Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie Clicca Qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

menu
Oggi 27 maggio 2020 - Aggiornato alle 00:10
Live
  • 21:45 | Lega, si parte il 13 giugno, chiusura il 26 luglio poi la Coppa
  • 20:34 | Bundesliga, il Bayern passa a Dortmund ed ipoteca il titolo
  • 20:01 | Parmitano: "Non sapevo del virus da novembre"
  • 19:42 | Alessia Marcuzzi e il marito si sarebbero lasciati
  • 19:11 | "One World, One Prayer", il nuovo singolo dei Wailers è su TIMMUSIC
  • 18:53 | Andrea Bocelli ha avuto il coronavirus e ha donato il plasma iperimmune
  • 18:25 | Laura Pausini, il 29 maggio live speciale per beneficenza
  • 18:23 | Il nuovo epicentro del virus è l'America Latina
  • 18:20 | Usa, il ritorno in pubblico di Joe Biden
  • 18:03 | Toni Servillo vince il Nastro d'Argento alla carriera 2020
  • 17:59 | Economia: perché puntare su una ripresa green, parola di medico
  • 17:52 | MotoGP20 è ora disponibile anche su TIMGames
  • 17:42 | Nole Djokovic presenta il suo torneo, l’Adria Tour
  • 17:22 | Lippi: 'A porte chiuse unico modo per riprendere campionato'
  • 17:13 | Le 10 app gratuite più scaricate al mondo durante la pandemia
  • 17:11 | Sibilia: 'Ottimisti su ripartenza serie A'
  • 17:03 | Chi era Jimmy Cobb, leggendario batterista jazz morto a 91 anni
  • 17:01 | Al via la produzione di mascherine nelle carceri
  • 16:00 | La storia di Perfection, calciatore morto di infarto a 21 anni
  • 15:54 | Champions League, quarti in gara secca e Final Four a Istanbul
Macchina per decriptare i codici utilizzata durante la seconda guerra mondiale Macchina per decriptare i codici utilizzata durante la seconda guerra mondiale - Credit: Flickr
COVID-19 19 maggio 2020

Chi era Ann Mitchell, la scienziata che contribuì a decrittare Enigma

di Michela Cannovale

Deceduta in Scozia a 97 anni a causa del coronavirus

Il coronavirus si è portato via anche la matematica Ann Mitchell, deceduta a 97 anni nella casa di riposo dove risiedeva ad Edimburgo.

 

La scienziata inglese (l’unica, insieme ad altre cinque, che nel 1940 fu accettata ad Oxford) ha avuto un ruolo importante per la Gran Bretagna nelle fasi finali della seconda guerra mondiale, in particolare nelle attività della scuola governativa di cifrazioni e crittoanalisi di Bletchey, dove decifrò i codici dell’aeronautica e dell’esercito tedesco, come Enigma, la macchina utilizzata dalla Germania durante il conflitto per rendere incomprensibili ai nemici le comunicazioni militari.

 

Un ruolo che la donna fu però costretta a tenere segreto a tutti, compreso il marito, nel rispetto dell'Atto ufficiale di segretezza firmato nel 1943, e di cui si parlò poco anche dopo la fine della guerra.

Solo nel 2008 il governo britannico le conferì una “medaglia piccola ma significativa”.

 

- LEGGI ANCHE: Coronavirus: che cos’è e quanto dovremmo preoccuparci

- E ANCHE: Le conseguenze economiche del coronavirus

 

“Il suo era un talento raro”, ha fatto presente Tessa Dunlop, che più volte l’ha intervistata prima di pubblicare il libro The Bletchley Girls. Mentre, secondo quanto affermato da James Turing, pronipote del genio matematico Alan Turing, il lavoro di Ann Mitchell aiutò a “superare i tipici pregiudizi di quei tempi e a permettere a tutti, uomini e donne, di raggiungere ciò di cui erano capaci”.

 

Nel corso degli anni la matematica ha scritto anche vari libri sull’effetto della separazione dei genitori sui bambini e i suoi studi continuano ad influenzare la legge scozzese sul divorzio.

 

- LEGGI ANCHE: Coronavirus, il punto sulla pandemia

 

Leggi tutto su News