TimGate
header.weather.state

Oggi 02 luglio 2022 - Aggiornato alle 01:00

 /    /    /  Tutto sulle carnivore, le nuove piante di tendenza
Tutto sulle carnivore, le nuove piante di tendenza

Una mosca tra le grinfie di una pianta carnivora- Credit: iStock

FLORA24 maggio 2022

Tutto sulle carnivore, le nuove piante di tendenza

di Melissa Viri

Le piante carnivore sono la tendenza del momento.

Sono poche le persone che non rimangono affascinate di fronte a una pianta carnivora. Per quanto la spiegazione del loro particolare comportamento sia ormai ampiamente conosciuta, questa tipologia di vegetali continua a stupire e destare curiosità. Se anche tu hai scelto di abbellire la tua casa con una o più di loro, ti sarà utile conoscere tutto quello che c'è da sapere sulle piante carnivore, sulle loro necessità e sulle caratteristiche di ogni specie.


 

Tutto sulle piante carnivore: perché si cibano di insetti

Le piante carnivore hanno la capacità di assorbire le proteine animali, trasformandole in nutrimenti per la loro crescita e sopravvivenza. La selezione ha fatto sì che potessero così sopravvivere in habitat con terreni poveri di elementi nutritivi, soprattutto azoto, potassio e fosforo, come le paludi. Un incredibile vantaggio rispetto ad altre specie presenti, che ha portato questa capacità a svilupparsi, acquisendo come vedremo forme diverse e meccanismi avanti.


 

Come divorano gli insetti

Tra l'altro, le piante carnivore hanno un apparato radicale non molto sviluppato, segno che la loro tecnica riesce a procurare loro il necessario per vivere. Principalmente, le piante carnivore utilizzano tre sistemi di cattura degli insetti: trappole a tagliola, adesive e ad ascidio.


 

Piante carnivore a talgiola: la Dionaea Muscipula

È forse una delle piante carnivore più comuni e apprezzate. La Dionaea Muscipula è un piccolo arbusto le cui foglie terminano con una parte dentata, dotata di un particolare meccanismo molto simile a una tagliola, che agisce con grande velocità, con un movimento a scatto. La mosca che si posa sulla foglia rimane inesorabilmente catturata. È una pianta capace di catturare insetti di dimensioni abbastanza notevoli. La sua coltivazione non richiede cure particolari, ma è necessario prestare attenzione ai ristagni d'acqua e alla presenza di parassiti sulle foglie.


 

La piante carnivore con foglie adesive: Pinguicola e Drosera

Le foglie di questa tipologia di piante carnivore hanno la capacità di secernere una mucillagine collosa che non permette agli insetti di liberarsi, catturandoli e rendendoli in poco tempo un gustoso pasto per la pianta carnivora. Fra gli esempi più comuni che possiamo trovare fra le piante carnivore con foglie adesive ci sono la Drosera Capensis e la Pinguicola Alpina. Sono ospiti perfetti dei nostri appartamenti, a patto di avere una certa cura nei loro confronti.


 

Piante carnivore ad ascidio: la Serracenia Purpurea

Si tratta forse di una delle specie più belle da coltivare in casa, grazie alle presenza di foglie modificate di color porpora, che sono quelle capaci di catturare insetti. Hanno l'aspetto di piccole caraffe allungate, ripiene di un particolare tipo di nettare narcotizzante. L'insetto, attratto dalla foglia, scivola nell'apertura della foglia tubulare, e non riesce più ad uscire, finendo intrappolato nel liquido. Fra tutte, la Serracenia Purpurea è forse la più semplice da coltivare e non richiede particolari attenzioni. Il mondo delle piante carnivore è veramente tutto da scoprire.