TimGate
header.weather.state

Oggi 19 agosto 2022 - Aggiornato alle 23:00

 /    /    /  Confettura di fichi e mandorle
Confettura di fichi e mandorle

Confettura di fichi e mandorle- Credit: iStock

RICETTE06 settembre 2021

Confettura di fichi e mandorle

di Melissa Viri

Ci sono dei sapori che fanno innamorare al primo assaggio e richiamano antiche tradizioni: la confettura di fichi e mandorle è di sicuro fra questi

La confettura di fichi e mandorle è una delizia che può essere usata per fare colazione, spalmata sul pane o sulle fette biscottate, per preparare dolci oppure per accompagnare vari tipi di formaggi o carni.

 

Insomma la confettura di fichi e mandorle non dovrebbe mai mancare in casa e, a differenza di quanto possa sembrare, è anche piuttosto semplice da realizzare, anche da parte di chi non è troppo pratico in cucina.

 

Ci sono alcune varianti da adottare, usando magari fichi bianchi o fichi neri in base al gusto e aggiungendo un bicchiere di amaretto per dare un tocco di sapore in più.

 

Per realizzare questa ricetta ci vorranno circa 90 minuti, compresa la cottura. Naturalmente è necessario fare attenzione a non eccedere nel consumo perché si tratta di una confettura piuttosto calorica.

Ingredienti per preparare la confettura di fichi e mandorle


Ecco cosa dovrete procurarvi per realizzare questa ricetta:

  • 1,5 kg di fichi,
  • 350 g di zucchero,
  • 120 g di mandorle già pelate,
  • succo e scorza di 1 limone bio e
  • un bicchiere di Amaretto (opzionale).

Preparare la confettura di fichi e mandorle


Per prima cosa i fichi vanno lavati sotto l’acqua in modo accurato, poi devono essere asciugati e tagliati a metà. Una volta terminata questa operazione, vanno posti in una pentola capiente e cosparsi con lo zucchero.

 

Dopo aver pulito il limone, ricavate il succo e la buccia e aggiungeteli ai fichi; mescolate e lasciate a macerare per una notte così da far insaporire tutti gli ingredienti. La mattina successiva, eliminate la buccia di limone e mettete a cuocere su fuoco lento.

 

Quando inizia a bollire, continuare per circa 1 ora, mescolando di tanto in tanto con un cucchiaio di legno per evitare che i fichi possano attaccarsi al fondo. Trascorso questo tempo potete spegnere e aggiungere l’Amaretto e le mandorle.

 

La vostra confettura di fichi e mandorle a questo punto è pronta e dovrete decidere se lasciarla con i pezzi interi o frullarla in modo da avere un composto più omogeneo e cremoso.

 

Per conservarla dovrete sterilizzare dei barattoli di vetro e versare in essi la confettura bollente, tappare e capovolgerli per formare il sottovuoto che vi permetterà di avere la vostra confettura a disposizione per molti mesi dopo la preparazione, purché venga conservata in dispensa al buio e in modo adeguato.