TimGate
header.weather.state

Oggi 17 agosto 2022 - Aggiornato alle 06:00

 /    /    /  Agnolotti ricotta e spinaci
Agnolotti ricotta e spinaci

Agnolotti ricotta e spinaci- Credit: iStock

RICETTE13 gennaio 2021

Agnolotti ricotta e spinaci

di Melissa Viri

Una pasta ripiena ;che porta avanti la tradizione culinaria italiana grazie alla bontà e semplicità

Gli agnolotti ricotta e spinaci sono un primo piatto tipico della tradizione piemontese. Si tratta di Le signore emiliane realizzano la sfoglia con estrema facilità grazie alla manualità acquisita negli anni ma con il tempo si riesce a fare una sfoglia perfetta in casa anche senza usare gli attrezzi elettronici.

 

In ogni caso, grazie al robot da cucina, fare la pasta adesso è ancora più semplice e si può portare in tavola una sfoglia fatta con le proprie mani perfetta.

Come preparare la sfoglia per gli agnolotti

Fare l'impasto della pasta fatta in casa non è difficile, basta mischiare uova, farina e un po' d'acqua se serve. In questo modo, si avrà una pasta elastica che si stende con facilità e permette di fare degli agnolotti perfetti.

 

La sfoglia dopo essere stata allungata può essere fatta riposare per qualche ora mentre si prepara il ripieno degli agnolotti così da avere una pasta più porosa che esalta il gusto.

Il ripieno degli agnolotti

Per fare il ripieno degli agnolotti bisogna stufare gli spinaci e procedere a tritarli con il mixer per avere un ripieno omogeneo e più semplice da porzionare.

 

Setacciare la ricotta così da renderla molto più cremosa, aggiungere del parmigiano e se si desidera un ripieno più gustoso anche un uovo. Salare, pepare e mescolare tutti gli ingredienti per avere un ripieno impeccabile e goloso.

 

A questo punto si possono preparare gli agnolotti. La pasta deve essere tagliata in piccoli rettangoli, al centro inserire un cucchiaino di impasto di spinaci e ricotta e chiudere con un secondo strato di pasta.

 

Sigillare bene i bordi bagnandosi le dita e se si dispone dell'apposito attrezzo per tagliare i contorni frastagliati il risultato sarà esteticamente più interessante.

La cottura degli agnolotti

Si può procedere poi alla cottura degli agnolotti, in abbondante acqua salata cercando di non muovere molto la pasta altrimenti si corre il rischio di romperla e far fuoriuscire il ripieno rovinando tutto il risultato.

 

Per condire gli agnolotti sono tante le possibili opzioni, si può semplicemente usare olio extra vergine d'oliva e un po' di salvia oppure del burro come vuole la tradizione.

 

C'è anche chi ama condire gli agnolotti con un sugo ben saporito e procedere poi a passare gli agnolotti nel pomodoro servendoli con un po' di parmigiano o pecorino per esaltare ancora di più il gusto.