TimGate
header.weather.state

Oggi 12 agosto 2022 - Aggiornato alle 11:27

 /    /    /  Come vestirsi in modo sostenibile
Vestirsi in modo sostenibile: le buone abitudini da avere

Ragazza sorridente seduta accanto a piante- Credit: iStock

GREEN07 settembre 2021

Vestirsi in modo sostenibile: le buone abitudini da avere

di Melissa Viri

Ecco un breve elenco di buone abitudini da acquisire per vestirsi in modo sostenibile

Abbigliamento e sostenibilità: un connubio possibile

La crescente sensibilità nei confronti di temi quali rispetto dell'ambiente, sostenibilità e scarsità delle risorse ha portato sempre più consumatori a chiedersi come poter agire in modo sostenibile anche quando si parla di abbigliamento. Le catene di fast fashion permettono di acquistare costantemente nuovi capi a prezzi davvero accessibili. Tuttavia i processi produttivi sono piuttosto inquinanti e la sovrapproduzione grava pesantemente sull'ambiente. Pertanto può essere utile un breve elenco di buone abitudini da acquisire per vestirsi in modo sostenibile.

Buone abitudini per vestirsi in modo sostenibile

Come detto poc'anzi, moda e sostenibilità sono mondi che sempre più spesso si incontrano. L'attenzione verso l'ambiente sta infatti raggiungendo anche questo settore spingendo i consumatori a porsi sempre più domande e a informarsi sull'argomento. Vestire in modo sostenibile è possibile e per farlo si possono seguire semplici abitudini come:

• acquistare solo i capi di cui si necessita: capita spesso di entrare in un negozio e acquistare più capi rispetto a ciò che si era preventivato. Questo tuttavia porta ad accumulare abiti riempiendo l'armadio di vestiti che non si utilizzano. Pertanto è sempre buona norma chiedersi se effettivamente si avranno occasioni per indossare tutto ciò che si sta per acquistare;

• scegliere brand attenti all'ambiente (evitare il fast fashion): sono sempre più numerose le aziende che prestano attenzione all'ambiente, alla sostenibilità e al rispetto dei lavoratori. Acquistare i loro prodotti permette quindi di agire con responsabilità e di vestirsi in modo sostenibile;

• riciclare i vestiti usurati: gettare negli appositi cestini i capi ormai inutilizzabili è la scelta migliore. Molte aziende si occupano infatti di rigenerare e riciclare i tessuti dandogli nuova vita;

• donare o vendere gli abiti che non si indossano più: app, siti e negozi fisici specializzati sono i posti ideali in cui vendere i capi che non si usano più per dare loro una seconda vita. Contemporaneamente si guadagna e ci si sbarazza di ciò che altrimenti rimarrebbe inutilizzato nell'armadio. Allo stesso modo, donando a chi ne ha bisogno si compie un gesto altruistico e responsabile;

• acquistare abbigliamento usato/vintage: i capi di seconda mano o vintage sono sostenibili poiché non vengono impiegate nuove risorse per la realizzazione e non si aggiungo ai rifiuti da smaltire;

• evitare lo shopping compulsivo: acquistare capi in grandi quantità favorisce la produzione di rifiuti, l'inquinamento e lo sfruttamento di risorse non rinnovabili.