Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • People
    • Tutto
    • Gossip e Celebrità
    • Social e Influencer
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Hobby
    • Come fare
  • Video
    • Tutto
    • Arredamento
    • Come fare
    • Costume e società
    • Divertenti
    • Green
    • Hobby
    • Moda
    • Ricette
    • Sport
    • Tecnologia
    • Top Video
    • Viaggi
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 03 dicembre 2021 - Aggiornato alle 11:00
News
  • 10:12 | Lavoro, la ripresa è precaria
  • 09:45 | Le dimissioni del cancelliere austriaco Schallenberg
  • 09:29 | Tutti i nomi per sostituire Kjaer
  • 09:16 | Merkel lascia aprendo all’obbligo vaccinale
  • 09:16 | SBK 2022, Razgatlioglu continuerà a correre col numero 54
  • 09:01 | Il pazzo pareggio tra Lazio e Udinese (4-4)
  • 07:00 | I vaccini e i lockdown in Europa e le altre notizie sulle prime pagine
  • 02:04 | Lazio-Udinese 4-4: Acerbi illude i capitolini, Arslan pari al 99'
  • 23:52 | Rafa Nadal rassegnato: “Sarà Djokovic il primatista di Slam vinti”
  • 21:03 | Torino-Empoli 2-2: Romagnoli e La Mantia rimontano i granata
  • 17:48 | Economia, la ripresa forte dell'Italia
  • 17:30 | La classifica delle città più vivibili
  • 17:11 | Kjaer, coinvolti i legamenti: necessario l'intervento
  • 17:00 | Covid, i dati del 2 dicembre: tasso di positività al 2,5%
  • 16:48 | Lesione al legamento per Kjaer
  • 16:05 | Calcio: due giornate a Spalletti, salta Atalanta ed Empoli
  • 15:45 | Come vedere in tv tutte le partite della Serie A TIM, della Champions e molto altro
  • 13:17 | Vaccini, per Pfizer dovremo fare richiami per diversi anni
  • 13:15 | Ecumenismo alla Casa Bianca di Joe Biden, si celebra Hanukkah
  • 13:07 | Le otto nuove sale di Palazzo Maffei a Verona
Il nuovo rapporto Onu sul clima: uno scenario catastrofico - Credit: Actionvance / Unsplash
mondo 24 giugno 2021

Il nuovo rapporto Onu sul clima: uno scenario catastrofico

di Gianluca Cedolin

“Impatti irreversibili sull'umanità” se non si interviene ora sui gas serra


La  bozza del nuovo rapporto dell’Ipcc, il Gruppo intergovernativo sul cambiamento climatico delle Nazioni Unite, ha peggiorato ulteriormente gli scenari già negativi sul futuro della crisi climatica e del pianeta.

Il documento, che sarà pubblicato nel febbraio 2022 dopo l’approvazione di tutti gli stati dell’Onu, ma che chiaramente non cambierà nelle conclusioni, parla di “impatti irreversibili sui sistemi umani” se non riusciremo a contenere l’aumento di temperatura entro il +1,5 (rispetto all’epoca pre-industriale), come stabilito dagli accordi di Parigi.

 

Un target attualmente irraggiungibile purtroppo, se non si compiranno drastici interventi sulla riduzione delle emissioni di gas serra.

Secondo l’Ipcc, aumenteranno a dismisura le carestie, le siccità e le malattie.

Ci saranno milioni di migranti climatici, soprattutto dall’Africa subsahariana, mentre in Europa il numero di persone ad alto rischio di mortalità triplicherà.

 

Gli effetti della crisi climatica si vedono già oggi, e si vedranno sempre di più con il passare degli anni. Per questo, la Cop26, la conferenza sul clima dei paesi Onu che si svolgerà il prossimo novembre a Glasgow, sarà un momento decisivo per capire se davvero i paesi inizieranno a combattere seriamente la catastrofe ambientale e climatica che ci apprestiamo a vivere.

 

---

I più visti

Leggi tutto su News