TimGate
header.weather.state

Oggi 05 luglio 2022 - Aggiornato alle 07:00

 /    /    /  Cavolfiore al gratin: la ricetta perfetta

Cavolfiore al forno- Credit: Pexels

RICETTE 16 maggio 2022

Cavolfiore al gratin: la ricetta perfetta

di Melissa Viri

Un secondo gustoso da realizzare in poco tempo.

Il cavolfiore al gratin è un secondo piatto gustoso e ricco di principi nutritivi benefici per l’organismo. Il cavolfiore infatti contiene elevante percentuali di antiossidanti e vitamine utili per la salute.

 

Per ottenere un buon risultato finale, acquistate un cavolfiore che abbia un aspetto compatto e fresco. Dopo aver staccato le cimette e averle cotte per pochi minuti al vapore, sistematele in una teglia coprendole con i formaggi. Basterà poi mettere il tutto in forno a gratinare e la vostra preparazione sarà pronta per essere gustata.

 

Vediamo assieme come preparare il cavolfiore al gratin.

Ingredienti

  • 700 g di cavolfiore bianco
  • 500 ml di besciamella
  • 3 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • sale
  • pepe.

Preparazione

Per prima cosa prendete il cavolfiore e togliete eventuali parti sciupate. Dividetelo a cimette e poi lavatele accuratamente sotto il getto della fontana.

 

Cuocete il cavolfiore così preparato al vapore per una decina di minuti oppure, in alternativa, sbollentatelo in acqua salata per circa dieci minuti. Quando sarà pronto scolatelo e mettetelo da parte.

 

Procuratevi una terrina adatta per le cotture in forno e versate sul fondo qualche cucchiaiata abbondante di besciamella. Potete adoperare sia già quella pronta all’uso ma se avete un po’ di tempo a disposizione preparatela da voi con farina, burro, latte e un poca noce moscata grattugiata.

 

Sistemate sopra lo strato di besciamella le cimette di cavolfiore poi insaporite con una macinata di pepe. Ricoprite accuratamente con la besciamella rimasta.

 

Cospargete con abbondante parmigiano grattugiato per terminare la preparazione. Se amate i sapori più decisi, sostituite il parmigiano con la stessa quantità di pecorino grattugiato.

 

Accendete il forno impostandolo sui 180°C e quando sarà ben caldo, infornate la pirofila. Lasciate gratinare il cavolfiore per circa otto o dieci minuti. Alla fine sulla superficie si dovrà creare una crosticina dorata e appetitosa.

 

A questo punto non dovrete far altro che portare in tavola questa specialità prima che si raffreddi troppo.

 

Se avete poco tempo per preparare il cavolfiore al gratin, potete realizzare il piatto il giorno prima e conservarlo in frigorifero fino al momento della cottura. Una volta cucinato può essere conservato per al massimo un paio di giorni sempre nel frigorifero, all'interno di un contenitore a chiusura ermetica.