TimGate
header.weather.state

Oggi 20 maggio 2022 - Aggiornato alle 16:00

 /    /    /  Come cucinare le lenticchie secche senza ammollo
Come cucinare le lenticchie secche senza ammollo

Cucinare le lenticchie secche senza ammollo- Credit: iStock

RICETTE25 maggio 2021

Come cucinare le lenticchie secche senza ammollo

di Melissa Viri

Le lenticchie, ;ricche di elementi nutritivi indispensabili al nostro benessere

Le lenticchie sono un legume forse troppo poco utilizzato rispetto ai fratelli più noti come piselli e fagioli, relegato a buon augurio di inizio d'anno e poco più.

In realtà le lenticchie sono un alimento molto importante perché ricche di elementi nutritivi indispensabili al nostro benessere, come proteine, fibre, vitamine del gruppo A e B, ferro, potassio e pochissimi grassi. Dovremmo quindi inserirle maggiormente nei nostri menù quotidiani per trarre beneficio dalle loro eccezionali proprietà nutritive.

Varietà di lenticchie

Esistono numerose varietà di lenticchie tra cui quella verde di Altamura, la lenticchia rossa decorticata di origine mediorentale, le lenticchie umbre di Colfiorito e di Castelluccio da Norcia, la lenticchia bionda di Villalba e molte altre.

Qualunque sia la nostra varietà preferita vediamo come prepararle per piatti nutrienti e gustosi caldi e freddi.

Come cuocere le lenticchie

I legumi secchi, normalmente, necessitano di essere ammollati in acqua per diverse ore prima della cottura: questo per reidratarli con la giusta quantità di acqua e permetterci di cuocerli con tempi decisamente ridotti.

Le lenticchie in realtà, vista la loro dimensione molto piccola, non hanno bisogno di ammollo e possono essere preparate direttamente in pentola in 20-30 minuti, un tempo decisamente accettabile anche per le persone più impegnate.

Prima di cuocerle è necessario lavarle bene mettendole in un recipiente ampio pieno d'acqua ed eliminando qualsiasi impurità e risciacquandole poi sotto un getto di acqua corrente.

Cottura in pentola

Riempiamo di acqua una pentola dai bordi alti, mettiamo le lenticchie con uno spicchio d'aglio e una foglia di alloro e portiamo a bollore.

Teniamo presente che le lenticchie durante la cottura raddopiano di volume, usiamo quindi una pentola di capacità adeguata con sufficiente acqua. Dopo 20 minuti le nostre lenticchie saranno lessate, pronte da essere consumate con un filo d'olio o un pizzico di sale o da essere aggiunte ad altre preparazioni come minestre o zuppe.

Possiamo anche far cuocere le verdure per la minestra nella stessa pentola delle lenticchie per ottenere il nostro piatto in un tempo più breve sporcando un solo contenitore.

Cottura al vapore

Questo metodo di cottura è il più salutare in quanto permette di mantenere intatte tutte le sostanze nutritive degli alimenti.

In pentola a pressione le lenticchie saranno pronte in solo 12-13 minuti, diversamente se usiamo il cestello forato appoggiato sopra una pentola in bollore il tempo di cottura si raddoppia. Le lenticchie al vapore possono essere consumate così oppure lasciate raffreddare per creare gustose insalate in abbinamento con verdure come pomodorini, zucchine o peperoni.

Cottura in padella

Le lenticchie possono essere cotte direttamente in una casseruola dove avremo prima rosolato un classico soffritto con cipolla, carota e sedano e, a piacere, uno spicchio d'aglio.

Durante la cottura aggiungiamo della passata di pomodoro e un po' di acqua per mantenere il giusto livello di umidità, e in 20 minuti avremo delle ottime lenticchie in umido perfette da essere abbinate alla polenta.