TimGate
header.weather.state

Oggi 04 ottobre 2022 - Aggiornato alle 09:44

 /    /    /  L'inizio della campagna elettorale in Brasile
L'inizio della campagna elettorale in Brasile

- Credit: Cris Faga / Ipa-Agency.Net / Fotogramma

SI VOTA IL 2 OTTOBRE19 agosto 2022

L'inizio della campagna elettorale in Brasile

di Gianluca Cedolin

I principali sfidanti sono Lula e Bolsonaro

L'ex presidente Luiz Inacio Lula da Silva e il presidente uscente Jair Bolsonaro hanno dato il via ufficiale alla campagna elettorale che condurrà alle elezioni presidenziali del 2 ottobre in Brasile. Se i due da mesi girano il paese per raccogliere consensi infatti, solo a partire dagli ultimi giorni sono autorizzati i comizi pubblici e la distribuzione di volantini elettorali, scrive l'agenzia Agi, mentre gli spot radiotelevisivi saranno diffusi dal 26 agosto. Un analista politico brasiliano, Adriano Laureno, ha definito questa elezione come 'la più polarizzata dell'era democratica'.

 

I principali sfidanti, come detto, sono due che sono già stati capi di stato in Brasile: Lula, già presidente dal 2003 al 2010, di centrosinistra, condannato in passato a 12 anni di carcere per corruzione, e Bolsonaro, leader di estrema destra, in carica dal 2018, noto per le sue posizioni negazioniste dei diritti civili, della crisi climatica e della pandemia.

 

Lula, favorito nei sondaggi con il 44 per cento delle intenzioni di voto, ha scelto di aprire la campagna elettorale in una fabbrica della Volkswagen, in una zona industriale di San Paulo che è un suo feudo, dove era stato prima operaio e poi leader sindacale.

 

Jair Bolsonaro, dato indietro nei sondaggi (al 32 per cento), ha deciso invece di ripartire da Juiz de Fora, nel Minas Gerais, nella piazza dove uno squilibrato lo aveva pugnalato il 6 settembre 2018. Entrambi i candidati gireranno per le piazze con i giubbotti antiproiettile, in una campagna elettorale con livelli massimi di allerta sulla sicurezza.