Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 05 dicembre 2020 - Aggiornato alle 08:30
Live
  • 14:45 | Addio al penultimo cane della regina Elisabetta
  • 06:00 | I titoli dei giornali di sabato 5 dicembre
  • 23:59 | Marc Marquez operato per la terza volta, 2021 a rischio
  • 21:04 | Prandelli, tre test negativi, può tornare ad allenare
  • 20:35 | Australian Open, nuovo inizio fissato per l’8 febbraio
  • 19:56 | Leclerc scommette su Russel in Bahrein
  • 19:27 | Biden e "i primi 100 giorni di mandato con la mascherina"
  • 18:48 | “Penguin Bloom”, l’atteso nuovo film targato Netflix
  • 18:30 | La regina Elisabetta e i furti dell’assistente
  • 18:15 | Sale e streaming: la nuova strategia della Warner Bros
  • 18:10 | Mariah Carey "salva" il Natale e canta "Oh Santa!" con Ariana Grande
  • 18:05 | Milan, tegola Kjaer: lesione al muscolo retto femorale
  • 18:03 | Giampaolo: 'Nel derby serve cuore e organizzazione'
  • 17:36 | I sacerdoti di Napoli: no allo stadio dedicato a Maradona
  • 17:35 | Torta salata con radici
  • 17:30 | Covid-19, Italia: 814 decessi in 24 ore
  • 16:47 | "AHIA!", il nuovo disco dei Pinguini Tattici Nucleari è su TIMMUSIC
  • 16:45 | L’anello di fidanzamento di Gwen Stefani
  • 16:37 | Inzaghi: 'Concentrazione alta anche contro lo Spezia'
  • 16:26 | Economia, nell’anno del Covid-19 Pil italiano a – 8,9%
Stati Uniti, il Covid-19 domina il dibattito fra i candidati vice - Credit: Jack Gruber / Ipa / Fotogramma
ELEZIONI AMERICANE 8 ottobre 2020

Stati Uniti, il Covid-19 domina il dibattito fra i candidati vice

di Gianluca Cedolin

Il "pareggio" tra Mike Pence e Kamala Harris favorisce i democratici

Nella notte i due candidati alla vicepresidenza degli Stati Uniti Mike Pence (repubblicano e vice di Trump) e Kamala Harris (democratica nel ticket con Biden) si sono sfidati in quello che potrebbe essere l'ultimo dibattito televisivo prima delle elezioni.

i prossimi due confronti in programma tra Trump e Biden, infatti, rischiano di essere annullati per via della positività al virus del presidente americano. Rispetto al caotico e poco civile dibattito proprio tra Trump e Biden della settimana scorsa, Pence e Harris si sono confrontati in maniera più convenzionale, attaccandosi anche duramente ma senza colpi bassi o continue interruzioni, come ha scritto Il Post, sfruttando anche la moderazione soft di Susan Page, del quotidiano Usa Today.

 

I due candidati vicepresidenti hanno insistito sui loro cavalli di battaglia, evitando quasi sempre di rispondere sugli argomenti in cui sarebbero potuti andare in difficoltà. Harris ha attaccato la gestione della pandemia da parte della presidenza Trump, definendola “il peggior fallimento di un’amministrazione nella storia degli Stati Uniti”, accusando il presidente e il vicepresidente di aver deliberatamente mentito ai cittadini americani e di sapere fin da gennaio che il Covid-19 era un fatto grave, ma di non aver fatto niente. Interrogato sulle ragioni dell'alto tasso di contagi e di mortalità degli Usa, Pence di fatto ha eluso la domanda, e lo stesso quando gli hanno chiesto il motivo per cui dallo staff del presidente in molti abbiano mentito sulle sue reali condizioni di salute.

 

Pence dal canto suo ha incalzato Harris quando questa ha evitato di rispondere alla domanda sulle intenzioni dei democratici di aggiungere giudici alla Corte suprema, ora a netta maggioranza repubblicana dopo la nomina di Amy Coney Barrett. Questo ha portato i due candidati anche a parlare di aborto, con Pence, molto religioso e tra gli esponenti del movimento pro-life, che non ha però insistito su questo, consapevole che molti americani considerano ormai l'aborto una questione sulla quale non si possa tornare indietro.

 

Gli scambi di accuse sono continuati con Kamala che ha accusato l'amministrazione Trump di voler smantellare l'Obamacare e di mettere a serio rischio l'assistenza medica per moltissime persone, in un periodo grave come questo dal punto di vista sanitario, mentre Pence ha ricordato di quando, nel momento in cui Trump ha deciso di chiudere le frontiere con la Cina, sia stato molto criticato da Biden. Sul clima, Pence ha dato risposte sbrigative sull'azione della sua amministrazione, ma ha anche provato a mettere in difficoltà Harris ricordando che le posizioni della candidata vicepresidente in temi ambientali siano più a sinistra di quelle di Biden e costringendo Harris a non andare troppo a fondo della questione. La candidata democratica ha trovato invece, abilmente, l'occasione di ribaltare una domanda sulla trasparenza dell'amministrazione sanitaria di Trump per rendere conto dell'opaco comportamento fiscale del presidente.

 

In fin dei conti, hanno commentato in molti, dai media americani fino ai giornalisti italiani come Federico Rampini e Francesco Costa, è stato un dibattito piuttosto dimenticabile, terminato in parità. A meno di un mese dalle elezioni, però, si tratta di una parità relativa, perché Donald Trump è dato nettamente in svantaggio in tutti i sondaggi, e ha bisogno di una scossa per provare in qualche modo a recuperare. Harris non doveva sbagliare e non ha sbagliato, mantenendo la situazione invariata e segnando, di fatto, un punto a favore dei democratici nella corsa alla presidenza.

I più visti

Leggi tutto su News