità
    • Spazio Solidale
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • People
    • Tutto
    • Gossip e Celebrità
    • Social e Influencer
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Hobby
    • Come fare
  • Video
    • Tutto
    • Arredamento
    • Come fare
    • Costume e società
    • Divertenti
    • Green
    • Hobby
    • Moda
    • Ricette
    • Sport
    • Tecnologia
    • Top Video
    • Viaggi
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 28 gennaio 2022 - Aggiornato alle 09:06
News
  • 08:45 | Argentina e Uruguay vincono nelle qualificazioni mondiali
  • 07:30 | La Fiorentina ha chiuso per Arthur Cabral
  • 07:11 | Per Vlahovic alla Juve manca solo la firma
  • 07:00 | Lo stallo nelle trattative per il Quirinale e le altre notizie in prima pagina
  • 07:00 | Il test di un vaccino a mRna contro l’Hiv
  • 06:37 | La prima donna presidente dell’Honduras
  • 05:51 | Kulusevski proposto al Milan
  • 21:05 | Ufficiale, Gosens all'Inter, prestito con obbligo di riscatto
  • 21:01 | Iran ai Mondiali, quattordicesima squadra per Qatar 2022
  • 20:45 | Cabral a Firenze, è cominciata l'era post Vlahovic
  • 20:38 | Vlahovic alla Juve è fatta, manca solo l'annuncio
  • 19:17 | SBK 2022, Rea e Lowes davanti a tutti nei test di Jerez
  • 18:55 | Shoah, la sopravvissuta Auerbacher commuove il Parlamento tedesco
  • 18:30 | Il Louvre e Sotheby’s indagano insieme la provenienza di alcune opere
  • 17:45 | Covid, i dati del 27 gennaio: tasso di positività al 15%
  • 17:43 | De Laurentiis: 'Il governo capisca che i tifosi sono elettori'
  • 17:42 | De Siervo: 'Riapertura stadi? Dipende dalle condizioni generali'
  • 17:37 | La Nato, la Russia e il rischio di una nuova guerra in Europa
  • 16:35 | Cosa sappiamo sulla pillola anti-Covid di Pfizer autorizzata dall'Ema
  • 15:54 | La crisi della depressione fra gli adolescenti
VIDEO Tutto quello che c'è da sapere sulle piante carnivore
Pianta carnivora chiusa - Credit: iStock
GREEN

Tutto quello che c'è da sapere sulle piante carnivore

di Melissa Viri

Cosa sono le piante carnivore

Le piante carnivore sono spesso mal rappresentate: sono specie predatrici, ma non attaccano niente di più grande degli insetti.

A differenza di quanto accade nei film e nei romanzi horror, le piante carnivore si nutrono di ragni, insetti e altri artropodi. In realtà, nella maggior parte dei casi non mangiano direttamente la loro preda e non finiscono completamente l'insetto.

;

Le loro prede, invece, diventano una fonte di oligoelementi, fosforo e azoto. Infatti le piante carnivore sono comunque piante, anche se in parte eterotrofe. Inoltre crescono abitualmente in terreni aridi con pochi nutrienti, ad esempio deserti, fianchi rocciosi, altopiani poveri di substrato o torbiere acide. Non potendo ottenere le sostanze nutritive di cui necessitano dalla fotosintesi clorofilliana, hanno bisogno di prenderli dai corpi di insetti.

Le differenze tra piante carnivore

Le piante carnivore si differenziano per molti elementi, tuttavia quello più immediato è il sistema di cattura utilizzato per catturare i ragni e gli insetti. Ad esempio, la varietà Sarracenia può raggiungere un'altezza di un metro e dal fusto si dipartono coppe di forma semi-conica e grandi sufficienti per intrappolare un insetto che ci entrano.

;

La cavità si chiama ascidio e, una volta che un insetto è rimasto intrappolato, si attiva la produzione di liquidi digestivi composti da enzimi. Molto simile è la Cephalotus follicularis, che ha un sistema di cattura ancora più pericoloso. Sono presenti aculei rivolti all'interno e che ricoprono l'ascidio, così da tenere fermo l'insetto.

La drosea e la dionea

In tutto il mondo vegetale la pianta carnivora più conosciuta è la dionea, che spesso viene utilizzata come modello per sviluppare le specie immaginarie del panorama horror. Il sistema di cattura funziona in base a un meccanismo a scatto. Due foglie, dotate di ciglia ricurve lungo il bordo, sono disposte a formare i bracci di una tagliola. Quando un insetto oppure un ragno si posa sulla superficie interna della foglia, le diramazioni nervose attivano il meccanismo di chiusura della cosiddetta tagliola.

;

In questo modo l'insetto rimane intrappolato ed è digerito lentamente (a volte alcune settimane) attraverso la secrezione di enzimi. Le foglie rimangono chiuse finché la digestione non è terminata, quindi si riaprono in attesa della prossima preda. Più piccola ma simile è la dionea, dotata anche di tentacoli appiccicosi per catturare gli insetti.

I più visti

Leggi tutto su Lifestyle