Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Per Conoscere
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 21 aprile 2021 - Aggiornato alle 15:35
Live
  • 16:30 | Salse fatta in casa: la maionese
  • 16:00 | Le grandi mostre che riaprono il 26 aprile
  • 16:00 | A chi andrà il patrimonio del principe Filippo
  • 15:35 | Covid-19 seconda causa di morti dopo i tumori a marzo-aprile 2020
  • 15:32 | Chi è Luca Ravenna: età, fidanzata e carriera
  • 14:30 | Facebook: ecco le Live Audio Room per sfidare Clubhouse
  • 14:00 | Come vincere bici, monopattini e giardini idroponici con TIM Party
  • 13:45 | “E dentro sono blu” è il nuovo singolo di Francesco Arpino, l’intervista
  • 13:44 | Covid, quali paesi hanno applicato il coprifuoco
  • 13:15 | Quali sono gli stili di arredo più amati
  • 12:48 | Deddy, inediti e testi del cantante di Amici 20
  • 12:38 | Coltivazione della soia e impatto ambientale, cosa dobbiamo sapere
  • 12:25 | Quali sono gli uccelli più rari?
  • 12:15 | La Cappella degli Scrovegni su Haltadefinizione
  • 12:14 | Setter irlandese: info e carattere di questa razza
  • 12:10 | Tutto su "Anna", la serie tv di Niccolò Ammaniti
  • 12:04 | 5 curiosità su Napoleone Bonaparte
  • 11:34 | Catherine Zeta-Jones e Michael Douglas festeggiano la figlia
  • 11:29 | Usa, condannato l'agente che uccise George Floyd
  • 11:18 | Il Borussia Dortmund vuole André Silva
La ricostruzione dell’agguato all'ambasciatore italiano in Congo Luca Attanasio in Congo - Credit: Fotogramma
la morte di attanasio, iacovacci e milambo 23 febbraio 2021

La ricostruzione dell’agguato all'ambasciatore italiano in Congo

di Luigi Gavazzi

Imboscata nel cuore del parco dei gorilla. Dubbi sugli autori: milizie, briganti o Isis

Cosa sappiamo dell’agguato nella Repubblica democratica del Congo nel quale sono stati uccisi l’ambasciatore Luca Attanasio, il carabiniere della scorta Vittorio Iacovacci e l’autista Mustapha Milambo?

I Fatti noti

Facciamo un po’ di ordine mettendo in fila i fatti noti, seguendo la ricostruzione fatta dal quotidiano la Repubblica.

–L’agguato è avvenuto la mattina di lunedì 23 febbraio 2021 nel Parco nazionale Virunga nella Repubblica democratica del Congo, un’area che confina a est con l’Uganda e a sud con il Ruanda.

È un’area naturale protetta nella quale vive un quarto dell’intera popolazione dei gorilla di montagna del mondo.
–Attanasio stava andando da Goma verso Rutshuru per un’ispezione delle attività del World Food Programme. Il convoglio era composto da due veicoli con complessivamente sette persone a bordo. Nella prima delle due auto viaggiavano Attanasio, Iacovacci e Milambo.

–Nei pressi di Kibumba il convoglio viene attaccato da uomini armati che sparano ripetutamente.

–Milambo viene colpito e ucciso; Attanasio e Iacovacci vengono feriti e trascinati fuori dall’auto e portati nella foresta.

– Intervengono i  ranger del parco e una unità dell’esercito congolese per soccorrere i due italiani. Ma durante lo scontro a fuoco Attanasio viene colpito a morte. Iacovacci viene portato con gli assalitori e ucciso dopo un chilometro e mezzo.

 

 

LEGGI ANCHE: Chi era Luca Attanasio ••• Chi era Vittorio Iacovacci •••

Zona di guerra

La zona è teatro di numerosi scontri a fuoco nel quadro di una guerra infinita che dura dal 1994, dopo il genocidio hutu in Ruanda e la fuga di di decine di migliaia di hutu in Congo. Alla guerra, che ha provocato almeno tre milioni (3 milioni) di morti partecipano numerose milizie e in passato hanno partecipato numerosi eserciti regolari: congolesi, ugandesi, ruandesi, sudanesi e libici, come spiega Pietro Del Re su Repubblica. È un conflitto intricato dai molti risvolti e protagonisti, al cui centro c’è il controllo delle immense risorse naturali della zona.

Chi è stato

Sugli autori dell’agguato non è ancora stata fatta chiarezza. Nella zona operano diverse milizie; ma anche gruppi di briganti che attaccano contadini, allevatori e i villaggi. Secondo alcune fonti poi, potrebbe anche essere implicata la cellula locale dell’Isis. Secondo Del Re, le autorità di Kinshasa sospettano fortemente del gruppo delle Forze Democratiche Alleate, che fra le milizie è considerata fra le più feroci.

I più visti

Leggi tutto su News