Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 27 gennaio 2021 - Aggiornato alle 11:27
Live
  • 11:27 | Il programma delle consultazioni al Quirinale
  • 10:39 | Covid, Crisanti: "Variante brasiliana in Italia? Lockdown subito"
  • 10:20 | Giornata della memoria, come sono nate le pietre d'inciampo
  • 10:00 | Perché il Giorno della Memoria è proprio il 27 gennaio
  • 09:51 | Resident Evil Village arriverà il 7 maggio
  • 09:30 | Ibra e Lukaku infiammano un derby da libri di storia
  • 07:02 | Google: ecco come cambierà il look delle ricerche da PC
  • 06:43 | Eurolega: l’Olimpia Milano soffre ma batte anche l’Olympiacos 90-79
  • 06:00 | I titoli dei giornali di mercoledì 27 gennaio
  • 23:06 | La pandemia ha reso i ricchi ancora più ricchi
  • 23:06 | EuroCup, Top 16: Virtus Bologna senza freni, Buducnost demolito 87-65
  • 22:53 | Coppa Italia, Lukaku ed Eriksen portano l'Inter in semifinale
  • 21:29 | EuroCup, Top 16: il Boulogne Levallois piega Trento 92-86 all’overtime
  • 19:03 | Twitter e il progetto Birdwatch: gli utenti segnaleranno le fake news
  • 18:47 | La riapertura dell’Antiquarium a Pompei
  • 18:41 | L’offerta faraonica del Psg a Sergio Ramos
  • 18:34 | Coppa Italia, Gasperini: 'Papu Gomez ha dato tanto all'Atalanta'
  • 18:34 | Chi è Arisa e cosa canta al Festival 2021
  • 18:30 | L’Estonia è il primo paese guidato solo da donne
  • 18:30 | Brooklyn Beckham e il tatuaggio d’amore
Profughi Rohingya approdano a Lancok Beach, Aceh, Indonesia Profughi Rohingya approdano a Lancok Beach, Aceh, Indonesia - Credit: Zikri Maulana / IPA / Fotogramma
ASIA 4 dicembre 2020

Il Bangladesh trasferirà i profughi Rohingya su un’isola deserta

di Michela Cannovale

Il governo: “Per alleggerire l'affollamento dei campi”, ma le organizzazioni umanitarie sono preoccupate

Secondo quanto riporta Reuters, il governo del Bangladesh ha in programma di trasferire migliaia di profughi Rohingya sull’isola di Bhasan Char, nel golfo del Bengala.

 

Della comunità Rohingya fanno parte milioni di musulmani fuggiti dal Myanmar in seguito alla repressione subita dai militari birmani soprattutto a partire dal 2017. 730mila di loro si sono rifugiati in Bangladesh in questi anni.

Oggi 33mila si trovano in due campi profughi a Cox’s Bazar, città situata nel golfo del Bengala. I rimanenti vivono senza alcun sostegno del governo locale, svolgono lavori poco retribuiti e non hanno accesso ai servizi di base.

 

- LEGGI ANCHE: Il Tribunale dell’Aia a Myanmar: proteggete i Rohingya dal genocidio!

- E ANCHE: In Myanmar le minoranze non potranno votare

 

Mohammed Shamsud Douza, vice funzionario governativo responsabile dei profughi, ha detto a Reuters che il trasferimento nell’isola di Bhasan Char servirà ad alleggerire il sovraffollamento dei campi e che nessuno, comunque, sarà costretto a spostarsi se non lo desidera.

 

Varie associazioni umanitarie, tra cui Asia Division of Human Rights Watch e Fortify Rights, hanno tuttavia già espresso preoccupazione rispetto alle azioni che potrebbero scatenarsi sui diritti umani dei Rohingya, che a centinaia, lo scorso 2 dicembre, sono stati condotti in un centro di transito in attesa di essere spostati sull’isola. Molti di loro, si legge ancora su Reuters, sono stati convinti al trasferimento con pagamenti in denaro contante.

 

L’isola, inoltre, è considerata poco sicura dal momento che è emersa dal mare solo nel 2006, non è mai stata abitata ed è soggetta a inondazioni frequenti. Per non parlare della sua estensione, pari a soli 40 chilometri quadrati. Un luogo, ha riferito Fortify Rights, che somiglia più ad un “centro di detenzione”, dove nessuno avrebbe libertà di movimento o potrebbe ricevere aiuti dalle organizzazioni umanitarie.

 

L’Onu ha dichiarato di aver ricevuto poche informazioni in merito al trasferimento e che, se il governo vuole procedere, deve fornire chiarimenti in merito alla sicurezza dell’isola.

I più visti

Leggi tutto su News