TimGate
header.weather.state

Oggi 05 luglio 2022 - Aggiornato alle 22:44

 /    /    /  Pasta al sugo
Pasta al sugo, la ricetta perfetta

Pasta al sugo- Credit: iStock

RICETTE17 luglio 2020

Pasta al sugo, la ricetta perfetta

di Melissa Viri

Ingredienti di qualità, tradizione ed innovazione per un primo piatto essenziale

Tra le innumerevoli pietanze contemplate dalla meravigliosa tradizione culinaria italiana rientra la pasta al sugo, che occupa un posto di notevole rilievo all'interno di una speciale classifica contenente i nomi dei piatti tipici maggiormente apprezzati da chi ha il palato fine, dagli appassionati della cucina, dagli adulti, dai bambini, dagli abitanti di tutto il mondo. Gustoso, essenziale e piuttosto semplice da preparare costituisce il primo piatto per eccellenza al quale gli italiani (e non solo) continuano a strizzare l'occhio.

Gli ingredienti per prepararla, semplici ma di prima scelta

La pasta al sugo costituisce l'emblema della semplicità per una serie di motivi. Il primo va ricercato nell'attenta selezione che bisogna eseguire prima di pensare a mettersi ai fornelli e preparare questo delizioso primo piatto.

Pur essendo di semplice reperibilità sul mercato, gli ingredienti che lo compongono fanno la differenza, tanto che chi lo mangia preferisce che siano di ottima qualità. Pena, una cattiva riuscita della ricetta che di conseguenza non riuscirebbe a catturare l'attenzione ed il palato dei commensali. Per eseguire al meglio la preparazione tradizionale bastano poche materie prime, quali:

  • pasta trafilata al bronzo,
  • pomodorini (a scelta),
  • olio extravergine d'oliva,
  • basilico e formaggio grattugiato (a discrezione del cuoco).

L'importante è che i principali protagonisti del piatto rispettano elevati standard qualitativi.

Tradizione e innovazione, le varianti della pasta al sugo

Esistono differenti teorie che riguardano la corretta preparazione della pasta al sugo così come la si conosce in Italia e all'estero. Tuttavia, la questione che continua a tenere banco da parte di chi ha la passione per i fornelli e anche di chi in cucina ci lavora (ad esempio cuochi, chef, chef stellati e professionisti della ristorazione) è cercare di ritrovare nella realizzazione della pasta al sugo un equilibrio tra la tradizione e l'innovazione, rispettando il concept essenziale che ha portato la pietanza negli annali della storia della cucina italiana, facendola apprezzare soprattutto in ambito internazionale.

Alla luce delle nuove sperimentazioni, sono davvero tante le varianti prese in considerazione dai cuochi. C'è chi preferisce scottare i pomodorini in acqua bollente prima di saltarli in casseruola, chi li ripone in forno per 4 ore e poi li unisce al fondo della padella, oppure chi aggiunge al sugo di pomodoro del pelato o del concentrato per esaltare i colori del piatto. Fatto sta che sia in un modo, sia in un altro, la pietanza porta in alto ancora oggi i colori della bandiera italiana, dove il verde (basilico) ed il rosso (sugo di pomodoro) sono le tonalità più importanti a fungere da protagoniste della pietanza.