TimGate
header.weather.state

Oggi 16 agosto 2022 - Aggiornato alle 04:00

 /    /    /  Pizza scima senza lievito
Pizza scima senza lievito

Pizza- Credit: Pexels

RICETTE22 aprile 2022

Pizza scima senza lievito

di Melissa Viri

Pizza scima: di cosa si tratta?

La pizza scima, anche conosciuta con il nome di pizza scema, è una particolare focaccia priva di lievito che pertanto risulta croccante e bassa.

 

Tale ricetta deriva dalla tradizione culinaria abruzzese tuttavia in ciascuna città è possibile che preveda alcune differenze per ciò che concerne la preparazione. La peculiarità di questo piatto è la presenza di soli quattro ingredienti ossia farina, olio extravergine di oliva, vino bianco e sale.

 

Durante il tardo Medioevo, infatti, la pizza scima veniva impiegata come sostituto del pane e cotta poggiata su un coppo, ossia un coperchio, coperto da braci ardenti. Attualmente la cottura avviene in forno e la consistenza risulta morbida come quella di una pizza ma, l'assenza di lievito, non permette che questa cresca rimanendo così piatta.

 

La pizza scima senza lievito è perfetta per accompagnare formaggi, verdure e insaccati durante l'aperitivo ma anche come sostituto del pane durante pranzi e cene.

Ingredienti e preparazione della pizza scima senza lievito

La preparazione della pizza scima senza lievito è piuttosto semplice e veloce. La presenza di pochi ingredienti la rende infatti un piatto adatto a tutti, anche a chi ha poco tempo o poca manualità in cucina. Per la preparazione di una pizza scima di circa 26 cm di diametro occorrono:

• 350 g di farina 00 ;

• 100 ml di olio extravergine di oliva;

• 200 ml di vino bianco;

• sale fino;

• sale grosso.

 

Cominciare unendo 300 g di farina e il sale e formando poi una fontana al centro di una spianatoia. Realizzare un foro al centro della fontana e aggiungere all'interno il vino bianco e l'olio extravergine di oliva.

 

Mescolare inizialmente servendosi di un cucchiaio fino a ottenere un impasto omogeneo e compatto. Impastare a mano aggiungendo i restanti 50 g di farina. Chi lo desidera può servirsi di una planetaria per completare questo passaggio.

 

Quando si ottiene un panetto liscio, trasferire su carta forno e stendere l'impasto con un mattarello fino a ottenere un cerchio di 26 cm di diametro e di 1 cm di spessore. Con un coltello incidere la superficie della pizza scima creando dei tagli intersecati che formino dei rombi. Spennellare con olio di oliva e aggiungere qualche granello di sale grosso.

 

Cuocere in forno a 250° per 12 minuti nella parte bassa del forno dopodiché trasferire nel ripiano più alto e cuocere per altri 8 minuti. Controllare la cottura e lasciare cuocere altri 5 minuti a 180° se necessario. Sfornare e servire tiepida o a temperatura ambiente.