TimGate
header.weather.state

Oggi 18 agosto 2022 - Aggiornato alle 12:58

 /    /    /  Zuppa di lenticchie con castagne e porcini
Zuppa di lenticchie con castagne e porcini

Zuppa di lenticchie con l'aggiunta di funghi e castagne- Credit: iStock

RICETTE07 dicembre 2021

Zuppa di lenticchie con castagne e porcini

di Melissa Viri

Una zuppa gustosa da fare assolutamente.

La zuppa di lenticchie con castagne e porcini è un irrinunciabile comfort food quando la colonnina di mercurio comincia a scendere.

 

Il sapore deciso delle lenticchie abbinato alla dolcezza e cremosità delle castagne e all’aroma inconfondibile dei porcini, rendono questa zuppa irresistibile per tutti coloro che amano i piaceri della buona tavola.

 

È un primo piatto abbastanza semplice da realizzare ma per ottenere un risultato finale eccellente c’è una sola regola imprescindibile: acquistare prodotto di ottima qualità. Procuratevi delle lenticchie secche da coltivazione biologica e dei funghi porcini che sull’etichetta della confezione riportino la dicitura Qualità Extra. I porcini classificati in questa categoria sono sicuramente i migliori: tagliati a fette sottili sono sempre privi di residui terrosi e le fette si presentano integre.

 

Vediamo assieme dunque come preparare la golosa zuppa di lenticchie, castagne e porcini da gustare condita con un filo d’olio extravergine d’oliva.

Ingredienti

  • 100 g di lenticchie secche

  • 20 g di porcini secchi

  • 7-8 castagne arrostite

 

  • un gambo di sedano

  • una carota

  • una cipolla piccola o un porro

 

 

  • peperoncino

  • olio extravergine d’oliva

  • sale.

Preparazione

Per preparare questa gustosa zuppa, iniziate a mettere i funghi porcini in una tazza e lasciateli ammollare per un quarto d’ora in una tazza con poca acqua tiepida.

 

Intanto versate le lenticchie in uno scolapasta e lavatele sotto il getto della fontana.

 

Pelate la carota, sbucciate la cipolla ed eliminate i filamenti più duri dal sedano. Appoggiate gli ortaggi su un tagliere e sminuzzateli finemente per ottenere un trito molto fine. Se volete velocizzare l’operazione, adoperate il mixer. Alla cipolla potete sostituire un porro se amate i sapori più delicati.

 

Versate il trito in una casseruola con il fondo spesso e fatelo rosolare a fiamma vivace con un cucchiaio di olio extravergine d’oliva e un po’ di peperoncino.

 

Prelevate dall’acqua i funghi ammollati e strizzateli fra le mani. Tagliateli grossolanamente e poi aggiungeteli al soffritto. Mescolate e lasciate insaporire per qualche minuto.

 

 

Aggiungete l’acqua di ammollo dei funghi precedentemente filtrata e le castagne sbucciate e spezzettate con le mani.

 

A questo punto non vi rimane altro che aggiungere le lenticchie lavate. Ricopritele con acqua fredda e cuocete la vostra zuppa per almeno un’ora.

 

Di tanto in tanto controllate che all’interno della pentola ci sia acqua a sufficienza altrimenti aggiungetene un mestolo o due a seconda delle esigenze.

 

Quando le lenticchie saranno cotte al punto giusto, spegnete la fiamma. Salate e servite in tavola ben calda assieme a dei crostini di pane tostati in forno e con un filo d’olio extravergine d’oliva a crudo