Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Ricette
    • Arredamento
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 25 ottobre 2020 - Aggiornato alle 06:33
Live
  • 06:00 | L’Università di Macerata sbarca in un videogioco
  • 00:42 | Ancora una sconfitta per l’Italrugby contro l’Irlanda
  • 00:19 | Basket, Serie A: la Virtus Bologna passa a Varese 73-85
  • 00:01 | Basket, Serie A: Reggio Emilia piega la Germani Brescia 83-67
  • 23:33 | Luis Alberto e Immobile fanno sorridere la Lazio
  • 21:13 | L’Inter torna a vincere e blinda la porta per la prima volta
  • 21:00 | Finisce l'ora legale, torna l’ora solare
  • 20:03 | Genoa-Inter 0-2, risolvono Lukaku e D'Ambrosio
  • 20:00 | Jean-Claude Van Damme ha salvato un chihuahua
  • 20:00 | Covid-19, Italia: 19.644 nuovi casi e 151 morti in 24 ore
  • 19:10 | Covid, come avviene il contagio durante una cena?
  • 18:58 | Covid, come richiedere il bonus da 1800 euro
  • 18:56 | Che fine hanno fatto gli attori di Dancing Days
  • 18:52 | Azzolina: "Focolai a scuola? Non sono un rischio"
  • 18:30 | Cosa fare se siete stati a contatto con un positivo al Covid
  • 18:12 | Barcellona-Real 1-3, colpo Zidane che ora respira
  • 18:10 | La vittoria del Real Madrid nel “clasico”
  • 18:00 | In arrivo il documentario su Audrey Hepburn
  • 17:59 | L’Atalanta inciampa ancora, la Sampdoria vola
  • 17:54 | Giro d’Italia, due in testa a una tappa dalla fine
Ventilconvettore al posto del termosifone, sì o no per l'ambiente? Operaio che aggiusta un termosifone - Credit: iStock
GREEN 17 ottobre 2020

Ventilconvettore al posto del termosifone, sì o no per l'ambiente?

di Melissa Viri

Ventilconvettore o termosifone? La scelta giusta per l'ambiente: scopriamo di più!

L'inverno si avvicina a grandi passi e, come ogni anno, dobbiamo iniziare a pensare a quale sia la fonte di calore più giusta per le nostre esigenze.

Soprattutto negli ultimi anni, infatti, si assiste a una dura battaglia, a suon di consumi e a considerazioni sul minimo impatto ambientale possibile, tra ventilconvettore e termosifone.

 

Scegliere l'uno piuttosto che l'altro, infatti, ha importanti ripercussioni sui consumi energetici e sull'ambiente e ognuno di essi vanta specifiche caratteristiche da prendere in considerazione per addivenire a una scelta consapevole e responsabile.

Zero impatto ambientale: è possibile?

Abitare in una casa realizzata secondo tutti i crismi del minimo impatto ambientale, soprattutto negli ultimi anni, è diventato il sogno di tutti noi. Ma ciò non è sempre possibile. Come si coniuga, infatti, l'esigenza di un'edilizia ecosostenibile al consumo di energia che utilizziamo per riscaldare gli ambienti interni, soprattutto in inverno?

 

I cari vecchi termosifoni, infatti, sono caratterizzati da una temperatura di mandata superiore alle altre tecnologie che, implicando una maggiore dispersione di calore, contribuiscono alla non uniformità della temperatura all'interno degli ambienti. Il ventilconvettore, appartenente all'ultimissima generazione delle fonti di calore, vanta una struttura metallica complessa che, al proprio interno, racchiude una o due batterie di scambio termico alternato aria-acqua, uno specifico filtro per ricircolo dell’aria, un ventilatore e una vaschetta apposita per la raccolta della condensa.

 

Grazie alla nuova e più consapevole tecnologia di stampo "green" con la quale sono realizzati, i ventilconvettori assicurano una certa uniformità nell'erogazione di calore, evitando persino la sua stratificazione verticale. In questo modo, dunque, l'aria diventa più salubre, la temperatura è uniforme in tutti gli ambienti e, soprattutto, consente un maggior ricircolo dell'aria con annesso risparmio energetico.

Perché preferire un termoconvettore al posto del termosifone

Come abbiamo appena avuto modo di vedere, diverse sono le differenze tra il classico termosifone e il più moderno ventilconvettore. Quando scegliamo di acquistare o di sostituire l'uno con l'altro, infatti, dobbiamo sempre a tener a mente quanto conti il rispetto dell'ambiente, soprattutto in un periodo storico in cui il surriscaldamento globale è diventato un problema di primaria importanza.

 

Il ventilconvettore, più moderno e al passo con i tempi, ci consente di vivere in maniera ecosostenibile, risparmiando sui consumi e ottenendo il giusto livello di impatto ambientale. Scegliere un ventilconvettore, dunque, significa farsi un vero e proprio regalo, assicurandosi il massimo del comfort ma proteggendo l'ambiente.

Leggi tutto su Lifestyle