• News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Tecnologia
    • Gossip e Celebrità
    • Spazio Solidale
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • People
    • Tutto
    • Gossip e Celebrità
    • Social e Influencer
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Hobby
    • Come fare
  • Video
    • Tutto
    • Arredamento
    • Come fare
    • Costume e società
    • Divertenti
    • Green
    • Hobby
    • Moda
    • Ricette
    • Sport
    • Tecnologia
    • Top Video
    • Viaggi
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 25 gennaio 2022 - Aggiornato alle 23:00
News
  • 21:21 | Eurocup, il Ratiopharm Ulm travolge la Virtus Bologna 84-68
  • 18:16 | Tennis, Malagò: Berrettini orgoglio azzurro, Goggia ci proverà
  • 18:11 | Udinese, ricorso respinto: resta il ko con l'Atalanta
  • 18:07 | Crisi ucraina, torna la “politica di potenza”
  • 17:50 | Covid, i dati del 25 gennaio: tasso di positività al 13,4%
  • 16:43 | Feste a Downing Street, indaga la polizia: bufera su Johnson
  • 15:31 | Australian Open, Berrettini sfiderà Nadal in semifinale
  • 15:02 | Drammatico sbarco a Lampedusa
  • 13:18 | Juventus-Vlahovic accordo in chiusura. Per Sky a 75 milioni
  • 13:15 | Vlahovic verso la Juventus, striscioni di insulti a Firenze
  • 11:26 | Con Vlahovic alla Juve, la Fiorentina si butta su Cabral del Basilea
  • 11:22 | L’Inter ci prova per Gosens
  • 10:53 | In arrivo una modifica della quarantena alle elementari
  • 10:42 | La classifica delle città più care d'Italia
  • 10:29 | Il Milan ha preso il giovane attaccante Marko Lazetic
  • 10:07 | I 35 convocati per lo stage azzurro
  • 10:00 | Fascia d'età 5-11 anni: come vanno le vaccinazioni
  • 09:52 | Per la prima volta in 3 mesi sono calati i positivi totali
  • 09:38 | Omicron, potremmo aver raggiunto il plateau della curva
  • 09:15 | Tragedia fuori dallo stadio in Coppa d’Africa
Perché hanno arrestato Bannon, lo stratega che fece vincere Trump Bannon alla cerimonia per l'inizio della presidenza Trump, gennaio 2017 - Credit: Saul Loeb / Ipa / Fotogramma
ESTERI 20 agosto 2020

Perché hanno arrestato Bannon, lo stratega che fece vincere Trump

di Roberto Pianta

L'accusa: frode nella raccolta di soldi da privati per il muro Usa-Messico

 

Era stato lo stratega di Donald Trump, il guru della campagna elettorale per le presidenziali del 2016, con cui colse una clamorosa vittoria e fama internazionale: ora però, Steve Bannon è stato arrestato per frode.

 

L'accusa, a quanto riporta il New York Times: Bannon, insieme ad altri tre imputati, aveva organizzato una raccolta di fondi per  finanziare e costruire il famoso muro voluto da Trump lungo il confine fra Stati Uniti e Messico.

La raccolta fondi di Bannon avrebbe fruttato, finora, 25 milioni di dollari.

 

Sempre a quanto scrive il New York Times, i giudici che indagano sul caso ritengono che centinaia di migliaia di quei dollari sarebbero però stati utilizzati da Bannon e dagli altri imputati per "spese personali".

 

L'organizzazione privata che raccoglie fondi si chiama "We Build the Wall" ("Noi costruiamo il muro"). 

 

La Cnn già a febbraio aveva dato la notizia che la "We Build the Wall" era in contatto con la pubblica amministrazione per alzare barriere muro in aree private alla frontiera meridionale (Texas e Nuovo Messico) e per donare tali costruzioni al governo degli Stati Uniti.

 

Bannon è stato arrestato giovedì 20 agosto in Connecticut, dove si trovava in gita su una barca, e poi trasferito a New York. 

 

Il muro fra Messico e Usa

Il confine fra Messico e Usa si snoda per oltre tremila chilometri, 3145, per la precisione.

Alte barriere al confine fra Usa e Messico esistono già da anni in California (molti conoscono quelle nella zona fra San Diego e Tijuana, anche sul mare), e poi in Arizona e New Mexico.

 

Qui potete vedere una mappa ufficiale del muro come è ora e del sistema di reti e recinzioni per prevenire l'immigrazione irregolare dal Messico negli Usa.

 

 

I più visti

Leggi tutto su News