TimGate
header.weather.state

Oggi 12 agosto 2022 - Aggiornato alle 02:00

 /    /    /  Ricetta burro chiarificato
Ricetta burro chiarificato

Burro- Credit: iStock

RICETTE02 ottobre 2020

Ricetta burro chiarificato

di Melissa Viri

Scopriamo come preparare in casa il burro chiarificato, ; indispensabile, soprattutto per chi è ;intollerante al lattosio

Per quanti vogliono disporre di un burro privo di caseina e quindi di lattosio, è possibile preparare attraverso dei semplici passaggi, il cosiddetto burro chiarificato. Solitamente, il burro che viene acquistato al supermercato oppure presso il proprio negozio di fiducia, contiene una percentuale di grassi pari all'82%, mentre il restante è soprattutto acqua e caseina. Sottoponendo il prodotto al procedimento di chiarificazione, si va ad eliminare la parte composta da acqua e da caseina, per cui sarà composto esclusivamente da grassi.

I vantaggi del burro chiarificato

Il principale vantaggio del burro chiarificato, oltre ad essere privo di lattosio, è quello di poter essere utilizzato senza alcun genere di controindicazioni per la salute, anche a temperature molto elevate, consentendo comunque un'ottima soluzione anche per la frittura, donando aroma e croccantezza a qualsiasi piatto. Un'altra caratteristica molto importante del burro chiarificato, è che può essere conservato molto più a lungo, in virtù dell'assenza di acqua che non permette ai batteri di proliferare.

Come si ottiene il burro chiarificato

Per ottenere il burro chiarificato da quello tradizionale che si acquista in negozio, bisognerà disporre di alcuni strumenti che, tuttavia, si trovano facilmente all'interno di una cucina domestica, come una pentola con fondo capace di distribuire il calore in maniera uniforme, una schiumarola, un colino ed un bicchiere di plastica termo resistente. La prima cosa da fare è mettere un po' di acqua nella pentola, inserire al suo interno un pentolino con il burro che deve essere a temperatura ambiente e tagliato a pezzettini. Bisognerà attendere che il burro si sciolga senza provvedere al mescolamento.

La preparazione

Quando il burro si sarà sciolto e quindi si troverà nel fondo una sorta di liquido di colore bianco tendente al giallo dorato, bisognerà iniziare a lavorare con la schiumarola, aiutandosi con un cucchiaio. In particolare, bisognerà togliere tutti i pezzettini bianchi che si formeranno, in modo da consentire sul fondo del pentolino la sola presenza di caseina e acqua. Solitamente, per ottenere questo risultato, è necessario mantenere il burro nel pentolino per una ventina di minuti.

La conservazione in frigo

Fatto questo, si procede con un colino che servirà a colare il burro in un barattolo di vetro, facendo attenzione a non far capitare all'interno di un colino anche la caseina e l'acqua. La parte restante di burro, dovrà essere posizionata in un bicchiere di plastica per poi mescolarla. Bisognerà ora attendere qualche minuto affinché il burro presente nel recipiente di vetro e in quello nel bicchiere di plastica, ritornino alla temperatura ambiente. La parte di burro chiarificato presente nel recipiente di vetro dovrà, quindi, essere conservata in frigo almeno per un paio d'ore in maniera tale che si solidifichi. Da sottolineare che, eventualmente, si può recuperare ulteriore burro chiarificato dal bicchiere di plastica, cercando di dividere la parte più liquida da quella che si depositerà sul fondo del bicchiere.