Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie Clicca Qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

menu
Oggi 06 aprile 2020 - Aggiornato alle 13:10
Sit-in di protesta di Amnesty International contro la pena di morte Sit-in di protesta di Amnesty International contro la pena di morte - Credit: Alberto Lo Bianco / Fotogramma
STATI UNITI 25 marzo 2020

Colorado, è ufficiale: stop alla pena di morte

di Michela Cannovale

Condanna commutata anche per gli ultimi tre criminali già nel braccio della morte

Ne avevamo parlato un mese fa, subito dopo il voto che, con 38 sì e 27 no, aveva decretato l’inizio del cammino del Colorado verso l’abolizione della pena di morte.

Il nuovo disegno di legge era stato approvato prima a gennaio dal Senato e poi a febbraio dalla Camera: doveva solo essere reso ufficiale dalla firma del governatore dello Stato, Jared Polis.

 

Ora possiamo confermarlo: il Colorado è il 22esimo paese americano ad abrogare la punizione massima. Polis ha firmato il disegno di legge che commuta la pena capitale al carcere senza possibilità di libertà condizionale anche per quegli ultimi tre uomini (ne abbiamo parlato qui) che erano già stati condannati a morte e che ora, a nessuno di loro sembrerà vero, possono tirare un sospiro di sollievo.

 

Nell’annuncio del governatore si legge che la commutazione della loro pena non è stata decisa sulla base dei loro meriti, ma perché la condanna a morte “non può essere, e mai è stata, una pena equa nello stato del Colorado”.

 

- LEGGI ANCHE: Le scuole all'aperto del Colorado

Leggi tutto su News