TimGate
header.weather.state

Oggi 10 agosto 2022 - Aggiornato alle 16:16

 /    /    /  La condanna di una guardia nazista di 101 anni
La condanna di una guardia nazista di 101 anni

Una giornata della memoria a Sachsenhausen- Credit: Maurizio Gambarini / Ipa-Agency.Net / Fotogramma

GERMANIA29 giugno 2022

La condanna di una guardia nazista di 101 anni

di Gianluca Cedolin

Diventa il più anziano condannato per crimini legati al nazismo

Ieri, martedì 28 giugno, un tribunale del Brandeburgo, in Germania, ha condannato a cinque anni di carcere Josef Schuetz, che tra il 1942 e il 1945 era stata una guardia nel campo di concentramento nazista di Sachsenhausen, a nord di Berlino. Con i suoi 101 anni, Schuetz diventa la persona più anziana di sempre a essere condannata per crimini legati al nazismo.

 

Difficilmente, però, finirà in carcere, vista l'età. I suoi avvocati hanno annunciato il ricorso in appello, e per la nuova sentenza potrebbero volerci mesi, durante i quali Schuetz resterà libero. Il suo processo era iniziato a ottobre 2021 e lui si era sempre dichiarato innocente, sostenendo di non essere mai stato guardiano del campo di Sachsenhausen.

 

Come scrive Il Post, Schuetz era accusato di aver favorito l'uccisione di oltre 3.500 prigionieri, pur non avendo commesso materialmente gli omicidi. I giudici hanno ritenuto ci fossero abbastanza prove per documentare il suo lavoro nel campo di concentramento.