Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Per Conoscere
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 08 marzo 2021 - Aggiornato alle 10:40
Live
  • 12:00 | L'occupazione femminile è calata in sei mesi del 4,1%
  • 10:29 | Lo United vince il derby e si prepara al Milan
  • 10:28 | Piante perenni, quali sono e caratteristiche
  • 10:22 | Progetti e capsule collection 2021 per la moda sostenibile
  • 10:20 | La super-sfida tra Inter e Atalanta
  • 10:15 | Dove posizionare la tv in cucina
  • 10:15 | Torre Solaria, tra i più alti grattacieli residenziali
  • 10:09 | Golden Globe 2021, miglior sceneggiatura
  • 10:06 | L’Italia studia un lockdown per vaccinare in fretta
  • 10:00 | Ibrahimovic si racconta… tra Sanremo e Milan
  • 10:00 | Come conquistare la fiducia dei propri genitori
  • 09:43 | L’occupazione delle terapie intensive in Italia
  • 09:32 | Il Napoli ritrova la vittoria e Osimhen
  • 09:30 | I videogiochi come antidoto contro lo stress
  • 09:30 | I timori di Kate e William a causa dei Sussex
  • 09:06 | La Roma si prende il quarto posto
  • 09:00 | “An Evening With Avatarium” è l’album live degli Avatarium, l’intervista
  • 07:22 | Microsoft, le novità in arrivo per le versioni Web di Excel e OneDrive
  • 06:00 | Rassegna stampa: Italia, obiettivo vaccinazione di massa entro l'estate
  • 00:12 | Basket, Serie A: risultati, tabellini e classifica dopo la 21ª giornata
Cento anni fa Man Ray realizzò la prima “rayografia” Ritratto di Man Ray in compagnia di Salvador Dali del 1934 - Credit: Library Of Congress / Carl Van V / IPA / Fotogramma
FOTOGRAFIA 23 febbraio 2021

Cento anni fa Man Ray realizzò la prima “rayografia”

di Maria Verderio

Il 1921 un anno da ricordare per il fotografo: oltre alla grande invenzione, la storia d'amore con Kiki

La nuova tecnica fotografica utilizzata da Man Ray venne scoperta per caso dal fotografo dadaista nel 1921, esattamente cent’anni fa.

Sempre nello stesso, incontrò la modella più famosa di Parigi con cui ebbe una relazione durata sei anni.

Chi è Man Ray

Americano di famiglia ebraica russa, Emmanuel Radnitzky da meno di dieci anni utilizza uno pseudonimo destinato a diventare celebre, Man Ray. Ray nasce pittore, poi diventa fotografo e infine grafico. Amico dell’artista Marcel Duchamp, tra i principali artisti dadaisti e surrealisti del tempo, fondò insieme a lui e ai mecenati Katherine Dreier e Walter Arensberg la Society of Indipendent Artists.

Avanguardie

Man Ray è stato un grande sperimentatore: “Posavo il negativo in vetro su una carta fotosensibile alla luce di una piccola lanterna rossa, poi per qualche secondo accendevo la lampada a soffitto e sviluppavo le stampe. Fu praticando questo metodo di stampa che arrivai al mio processo rayografico, ovvero alla fotografia senza macchina fotografica”.

Un errore

L’ultimo passaggio avvenne per caso: un foglio di carta vergine finì per sbaglio a mollo tra i fogli già esposti e, dato che non compariva nulla, Ray ci appoggiò sopra degli oggetti di vetro e accese la luce. Cominciarono a comparire delle immagini deformate, rifratte, quasi in rilievo sul fondo nero: la sua prima rayografia.

L’incontro con la sua musa

Il 1921 fu anche l’incontro con Kiki. La modella francese, allora ventenne, si chiamava Alice Prin ma era nota negli ambienti artistici come Kiki de Montparnasse: posò per molti artisti. Man Ray la ritrasse in centinaia di foto, inclusa la celebre e (allora) scandalosa Violon d’Ingres.

I più visti

Leggi tutto su News