TimGate
header.weather.state

Oggi 02 luglio 2022 - Aggiornato alle 00:00

 /    /    /  "Le armi a Kiev sono un investimento per il mondo"
"Le armi a Kiev sono un investimento per il mondo"

Volodymyr Zelensky- Credit: ABACA / Ipa-Agency.net / Fotogramma

GUERRA IN UCRAINA25 maggio 2022

"Le armi a Kiev sono un investimento per il mondo"

di Michela Cannovale

"Permettono di arrivare alla stabilità". Le parole del presidente Zelensky

In un video messaggio in cui parla del peggioramento della situazione nella regione del Donbass a causa dell'aggressione russa, il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha chiesto ai governi occidentali di inviare ai suoi soldati nuovi aiuti sotto forma di armi ed equipaggiamenti. Perché la fornitura di supporto militare, ha detto, citato da The Guardian, è "il miglior investimento per mantenere la stabilità nel mondo". 

 

La situazione nel Donbass è "estremamente difficile" e "tutta la forza che l'esercito russo ancora possiede è stata riversata lì per attaccare", le parole del leader ucraino che ha menzionato le città di "Lyman, Popasna, Severodonetsk, Slovyansk" nell'Ucraina orientale, dove l'obiettivo delle forze russe è solo quello di "distruggere tutto".

 

"Sono grato a tutti i partner dell'Ucraina che ci aiutano. Ma lo sottolineo ancora, più a lungo durerà questa guerra, più alto sarà il prezzo per la protezione della libertà non solo per l'Ucraina, ma per tutto il mondo libero" ha insistito Zelensky, ribadendo che "quindi, la fornitura di armi pesanti all'Ucraina, lanciarazzi multipli, tank, armi antinave e altre armi, è il miglior investimento per mantenere la stabilità nel mondo ed evitare molte crisi gravi che la Russia sta ancora pianificando o ha già provocato".

 

E se da un lato il presidente ucraino continua a chiedere armi più potenti per difendersi e contrattaccare, dall'altro sembra anche più disposto di altri a trattare con Mosca. Ma sui negoziati è stato chiaro: non è disposto a scendere a compromessi su eventuali concessioni territoriali ai russi come Crimea e parti del Donbass. Ha infatti annunciato - e non è la prima volta che propone questo tipo di accordo - che il suo Paese tornerà ai colloqui con la Russia solo quando le truppe russe si ritireranno completamente.

 

- LEGGI ANCHE: Speciale La guerra in Ucraina