TimGate
header.weather.state

Oggi 18 maggio 2022 - Aggiornato alle 18:06

 /    /    /  coronavirus ultime notizie
Covid, i dati del 17 maggio: tasso di positività al 13,3%

- Credit: Pixabay

I NUMERI SUL VIRUS17 maggio 2022

Covid, i dati del 17 maggio: tasso di positività al 13,3%

di Michela Cannovale

Ancora 148 i decessi in Italia. I tamponi effettuati sono 335.217

(Ultimo aggiornamento il 17 maggio alle 18:30)

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 44.489 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 13.668. I tamponi effettuati sono 335.217 (ieri 104.793). La percentuale di positivi è al 13,3% (ieri era al 13%). Sono 16 i posti letto in meno occupati in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 337, mentre nei reparti ordinari sono in tutto 7.465 (-166). Le vittime in totale sono 165.494, con 148 decessi segnalati nell'ultimo bollettino con un ricalcolo delle Regioni Campania e Sicilia (ieri erano stati 102, compresi alcuni riconteggi delle Regioni Abruzzo e Sicilia). I guariti sono 59.720 nelle ultime 24 ore e 15.983.655 in totale. Sono invece 959.599 le persone in isolamento domiciliare (-14.785).

 

- LEGGI ANCHE: Chi rischia di più la reinfezione da Omicron

- E ANCHE: Covid, sarà un'estate senza restrizioni

 

• 16 MAGGIO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 13.668 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 27.162. Diminuiscono i tamponi effettuati: 104.793, contro i 194.577 di ieri. La percentuale di positivi è al 13% (ieri era 14%). Sono 6 i posti letto occupati in più in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 353, mentre nei reparti ordinari sono in tutto 7.631 (+99). Le vittime in totale sono 165.346, con 102 decessi segnalati nell'ultimo bollettino (ieri erano 62, compresi altri riconteggi). I guariti sono 29.424 nelle ultime 24 ore e 15.923.935 in totale. Sono invece 974.384 le persone in isolamento domiciliare (-15.855).

 

I nuovi casi sono sparsi in tutte le regioni: in testa l'Emilia-Romagna con 1.873, poi il Lazio con 1.745.

 

• 15 MAGGIO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 27.162 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 36.042. Diminuiscono i tamponi effettuati: 194.577, contro i 263.747 di ieri. La percentuale di positivi è al 14% (ieri era 13,7%). Sono 67 i posti letto occupati in più in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 347, mentre nei reparti ordinari sono in tutto 7.532 (-118). Le vittime in totale sono 165.244, con 62 decessi segnalati nell'ultimo bollettino (ieri erano 91, compresi altri riconteggi). I guariti sono 30.334 nelle ultime 24 ore e 15.894.511 in totale. Sono invece 990.239 le persone in isolamento domiciliare (-2.559). 

 

I nuovi casi sono sparsi in tutte le regioni: in testa la Lombardia con 3.399, poi la Campania con 3.330. 

 

• 14 MAGGIO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 36.042 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 38.507. I tamponi effettuati sono 263.747 (ieri 265.647). La percentuale di positivi è al 13,7% (ieri era al 14,5%). Un posto letto in meno occupato in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 340, mentre nei reparti ordinari sono 7.650 (-257). Le vittime in totale sono 165.182, con 91 decessi segnalati nell'ultimo bollettino con un ricalcolo delle Regioni Campania e Sicilia (ieri erano stati 115, compresi alcuni riconteggi delle Regioni Campania e Sicilia). I guariti sono 43.318 nelle ultime 24 ore e 15.864.177 in totale. Sono invece 992.798 le persone in isolamento domiciliare (-6.817).

 

• 13 MAGGIO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 38.507 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 39.317. I tamponi effettuati sono 265.647 (ieri 268.654). La percentuale di positivi è al 14,5% (ieri era al 14,6%). Sono 7 i posti letto in più occupati in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 341, mentre nei reparti ordinari sono in tutto 7.907 (-251). Le vittime in totale sono 165.091, con 115 decessi segnalati nell'ultimo bollettino. I guariti sono 15.820.859 in totale. Sono invece 999.615 le persone in isolamento domiciliare.

 

• 12 MAGGIO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 39.317 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 42.249. I tamponi effettuati sono 268.654 (ieri 294.611). La percentuale di positivi è al 14,6% (ieri era al 14,3%). Sono 4 i posti letto in meno occupati in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 334, mentre nei reparti ordinari sono in tutto 8.158 (-254). Le vittime in totale sono 164.976, con 130 decessi segnalati nell'ultimo bollettino con un ricalcolo delle Regioni Campania e Sicilia (ieri erano stati 115, compresi alcuni riconteggi delle Regioni Campania, Friuli Venezia Giulia e Sicilia). I guariti sono 61.866 nelle ultime 24 ore e 15.771.125 in totale. Sono invece 1.010.191 le persone in isolamento domiciliare (-22.255).

 

• 11 MAGGIO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 42.249 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 56.015. I tamponi effettuati sono 294.611 (ieri 371.221). La percentuale di positivi è al 14,3% (ieri era al 15,1%). Sono 20 i posti letto in meno occupati in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 338, mentre nei reparti ordinari sono in tutto 8.412 (-167). Le vittime in totale sono 164.846, con 115 decessi segnalati nell'ultimo bollettino con un ricalcolo delle Regioni Campania, Friuli Venezia Giulia e Sicilia (ieri erano stati 158, compresi alcuni riconteggi delle Regioni Campania, Abruzzo e Sicilia). I guariti sono 84.344 nelle ultime 24 ore e 15.709.259 in totale. Sono invece 1.032.035 le persone in isolamento domiciliare (-41.589).

 

• 10 MAGGIO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 56.015 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 17.155. Aumentano i tamponi effettuati: 371.221, contro i 126.559 di ieri. La percentuale di positivi è al 15,1% (ieri era 13,5%). Sono 5 i posti letto occupati in meno in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 358, mentre nei reparti ordinari sono in tutto 8.579 (-156). Le vittime in totale sono 164.731, con 158 decessi segnalati nell'ultimo bollettino (ieri erano 84, compresi altri riconteggi). I guariti sono 76.824 nelle ultime 24 ore e 15.624.915 in totale. Sono invece 1.074.035 le persone in isolamento domiciliare (-20.622). 

 

I nuovi casi sono sparsi in tutte le regioni: in testa la Lombardia con 9.481, poi la Campania con 6.416. 

 

• 9 MAGGIO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 17.155 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 30.804. I tamponi effettuati sono 126.559 (ieri 203.454). La percentuale di positivi è al 13,5% (ieri era al 15,1%). Sono 7 posti letto in più occupati in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 363, mentre nei reparti ordinari sono in tutto 8.735 (+80). Le vittime in totale sono 164.573, con 84 decessi segnalati nell'ultimo bollettino. I guariti sono 15.548.091 in totale. Sono invece 1.094.657 le persone in isolamento domiciliare. 

 

• 8 MAGGIO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 30.804 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 40.522. I tamponi effettuati sono 203.454 (ieri 305.563). La percentuale di positivi è al 15,1% (ieri era al 13,3%). Un posto letto in più occupato in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 356, mentre nei reparti ordinari sono 8.655 (-160). Le vittime in totale sono 164.489, con 72 decessi segnalati nell'ultimo bollettino con un ricalcolo della Regione Sicilia (ieri erano stati 113, compresi alcuni riconteggi delle Regioni Campania e Sicilia). I guariti sono 42.603 nelle ultime 24 ore e 15.514.595 in totale. Sono invece 1.110.903 le persone in isolamento domiciliare (-11.291).

 

• 7 MAGGIO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 40.522 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 43.947. Aumentano i tamponi effettuati: 305.563, contro i 302.406 di ieri. La percentuale di positivi è al 13,3% (ieri era 14,5%). Sono 8 i posti letto occupati in meno in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 355, mentre nei reparti ordinari sono 8.815 (-349). Le vittime in totale sono 164.417, con 113 decessi segnalati nell'ultimo bollettino (ieri erano 125, compresi altri riconteggi). I guariti sono 55.691 nelle ultime 24 ore e 15.471.992 in totale. Sono invece 1.122.194 le persone in isolamento domiciliare (-14.664). 

 

I nuovi casi sono sparsi in tutte le regioni: in testa la Lombardia con 5.305, poi la Campania con 4.751.

 

• 6 MAGGIO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 43.947 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 48.255. Diminuiscono i tamponi effettuati: 302.406, contro i 327.178 di ieri. La percentuale di positivi è al 14,5% (ieri era 14,7%). Sono 6 i posti letto occupati in meno in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 363, mentre nei reparti ordinari sono 9.164 (-220). Le vittime in totale sono 164.304, con 125 decessi segnalati nell'ultimo bollettino (ieri erano 138, compresi altri riconteggi). I guariti sono 62.978 nelle ultime 24 ore e 15.416.301 in totale. Sono invece 1.136.858 le persone in isolamento domiciliare (-18.513).

 

I nuovi casi sono sparsi in tutte le regioni: in testa la Lombardia con 5.747, poi la Campania con 5.009.

 

• 5 MAGGIO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 48.255 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 47.039. I tamponi effettuati sono 327.178 (ieri 335.275). La percentuale di positivi è al 14,7% (ieri era al 14%). Sono 2 i posti letto in meno occupati in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 369, mentre nei reparti ordinari sono 9.384 (-230). Le vittime in totale sono 164.179, con 138 decessi segnalati nell'ultimo bollettino. I guariti sono 15.353.323 in totale. Sono invece 1.155.371 le persone in isolamento domiciliare.

 

• 4 MAGGIO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 47.039 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 62.071. I tamponi effettuati sono 335.275 (ieri 411.047). La percentuale di positivi è al 14% (ieri era al 15,1%). Sono 5 i posti letto in più occupati in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 371, mentre nei reparti ordinari sono in tutto 9.614 (-81). Le vittime in totale sono 164.041, con 152 decessi segnalati nell'ultimo bollettino con un ricalcolo delle Regioni Abruzzo e Sicilia (ieri erano stati 153, compresi alcuni riconteggi delle Regioni Campania, Abruzzo e Sicilia). I guariti sono 60.381 nelle ultime 24 ore e 15.282.800 in totale. Sono invece 1.177.085 le persone in isolamento domiciliare (-12.184). 

 

• 3 MAGGIO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 62.071 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 18.896. I tamponi effettuati sono 411.047 (ieri 122.444). La percentuale di positivi è al 15,1% (ieri era al 15,4%). I posti letto occupati in terapia intensiva sono 2 in meno rispetto a ieri, per un totale di 366, mentre nei reparti ordinari sono in tutto 9.695 (-99). Le vittime in totale sono 163.889, con 153 decessi segnalati nell'ultimo bollettino con un ricalcolo delle Regioni Abruzzo, Campania e Sicilia (ieri erano stati 124, compresi alcuni riconteggi delle Regioni Campania e Sicilia). I guariti sono 67.398 nelle ultime 24 ore e 15.222.419 in totale. Sono invece 1.189.899 le persone in isolamento domiciliare (-5.041).

 

• 2 MAGGIO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 18.896 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 40.757. I tamponi effettuati sono 122.444 (ieri 287.601). La percentuale di positivi è al 15,4% (ieri era al 14,2%). I posti letto occupati in terapia intensiva sono 2 in più rispetto a ieri, per un totale di 368, mentre nei reparti ordinari sono 9.794 (+56). Le vittime in totale sono 163.736, con 124 decessi segnalati nell'ultimo bollettino con un ricalcolo delle Regioni Campania e Sicilia (ieri erano stati 105, compresi alcuni riconteggi delle Regioni Abruzzo e Sicilia). I guariti sono 45.512 nelle ultime 24 ore e 15.155.021 in totale. Sono invece 1.194.940 le persone in isolamento domiciliare (-26.626).

 

• 1 MAGGIO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 40.757 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 53.602. I tamponi effettuati sono 287.601 (ieri 383.073). La percentuale di positivi è al 14,2% (ieri era al 14%). Stabili i posti letto occupati in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 366 ricoverati, mentre nei reparti ordinari sono in tutto 9.738 (-88). Le vittime in totale sono 163.612, con 105 decessi segnalati nell'ultimo bollettino con un ricalcolo delle Regioni Abruzzo e Sicilia (ieri erano stati 130, compresi alcuni riconteggi delle Regioni Campania e Sicilia). I guariti sono 39.195 nelle ultime 24 ore e 15.109.509 in totale. Sono invece 1.221.566 le persone in isolamento domiciliare (+2.379). 

 

• 30 APRILE

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 53.602 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 58.861. I tamponi effettuati sono 383.073 (ieri 381.239). La percentuale di positivi è al 14% (ieri era al 15,4%). Sono 5 i posti letto occupati in meno in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 366, mentre nei reparti ordinari sono in tutto 9.826 (-116). Le vittime in totale sono 163.507, con 130 decessi segnalati nell'ultimo bollettino con un ricalcolo delle Regioni Campania e Sicilia (ieri erano stati 133, compresi alcuni riconteggi delle Regioni Campania e Sicilia). I guariti sono 71.625 nelle ultime 24 ore e 15.070.314 in totale. Sono invece 1.219.187 le persone in isolamento domiciliare (-17.617).

 

• 29 APRILE

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 58.861 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 69.204. Diminuiscono i tamponi effettuati: 381.239, contro i 441.526 di ieri. La percentuale di positivi è al 15,4% (ieri era 15,67%). Sono 11 i posti letto occupati in meno in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 371, mentre nei reparti ordinari sono 9.942 (-134). Le vittime in totale sono 163.377, con 133 decessi segnalati nell'ultimo bollettino (ieri erano 131, compresi altri riconteggi). I guariti sono 60.951 nelle ultime 24 ore e 14.998.689 in totale. Sono invece 1.236.804 le persone in isolamento domiciliare (-1.544). 

 

I nuovi casi sono sparsi in tutte le regioni: in testa la Lombardia con 7.631, poi la Campania con 6.662.

 

• 28 APRILE

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 69.204 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 87.940. Diminuiscono i tamponi effettuati: 441.526, contro i 554.526 di ieri. La percentuale di positivi è al 15,67% (ieri era 15,9%). Sono 12 i posti letto occupati in meno in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 382, mentre nei reparti ordinari sono in tutto 10.076 (-79). Le vittime in totale sono 163.244, con 131 decessi segnalati nell'ultimo bollettino (ieri erano 186, compresi altri riconteggi). I guariti sono 55.773 nelle ultime 24 ore e 14.937.738 in totale. Sono invece 1.238.348 le persone in isolamento domiciliare (+12.221).

 

I nuovi casi sono sparsi in tutte le regioni: in testa la Lombardia con 8.634, poi la Campania con 7.313.

 

• 27 APRILE

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 87.940 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 29.575. I tamponi effettuati sono 554.526 (ieri 182.675). La percentuale di positivi è al 15,9% (ieri era al 16,2%). Sono 15 i posti letto occupati in meno in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 394, mentre nei reparti ordinari sono 10.155 (-173). Le vittime in totale sono 163.113, con 186 decessi segnalati nell'ultimo bollettino con un ricalcolo delle Regioni Campania e Sicilia (ieri erano stati 146, compresi alcuni riconteggi delle Regioni Abruzzo, Campania e Sicilia). I guariti sono 88.545 nelle ultime 24 ore e 14.881.965 in totale. Sono invece 1.224.127 le persone in isolamento domiciliare (-112). 

 

• 26 APRILE

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 29.575 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 24.878. I tamponi effettuati sono 182.675 (ieri 138.803). La percentuale di positivi è al 16,2% (ieri era al 17,9%). Sono 7 i posti letto occupati in meno in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 409, mentre nei reparti ordinari sono in tutto 10.328 (+278). Le vittime in totale sono 162.927, con 146 decessi segnalati nell'ultimo bollettino con un ricalcolo delle Regioni Abruzzo, Campania e Sicilia (ieri erano stati 93, compresi alcuni riconteggi delle Regioni Abruzzo, Campania e Sicilia). I guariti sono 37.462 nelle ultime 24 ore e 14.793.420 in totale. Sono invece 1.224.239 le persone in isolamento domiciliare (- 7.895).

 

• 25 APRILE

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 24.878 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 56.263. Diminuiscono i tamponi effettuati: 138.803, contro i 326.211 di ieri. La percentuale di positivi è al 17,9% (ieri era 17,2%). Stabile il numero di posti letto occupati in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 416 ricoverati, mentre nei reparti ordinari sono in tutto 10.050 (+155). Le vittime in totale sono 162.781, con 93 decessi segnalati nell'ultimo bollettino (ieri erano 79, compresi altri riconteggi). I guariti sono 26.738 nelle ultime 24 ore e 14.755.958 in totale. Sono invece 1.232.134 le persone in isolamento domiciliare (-1.704).

 

I nuovi casi sono sparsi in tutte le regioni: in testa l'Emilia-Romagna con 3.403, poi la Campania con 2.939.

 

• 24 APRILE

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 56.263 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 70.520. I tamponi effettuati sono 326.211 (ieri 421.533). La percentuale di positivi è al 17,2% (ieri era al 16,7%). Sono 7 i posti letto occupati in più in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 416, mentre nei reparti ordinari sono in tutto 9.895 (-19). Le vittime in totale sono 162.688, con 79 decessi segnalati nell'ultimo bollettino con un ricalcolo della Regione Sicilia (ieri erano stati 143, compresi alcuni riconteggi delle Regioni Campania e Sicilia). I guariti sono 44.849 nelle ultime 24 ore e 14.729.220 in totale. Sono invece 1.233.838 le persone in isolamento domiciliare (+11.932).

 

• 23 APRILE

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 70.520 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 73.212. I tamponi effettuati sono 421.533 (ieri 437.193). La percentuale di positivi è al 16,7% (stabile rispetto a ieri). Sono 2 i posti letto occupati in meno in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 409, mentre nei reparti ordinari sono in tutto 9.914 (-162). Le vittime in totale sono 162.609, con 143 decessi segnalati nell'ultimo bollettino con un ricalcolo delle Regioni Sicilia e Campania (ieri erano stati 202, compresi alcuni riconteggi delle Regioni Campania, Abruzzo, Lazio e Sicilia). I guariti sono 61.778 nelle ultime 24 ore e 14.684.371 in totale. Sono invece 1.221.906 le persone in isolamento domiciliare (+9.271). 

 

• 22 APRILE

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 73.212 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 75.020. I tamponi effettuati sono 437.193, contro i 446.180 di ieri. La percentuale di positivi è al 16,7% (ieri era 16,8%). Sono 4 i posti letto occupati in meno in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 411, mentre nei reparti ordinari sono in tutto 10.076 (-155). Le vittime in totale sono 162.466, con 202 decessi segnalati nell'ultimo bollettino. I guariti sono 14.622.593 in totale. Sono invece 1.212.635 le persone in isolamento domiciliare.

 

• 21 APRILE

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 75.020 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia (compresi alcuni riconteggi), mentre ieri erano stati 99.848. I tamponi effettuati sono 446.180, contro i 610.600 di ieri. La percentuale di positivi è al 16,8% (ieri era 16,3%). Sono 2 i posti letto occupati in più in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 415, mentre nei reparti ordinari sono in tutto 10.231 (+24). Le vittime in totale sono 162.264, con 166 decessi segnalati nell'ultimo bollettino. I guariti sono 14.549.360 in totale. Sono invece 1.212.167 le persone in isolamento domiciliare.

 

• 20 APRILE

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 99.848 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia (compresi alcuni riconteggi), mentre ieri erano stati 27.214. Aumentano i tamponi effettuati: 610.600, contro i 174.098 di ieri. La percentuale di positivi è al 16,35% (ieri era 15,6%). Sono 9 i posti letto occupati in meno in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 413, mentre nei reparti ordinari sono in tutto 10.207 (-7). Le vittime in totale sono 162.098, con 205 decessi segnalati nell'ultimo bollettino (ieri erano 127). I guariti sono 101.614 nelle ultime 24 ore e 14.489.444 in totale. Sono invece 1.196.280 le persone in isolamento domiciliare (-1.363).

 

I nuovi casi sono sparsi in tutte le regioni: in testa la Lombardia con 14.065, poi la Campania con 12.275.

 

• 19 APRILE

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 27.214 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 18.380. I tamponi effettuati sono 174.098 (ieri 105.739). La percentuale di positivi è al 15,6% (ieri era al 17,4%). Sono 11 i posti letto occupati in più in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 422, mentre nei reparti ordinari sono 10.214 (+274). Le vittime in totale sono 161.893, con 127 decessi segnalati nell'ultimo bollettino. I guariti sono 14.387.830 in totale. Sono invece 1.197.643 le persone in isolamento domiciliare.

 

• 18 APRILE

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 18.380 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 51.993. I tamponi effettuati sono 105.739 (ieri 334.224). La percentuale di positivi è al 17,4% (ieri era al 15,6%). Sono 8 i posti letto occupati in più in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 411, mentre nei reparti ordinari sono 9.940 (+182). Le vittime in totale sono 161.766, con 79 decessi segnalati nell'ultimo bollettino con un ricalcolo delle Regioni Sicilia e Campania (ieri erano stati 85, compresi alcuni riconteggi della Regione Sicilia). I guariti sono 27.704 nelle ultime 24 ore e 14.352.067 in totale. Sono invece 1.206.492 le persone in isolamento domiciliare (-9.385).

 

• 17 APRILE

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 51.993 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 63.815. I tamponi effettuatu sono 334.224, contro i 424.482 di ieri. La percentuale di positivi è al 15,6% (ieri era 15%). Sono 8 i posti letto occupati in meno in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 403, mentre nei reparti ordinari sono in tutto 9.758 (-120). Le vittime in totale sono 161.687, con 85 decessi segnalati nell'ultimo bollettino. I guariti sono 14.324.363 in totale. Sono invece 1.215.877 le persone in isolamento domiciliare.

 

• 16 APRILE

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 63.815 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 61.555. Diminuiscono i tamponi effettuati: 424.482, contro i 397.482 di ieri. La percentuale di positivi è al 15% (ieri era 15,5%). Sono 8 i posti letto occupati in meno in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 411, mentre nei reparti ordinari sono in tutto 9.878 (-102). Le vittime in totale sono 161.602, con 133 decessi segnalati nell'ultimo bollettino (stesso numero di ieri). I guariti sono 61.986 nelle ultime 24 ore e 14.276.895 in totale. Sono invece 1.211.049 le persone in isolamento domiciliare (+2.524). 

 

I nuovi casi sono sparsi in tutte le regioni: in testa la Lombardia con 8.598, poi la Campania con 6.971.

 

• 15 APRILE

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 61.555 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 64.951. I tamponi effettuati sono 397.482 (ieri 438.375). La percentuale di positivi è al 15,5% (ieri 14,8%). Un posto letto risulta occupato in meno in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 419, mentre nei reparti ordinari sono in tutto 9.980 (-95). Le vittime in totale sono 161.469, con 133 decessi segnalati nell'ultimo bollettino con un ricalcolo delle Regioni Sicilia e Campania (ieri erano stati 149). I guariti sono 70.895 nelle ultime 24 ore e 14.214.909 in totale. Sono invece 1.208.525 le persone in isolamento domiciliare (-8.642). 

 

• 14 APRILE

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 64.951 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 62.037. Aumentano i tamponi effettuati: 438.375, contro i 419.995 di ieri. La percentuale di positivi è al 14,8% (stabile rispetto a ieri e all'altro ieri). Sono 29 i posti letto occupati in meno in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 420, mentre nei reparti ordinari sono 10.075 (-91). Le vittime in totale sono 161.336, con 149 decessi segnalati nell'ultimo bollettino (ieri erano 155, compresi altri riconteggi). I guariti sono 65.664 nelle ultime 24 ore e 14.144.014 in totale. Sono invece 1.217.167 le persone in isolamento domiciliare (-76).

 

I nuovi casi sono sparsi in tutte le regioni: in testa la Lombardia con 8.780, poi il Lazio con 7.200.

 

• 13 APRILE

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 62.037 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 83.643. I tamponi effettuati sono 419.995 (ieri 563.018). La percentuale di positivi è al 14,8% (stabile rispetto a ieri). Sono 14 i posti letto occupati in meno in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 449, mentre nei reparti ordinari sono in tutto 10.166 (-41). Le vittime in totale sono 161.187, con 155 decessi segnalati nell'ultimo bollettino con un ricalcolo delle Regioni Sicilia e Campania (ieri erano stati 169, compresi alcuni riconteggi delle Regioni Sicilia, Abruzzo e Campania). I guariti sono 63.318 nelle ultime 24 ore e 14.078.350 in totale. Sono invece 1.217.243 le persone in isolamento domiciliare (-832).

 

• 12 APRILE

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 83.643 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 28.368. I tamponi effettuati sono 563.018 (ieri 192.782). La percentuale di positivi è al 14,8% (ieri era al 14,7%). Sono 3 i posti letto occupati in meno in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 463, mentre nei reparti ordinari sono in tutto 10.207 (-49). Le vittime in totale sono 161.03, con 169 decessi segnalati nell'ultimo bollettino con un ricalcolo delle Regioni Sicilia, Abruzzo e Campania (ieri erano stati 115, compresi alcuni riconteggi delle Regioni Sicilia e Calabria). I guariti sono 87.904 nelle ultime 24 ore e 14.015.032 in totale. Sono invece 1.218.075 le persone in isolamento domiciliare (-3.965).

 

• 11 APRILE

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 28.368 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 53.253. Diminuiscono i tamponi effettuati: 192.782, contro i 352.265 di ieri. La percentuale di positivi è al 14,7% (ieri era al 15,1%). Uno in più il posto letto occupato in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 466, mentre nei reparti ordinari sono in tutto 10.256 (+218). Le vittime in totale sono 160.863, con 115 decessi segnalati nell'ultimo bollettino (ieri erano 90, compresi altri riconteggi). I guariti sono 42.384 nelle ultime 24 ore e 13.927.128 in totale. Sono invece 1.222.040 le persone in isolamento domiciliare (-14.013). 

 

I nuovi casi sono sparsi in tutte le regioni: in testa il Lazio con 3.780, poi l'Emilia-Romagna con 2.909

 

• 10 APRILE

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 53.253 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 63.992. Diminuiscono i tamponi effettuati: 352.265, contro i 438.449 di ieri. La percentuale di positivi è al 15,1% (ieri era al 14,6%). Sono 3 i posti letto occupati in più in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 465, mentre nei reparti ordinari sono in tutto 10.038 (+15). Le vittime in totale sono 160.748, con 90 decessi segnalati nell'ultimo bollettino (ieri erano 112, compresi altri riconteggi). I guariti sono 45.139 nelle ultime 24 ore e 13.884.744 in totale. Sono invece 1.236.053 le persone in isolamento domiciliare (+8.673).

 

I nuovi casi sono sparsi in tutte le regioni: in testa la Lombardia con 6.611, poi il Lazio con 6.415.

 

• 9 APRILE

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 63.992 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 66.535. Diminuiscono i tamponi effettuati: 438.449, contro i 442.029 di ieri. La percentuale di positivi è al 14,6% (ieri era al 15%). Stabili i posti letto occupati in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 462, mentre nei reparti ordinari sono in tutto 10.023 (-79). Le vittime in totale sono 160.658, con 112 decessi segnalati nell'ultimo bollettino (ieri erano 144, compresi altri riconteggi). I guariti sono 76.051 nelle ultime 24 ore e 13.839.605 in totale. Sono invece 1.227.380 le persone in isolamento domiciliare (-11.663).

 

I nuovi casi sono sparsi in tutte le regioni: in testa la Lombardia con 8.540, poi il Lazio con 7.255.

 

• 8 APRILE

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 66.535 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 69.596. I tamponi effettuati sono 442.029 (ieri 469.803). La percentuale di positivi è al 15% (ieri era al 14,8%). Sono 9 i posti letto occupati in meno in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 462, mentre nei reparti ordinari sono 10.102 (+24). Le vittime in totale sono 160.546, con 144 decessi segnalati nell'ultimo bollettino con un ricalcolo delle Regioni Sicilia e Campania (ieri erano stati 150, compresi alcuni riconteggi della Regione Sicilia). I guariti sono 70.946 nelle ultime 24 ore e 13.763.554 in totale. Sono invece 1.239.043 le persone in isolamento domiciliare (-3.464). 

 

• 7 APRILE

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 69.596 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 69.278. Aumentano i tamponi effettuati: 469.803, contro i 461.448 di ieri. La percentuale di positivi è al 14,8% (ieri era al 15%). Sono 5 i posti letto occupati in più in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 471, mentre nei reparti ordinari sono in tutto 10.078 (-86). Le vittime in totale sono 160.402, con 150 decessi segnalati nell'ultimo bollettino (anche ieri erano 150, compresi altri riconteggi). I guariti sono 90.774 nelle ultime 24 ore e 13.692.608 in totale. Sono invece 1.242.507 le persone in isolamento domiciliare (-20.429). 

 

 I nuovi casi sono sparsi in tutte le regioni: in testa la Lombardia con 9.368, poi il Veneto con 7.605.

 

• 6 APRILE

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 69.278 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 88.173. I tamponi effettuati sono 461.448 (ieri 588.576). La percentuale di positivi è al 15% (stabile rispetto a ieri). Sono 5 i posti letto occupati in meno in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 466, mentre nei reparti ordinari sono in tutto 10.164 (-82). Le vittime in totale sono 160.253, con 150 decessi segnalati nell'ultimo bollettino con un ricalcolo della Regione Sicilia (ieri erano stati 194, compresi alcuni riconteggi delle Regioni Sicilia e Campania). I guariti sono 69.837 nelle ultime 24 ore e 13.601.404 in totale. Sono invece 1.262.936 le persone in isolamento domiciliare (-735).

 

• 5 APRILE

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 88.173 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 30.630. I tamponi effettuati sono 588.576 (ieri 211.214). La percentuale di positivi è al 15% (ieri era al 14,5%). Sono 12 i posti letto occupati in meno in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 471, mentre nei reparti ordinari sono in tutto 10.246 (+5). Le vittime in totale sono 160.103, con 194 decessi segnalati nell'ultimo bollettino con un ricalcolo delle Regioni Sicilia e Campania (ieri erano stati 125, compresi alcuni riconteggi delle Regioni Sicilia, Campania e Abruzzo). I guariti sono 88.637 nelle ultime 24 ore e 13.531.567 in totale. Sono invece 1.263.671 le persone in isolamento domiciliare (+90)

 

• 4 APRILE

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 30.630 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 53.588. I tamponi effettuati sono 211.214 (ieri 364.182). La percentuale di positivi è al 14,5% (ieri era al 14,7%). Sono 6 posti letto occupati in meno in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 483, mentre nei reparti ordinari sono 10.241 (+224). Le vittime in totale sono 159.909, con 125 decessi segnalati nell'ultimo bollettino con un ricalcolo delle Regioni Sicilia, Campania e Abruzzo (ieri erano stati 118, compresi alcuni riconteggi delle Regioni Sicilia e Campania). I guariti sono 40.915 nelle ultime 24 ore e 13.442.930 in totale. Sono invece 1.263.581 le persone in isolamento domiciliare (-9.929). 

 

• 3 APRILE

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 53.588 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, contro i 70.803 di ieri ma soprattutto i 59.555 di domenica scorsa. Diminuiscono tuttavia i tamponi processati, che oggi sono 364.182 (ieri 477.041). La percentuale di positivi scende dal 14,8% al 14,7%. Sono 4 i posti letto occupati in meno in terapia intensiva rispetto a ieri (mentre ieri erano +17 rispetto a due giorni fa), per un totale di 489, mentre crescono di 68 unità i ricoveri ordinari (ieri +32), attestandosi a 10.017 in tutto. I decessi sono 118 (ieri 129), per un totale di 159.784 dall'inizio della pandemia. I guariti delle ultime 24 ore sono 48.486 (ieri 65.159), per un totale che sale a 13.402.015.

 

La regione con il maggior numero di casi oggi è il Lazio con 6.533 contagi, seguito da Campania (+6.373), Lombardia (+6.371), Puglia (+4.929) e Veneto (+4.881).

 

• 2 APRILE

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 70.803 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 74.350. Diminuiscono i tamponi effettuati: 477.041, contro i 514.823 di ieri. La percentuale di positivi è al 14,8% (ieri era al 14,4%). Sono 17 i posti letto occupati in più in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 493, mentre nei reparti ordinari sono 9.949 (-32). Le vittime in totale sono 159.666, con 129 decessi segnalati nell'ultimo bollettino (ieri erano 154, compresi altri riconteggi). I guariti sono 65.159 nelle ultime 24 ore e 13.353.529 in totale. Sono invece 1.267.169 le persone in isolamento domiciliare (+6.139).

 

I nuovi casi sono sparsi in tutte le regioni: in testa il Lazio con 9.115, poi a Lombardia con 8.782.

 

• 1 APRILE

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 74.350 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 73.195. Aumentano i tamponi effettuati: 514.823, contro i 486.813 di ieri. La percentuale di positivi è al 14,4% (ieri era al 15%). Sono 8 i posti letto occupati in più in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 476, mentre nei reparti ordinari sono 9.981 (+83). Le vittime in totale sono 159.537, con 154 decessi segnalati nell'ultimo bollettino (ieri erano 159, compresi altri riconteggi). I guariti sono 82.443 nelle ultime 24 ore e 13.288.370 in totale. Sono invece 1.261.030 le persone in isolamento domiciliare (-5.648). 

 

I nuovi casi sono sparsi in tutte le regioni: in testa la Lombardia con 9.053, poi il Lazio con 8.460.

 

• 31 MARZO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 73.195 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 77.621. I tamponi effettuati sono 486.813 (ieri 524.899). La percentuale di positivi è al 15% (ieri era al 14,8%). Sono 13 i posti letto occupati in meno in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 468, mentre nei reparti ordinari sono in tutto 9.898 (+27). Le vittime in totale sono 159.383, con 159 decessi segnalati nell'ultimo bollettino. I guariti sono 13.205.927 in totale. Sono invece 1.266.678 le persone in isolamento domiciliare.

 

• 30 MARZO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 77.621 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 99.457. I tamponi effettuati sono 524.899 (ieri 660.708). La percentuale di positivi è al 14,8% (ieri era al 15%). Sono 6 i posti letto occupati in più in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 481, mentre nei reparti ordinari sono in tutto 9.871 (+131). Le vittime in totale sono 159.224, con 170 decessi segnalati nell'ultimo bollettino con un ricalcolo delle Regioni Sicilia, Campania e Abruzzo (ieri erano stati 177, compresi alcuni riconteggi delle Regioni Sicilia, Campania, Abruzzo e Umbria). I guariti sono 55.303 nelle ultime 24 ore e 13.125.950 in totale. Sono invece 1.272.464 le persone in isolamento domiciliare (+15.813).

 

• 29 MARZO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 99.457 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 30.710. I tamponi effettuati sono 660.708 (ieri 211.535). La percentuale di positivi è al 15% (ieri era al 14,5%). Stabili le terapie intensive rispetto a ieri, per un totale di 487, mentre nei reparti ordinari sono 9.740 (+244). Le vittime in totale sono 159.054, con 177 decessi segnalati nell'ultimo bollettino. I guariti sono 13.070.647 in totale. Sono invece 1.256.651 le persone in isolamento domiciliare.

 

• 28 MARZO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 30.710 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 59.555. I tamponi effettuati sono 211.535 (ieri 384.323). La percentuale di positivi è al 14,5% (ieri era al 15,5%). Sono 23 i posti letto occupati in più in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 487, mentre nei reparti ordinari sono in tutto 9.496 (+315). Le vittime in totale sono 158.877, con 95 decessi segnalati nell'ultimo bollettino con un ricalcolo delle Regioni Sicilia, Campania e Abruzzo (ieri erano stati 82, compresi alcuni riconteggi della Regione Sicilia). I guariti sono 40.300 nelle ultime 24 ore e 12.983.350 in totale. Sono invece 1.244.073 le persone in isolamento domiciliare (-9.173). 

 

• 27 MARZO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 59.555 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 73.357. I tamponi effettuati sono 384.323 (ieri 504.185). La percentuale di positivi è al 15,5% (ieri era al 14,5%). Sono 12 i posti letto occupati in più in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 464, mentre nei reparti ordinari sono in tutto 9.181 (+158). Le vittime in totale sono 158.782, con 82 decessi segnalati nell'ultimo bollettino con un ricalcolo della Regione Sicilia (ieri erano stati 118, compresi alcuni riconteggi delle Regioni Sicilia e Abruzzo). I guariti sono 52.022 nelle ultime 24 ore e 12.943.050 in totale. Sono invece 1.253.246 le persone in isolamento domiciliare (+8.338).

 

• 26 MARZO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 73.357 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 75.616. I tamponi effettuati sono 504.185 (ieri 503.973). La percentuale di positivi è al 14,5% (ieri era al 15%). Sono 5 i posti letto occupati in più in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 452, mentre nei reparti ordinari sono in tutto 9.023 (+29). Le vittime in totale sono 158.700, con 118 decessi segnalati nell'ultimo bollettino con un ricalcolo delle Regioni Sicilia e Abruzzo (ieri erano stati 146, compresi alcuni riconteggi della Regione Abruzzo). I guariti sono 66.396 nelle ultime 24 ore e 12.891.028 in totale. Sono invece 1.244.908 le persone in isolamento domiciliare (+8.068). 

 

• 25 MARZO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 75.616 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 81.811. I tamponi sono 503.973. La percentuale di positivi è al 15%, come ieri. Stabili le terapie intensive rispetto a ieri, per quindi un totale di 447, mentre nei reparti ordinari sono in tutto 8.994 (-35). Le vittime in totale sono 158.582, con 146 decessi segnalati nell'ultimo bollettino. I guariti sono 12.824.632 in totale. Sono invece 1.236.840 le persone in isolamento domiciliare. 

 

• 24 MARZO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 81.811 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 76.260. I tamponi sono 545.302. La percentuale di positivi è al 15% (ieri 14,8%). Sono 19 i posti letto occupati in meno in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 447, mentre nei reparti ordinari sono in tutto 9.029 (+90). Le vittime in totale sono 158.436, con 182 decessi segnalati nell'ultimo bollettino. I guariti sono 12.748.859 in totale. Sono invece 1.236.327 le persone in isolamento domiciliare.

 

• 23 MARZO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 76.260 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 96.365. Diminuiscono i tamponi effettuati: 513.744, contro i 641.896 di ieri. La percentuale di positivi è al 14,8% (ieri era al 15%). Sono 11 i posti letto occupati in più in terapia intensiva rispetto a ieri, per un di totale 466, mentre nei reparti ordinari sono 8.939 (-30). Le vittime in totale sono 158.254, con 153 decessi segnalati nell'ultimo bollettino (ieri erano 197, compresi altri riconteggi). I guariti sono 51.922 nelle ultime 24 ore e 12.685.306 in totale. Sono invece 1.217.485 le persone in isolamento domiciliare (+26.302).

 

I nuovi casi sono sparsi in tutte le regioni: in testa la Lombardia con 9.206, poi il Lazio con 8.340.

 

• 22 MARZO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 96.365 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 32.573. I tamponi effettuati sono 641.896 (ieri 218.216). La percentuale di positivi è al 15% (ieri era al 14,9%). Sono 8 i posti letto occupati in meno in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 455, mentre nei reparti ordinari sono in tutto 8.969 (+241). Le vittime in totale sono 158.101, con 197 decessi segnalati nell'ultimo bollettino con un ricalcolo delle Regioni Abruzzo, Campania e Sicilia (ieri erano stati 119, compreso un riconteggio delle Regioni Campania e Sicilia). I guariti sono 71.380 nelle ultime 24 ore e 12.633.384 in totale. Sono invece 1.191.183 le persone in isolamento domiciliare (+25.094).

 

• 21 MARZO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 32.573 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 60.415. I tamponi effettuati sono 218.216 (ieri 370.466). La percentuale di positivi è al 14,9% (ieri era al 16,3%). Sono 4 posti letto occupati in meno in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 463, mentre nei reparti ordinari sono in tutto 8.728 (+298). Le vittime in totale sono 157.904, con 119 decessi segnalati nell'ultimo bollettino con un ricalcolo delle Regioni Campania e Sicilia (ieri erano stati 93, compreso un riconteggio della Regione Sicilia). I guariti sono 30.870 nelle ultime 24 ore e 12.562.004 in totale. Sono invece 1.166.089 le persone in isolamento domiciliare (+2.162). 

 

• 20 MARZO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 60.415 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 74.024. I tamponi effettuati sono 370.466 (ieri 478.051). La percentuale di positivi è al 16,3% (ieri era al 15,5%). Sono 4 posti letto occupati in meno in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 467, mentre nei reparti ordinari sono 8.430 (+111). Le vittime in totale sono 157.785, con 93 decessi segnalati nell'ultimo bollettino con un ricalcolo della Regione Sicilia (ieri erano stati 85, compresi alcuni riconteggi di Abruzzo e Sicilia). I guariti sono 36.166 nelle ultime 24 ore e 12.531.134 in totale. Sono invece 1.163.927 le persone in isolamento domiciliare (+25.198).

 

• 19 MARZO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 74.024 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 76.250. Diminuiscono i tamponi effettuati: 478.051, contro i 490.883 di ieri. La percentuale di positivi è al 15,5% (come ieri). Sono 3 i posti letto occupati in meno in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 471, mentre nei reparti ordinari sono in tutto 8.319 (-84). Le vittime in totale sono 157.692, con 85 decessi segnalati nell'ultimo bollettino (ieri erano 165, compresi altri riconteggi). I guariti sono 48.385 nelle ultime 24 ore e 12.494.968 in totale. Sono invece 1.138.729 le persone in isolamento domiciliare (+27.385).

 

I nuovi casi sono sparsi in tutte le regioni: in testa il Lazio con 8.986, poi la Lombardia con 8.052.

 

• 18 MARZO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 76.250 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 79.895. I tamponi effettuati sono 490.883 (ieri 529.882). La percentuale di positivi è al 15,5% (ieri era al 15,1%). 1 il posto letto occupato in più in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 474, mentre nei reparti ordinari sono in tutto 8.403 (+6). Le vittime in totale sono 157.607, con 165 decessi segnalati nell'ultimo bollettino. I guariti sono 12.446.583 in totale. Sono invece 1.111.344 le persone in isolamento domiciliare.

 

• 17 MARZO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 79.895 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 72.568. I tamponi effettuati sono 529.882 (ieri 490.711). La percentuale di positivi è al 15,1% (ieri era al 14,8%). Sono 4 i posti letto occupati in meno in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 473, mentre nei reparti ordinari sono in tutto 8.397 (-13). Le vittime in totale sono 157.442, con 128 decessi segnalati nell'ultimo bollettino con un ricalcolo delle Regioni Sicilia e Campania (ieri erano stati 137). I guariti sono 48.190 nelle ultime 24 ore e 12.400.175 in totale. Sono invece 1.079.347 le persone in isolamento domiciliare (+34.067).

 

• 16 MARZO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 72.568 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 85.288. I tamponi effettuati sono 490.711 (ieri 587.015). La percentuale di positivi è al 14,8% (ieri era al 14,5%). Sono 25 i posti letto occupati in meno in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 477, mentre nei reparti ordinari sono 8.410 (-63). Le vittime in totale sono 157.314, con 137 decessi segnalati nell'ultimo bollettino con un ricalcolo delle Regioni Sicilia, Campania e Abruzzo (ieri erano stati 180). I guariti sono 55.967 nelle ultime 24 ore e 12.351.985 in totale. Sono invece 1.045.280 le persone in isolamento domiciliare (+18.131). 

 

• 15 MARZO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 85.288 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 28.900. I tamponi effettuati sono 587.015, contro i 204.877 di ieri. La percentuale di positivi è al 14,5% (ieri era al 14,1). Sono 16 i posti letto occupati in meno in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 502, mentre nei reparti ordinari sono in tutto 8.473 (+5). Le vittime in totale sono 157.177, con 180 decessi segnalati nell'ultimo bollettino. I guariti sono 12.296.018 in totale. Sono invece 1.027.149 le persone in isolamento domiciliare.

 

• 14 MARZO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 28.900 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 48.886. Diminuiscono i tamponi effettuati: 204.877, contro i 330.028 di ieri. La percentuale di positivi è al 14,1% (ieri era al 14,8). Sono 2 i posti letto occupati in più in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 518, mentre nei reparti ordinari sono in tutto 8.468 (+228). Le vittime in totale sono 156.997, con 129 decessi segnalati nell'ultimo bollettino (ieri erano 86, compresi altri riconteggi). I guariti sono 25.834 nelle ultime 24 ore e 12.242.669 in totale. Sono invece 994.253 le persone in isolamento domiciliare (+3.505). 

 

I nuovi casi sono sparsi in tutte le regioni: in testa il Lazio con 3.739, poi la Puglia con 3.346.

 

• 13 MARZO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 48.886 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 53.825. I tamponi effettuati sono 330.028 (ieri 417.777). La percentuale di positivi è al 14,8% (ieri era al 12,9%). Sono 3 i posti letto occupati in più in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 516, mentre nei reparti ordinari sono in tutto 8.240 (+6). Le vittime in totale sono 156.868, con 86 decessi segnalati nell'ultimo bollettino. I guariti sono 12.216.835 in totale. Sono invece 990.748 le persone in isolamento domiciliare.

 

• 12 MARZO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 53.825 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 53.127. I tamponi effettuati sono 417.777 (ieri 425.638). La percentuale di positivi è al 12,9% (ieri era al 12,5%). Sono 14 i posti letto occupati in meno in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 513, mentre nei reparti ordinari sono in tutto 8.234 (-40). Le vittime in totale sono 156.782, con 133 decessi segnalati nell'ultimo bollettino con un ricalcolo delle Regioni Sicilia e Abruzzo (ieri erano stati 156, compresi alcuni riconteggi delle Regioni Campania, Abruzzo e Sicilia). I guariti sono 45.393 nelle ultime 24 ore e 12.180.724 in totale. Sono invece 976.875 le persone in isolamento domiciliare (+9.197).

 

• 11 MARZO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 53.127 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 54.230. I tamponi effettuati sono 425.638, contro i 453.341 di ieri. La percentuale di positivi è al 12,5% (ieri era all'11,9). Sono 18 i posti letto occupati in meno in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 527, mentre nei reparti ordinari sono 8.274 (-140). Le vittime in totale sono 156.649, con 156 decessi segnalati nell'ultimo bollettino. I guariti sono 12.135.331 in totale. Sono invece 967.678 le persone in isolamento domiciliare.

 

• 10 MARZO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 54.230 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 48.483. Aumentano i tamponi effettuati: 453.341, contro i 433.961 di ieri. La percentuale di positivi è all'11,96% (ieri era all'11,2). Sono 18 i posti letto occupati in meno in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 545, mentre nei reparti ordinari sono 8.414 (-161). Le vittime in totale sono 156.493, con 136 decessi segnalati nell'ultimo bollettino (ieri erano 156). I guariti sono 85.787 nelle ultime 24 ore e 12.086.850 in totale. Sono invece 962.196 le persone in isolamento domiciliare (-30.588).

 

I nuovi casi sono sparsi in tutte le regioni: in testa il Lazio con 6.136, poi la Lombardia con 5.813. 

 

• 9 MARZO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 48.483 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 60.191. Diminuiscono i tamponi effettuati: 433.961, contro i 531.194 di ieri. La percentuale di positivi è all'11,2% (ieri era all'11,3). Sono 29 i posti letto occupati in meno in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 563, mentre nei reparti ordinari sono in tutto 8.575 (-201). Le vittime in totale sono 156.357, con 156 decessi segnalati nell'ultimo bollettino (ieri erano 184). I guariti sono 59.258 nelle ultime 24 ore e 12.001.063 in totale. Sono invece 992.784 le persone in isolamento domiciliare (-9.369). 

 

I nuovi casi sono sparsi in tutte le regioni: in testa il Lazio con 5.642, poi la Lombardia con 5.583. 

 

• 8 MARZO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 60.191 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 22.083. Aumentano i tamponi effettuati: 531.194, contro i 188.274 di ieri. La percentuale di positivi è all'11,3% (ieri era all'11,7). Sono 18 i posti letto occupati in meno in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 592, mentre nei reparti ordinari sono in tutto 8.776 (-231). Le vittime in totale sono 156.201, con 184 decessi segnalati nell'ultimo bollettino (ieri erano 130, compresi altri riconteggi). I guariti sono 57.408 nelle ultime 24 ore e 11.941.805 in totale. Sono invece 1.002.153 le persone in isolamento domiciliare (+3.392). I nuovi casi sono sparsi in tutte le regioni: in testa la Sicilia con 7.049, poi la Lombardia con 6.497.

 

• 7 MARZO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 22.083 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 35.057. I tamponi effettuati sono 188.274 (ieri 296.246). La percentuale di positivi è all'11,7% (ieri era all'11,8%). Sono 7 i posti letto occupati in più in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 610, mentre nei reparti ordinari sono in tutto 8.989 (+161). Le vittime in totale sono 156.017, con 130 decessi segnalati nell'ultimo bollettino con un ricalcolo delle Regioni Sicilia e Campania (ieri erano 105). I guariti sono 30.513 nelle ultime 24 ore e 11.884.397 in totale. Sono invece 998.761 le persone in isolamento domiciliare (-8.149). 

 

• 6 MARZO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 35.057 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 39.963. I tamponi effettuati sono 296.246 (ieri 381.484). La percentuale di positivi è all'11,8% (ieri era al 10,5%). Sono 6 i posti letto occupati in meno in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 603, mentre nei reparti ordinari sono in tutto 8.828 (-146). Le vittime da inizio pandemia sono 155.887, con 105 decessi segnalati nell'ultimo bollettino con un ricalcolo delle Regioni Sicilia e Campania (ieri erano 173, compresi alcuni riconteggi delle Regioni Campania, Abruzzo e Sicilia). I guariti sono 38.274 nelle ultime 24 ore e 11.853.884 in totale. Sono invece 1.006.910 le persone in isolamento domiciliare (-2.338).

 

• 5 MARZO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 39.963 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 38.095. Diminuiscono i tamponi effettuati: 381.484, contro i 388.836 di ieri. La percentuale di positivi è al 10,5% (ieri era al 9,8). Sono 16 i posti letto occupati in meno in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 609, mentre nei reparti ordinari sono in tutto 8.974 (-323). Le vittime in totale sono 155.782, con 173 decessi segnalati nell'ultimo bollettino (ieri erano 210). I guariti sono 46.147 nelle ultime 24 ore e 11.815.610 in totale. Sono invece 1.009.248 le persone in isolamento domiciliare (-4.617). I nuovi casi sono sparsi in tutte le regioni: in testa la Lombardia con 4.226, poi il Lazio con 3.934.

 

• 4 MARZO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 38.095 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 41.500. I tamponi effettuati sono 388.836 (ieri 431.312). La percentuale di positivi è al 9,8% (ieri era al 9,6%). Sono 29 i posti letto occupati in meno in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 625, mentre nei reparti ordinari sono 9.297 (-302). Le vittime in totale sono 155.609, con 210 decessi segnalati nell'ultimo bollettino con un ricalcolo delle Regioni Sicilia, Abruzzo e Campania (ieri erano 185). I guariti sono 55.818 nelle ultime 24 ore e 11.769.463 in totale. Sono invece 1.013.865 le persone in isolamento domiciliare (-17.344). 

 

• 3 MARZO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 41.500 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 36.429. I tamponi effettuati sono 431.312 (ieri 415.288). La percentuale di positivi è al 9,6% (ieri era all’8,8%). Sono 27 posti letto occupati in meno in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 654, mentre nei reparti ordinari sono 9.599 (-355). Le vittime in totale sono 155.399, con 185 decessi segnalati nell'ultimo bollettino con un ricalcolo delle Regioni Sicilia, Abruzzo e Campania (ieri erano 214). I guariti sono 62.551 nelle ultime 24 ore e 11.713.645 in totale. Sono invece 1.031.209 le persone in isolamento domiciliare (-19.766).

 

• 2 MARZO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 36.429 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 46.631. Diminuiscono i tamponi effettuati: 415.288, contro i 530.858 di ieri. La percentuale di positivi è all'8,8% (come ieri). Sono 27 i posti letto occupati in meno in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 681 ricoverati, mentre nei reparti ordinari sono in tutto 9.954 (-502). Le vittime in totale sono 155.214, con 214 decessi segnalati nell'ultimo bollettino (ieri erano 233, compresi altri riconteggi). I guariti sono 49.352 nelle ultime 24 ore e 11.651.094 in totale. Sono invece 1.050.975 le persone in isolamento domiciliare (-11.091). 

 

I nuovi casi sono sparsi in tutte le regioni: in testa la Lombardia con 4.713, poi la Campania con 3.650.  

 

• 1 MARZO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 46.631 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 17.981. I tamponi effettuati sono 530.858 (ieri 198.513). La percentuale di positivi è all'8,8% (ieri era al 9,1%). Sono 6 posti letto occupati in meno in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 708, mentre nei reparti ordinari sono in tutto 10.456 (-395). Le vittime da inizio pandemia sono 155.000, con 233 decessi segnalati nell'ultimo bollettino con un ricalcolo delle Regioni Sicilia e Campania (ieri erano 207, compresi alcuni riconteggi delle medesime Regioni). I guariti sono 73.607 nelle ultime 24 ore e 11.601.742 in totale. Sono invece 1.062.066 le persone in isolamento domiciliare (-26.303).

 

• 28 FEBBRAIO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 17.981 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 30.629. I tamponi effettuati sono 198.513, contro i 317.784 di ieri. La percentuale di positivi è al 9,1% (ieri era 9,6%). Sono 19 i posti letto occupati in meno in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 714, mentre nei reparti ordinari sono in tutto 10.851 (-17). Le vittime, con le 207 segnalate dall'ultimo bollettino, sono 154.767 da inizio pandemia. I guariti sono 11.528.135 in totale. Sono invece 1.088.369 le persone in isolamento domiciliare.

 

• 27 FEBBRAIO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 30.629 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 38.375. I tamponi effettuati sono 317.784, contro i 434.07 di ieri. La percentuale di positivi è al 9,6% (ieri era 8,8%). Sono 30 i posti letto occupati in meno in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 733, mentre nei reparti ordinari sono in tutto 10.868 (-235). Le vittime in totale sono 154.560 e 144 quelle segnalate nell'ultimo bollettino. I guariti sono 11.487.720 in totale. Sono invece 1.110.677 le persone in isolamento domiciliare. 

 

• 26 FEBBRAIO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 38.375 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 40.948. Diminuiscono i tamponi effettuati: 434.077, contro i 440.115 di ieri. La percentuale di positivi è all'8,8% (ieri era 9,3%). Sono 36 i posti letto occupati in meno in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 763, mentre nei reparti ordinari sono in tutto 11.103 (-603). Le vittime in totale sono 154.416, con 210 decessi segnalati nell'ultimo bollettino (ieri erano 193, compresi alcuni riconteggi). I guariti sono 74.516 nelle ultime 24 ore e 11.437.706 in totale. Sono invece 1.128.692 le persone in isolamento domiciliare (-34.727). 

 

I nuovi casi sono sparsi in tutte le regioni: in testa il Lazio con 4.482, poi la Lombardia con 4.408.

 

• 25 FEBBRAIO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 40.948 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 46.169. I tamponi effettuati sono 440.115 (ieri 484.530). La percentuale di positivi è al 9,3% (ieri era al 9,5%). Sono 40 i posti letto occupati in meno in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 799, mentre nei reparti ordinari sono 11.706 (-419). Le vittime in totale sono 154.206, compresi i 193 decessi segnalati nell'ultimo bollettino. I guariti sono 11.363.190 in totale. Sono invece 1.163.419 le persone in isolamento domiciliare. 

 

• 24 FEBBRAIO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 46.169 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 49.040. I tamponi effettuati sono 484.530 (ieri 479.447). La percentuale di positivi è al 9,5% (ieri era al 10,2%). Sono 47 posti letto occupati in meno in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 839, mentre nei reparti ordinari sono 12.125 (-402). Le vittime in totale sono 154.013, con 249 decessi segnalati nell'ultimo bollettino con un ricalcolo delle Regioni Sicilia, Abruzzo, Friuli Venezia Giulia e Campania (ieri erano 252). I guariti sono 69.439 nelle ultime 24 ore e 11.228.571 in totale. Sono invece 1.186.264 le persone in isolamento domiciliare (-21.746).

 

• 23 FEBBRAIO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 49.040 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 60.029. I tamponi effettuati sono 479.447 (ieri 603.639). La percentuale di positivi è al 10,2% (ieri era al 9,9%). Sono 10 posti letto occupati in meno in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 886, mentre nei reparti ordinari sono in tutto 12.527 (-549). Le vittime in totale sono 153.764, con 252 decessi segnalati nell'ultimo bollettino con un ricalcolo delle Regioni Sicilia e Campania (ieri erano 322). I guariti sono 119.280 nelle ultime 24 ore e 11.228.571 in totale. Sono invece 1.208.010 le persone in isolamento domiciliare (-69.811).

 

• 22 FEBBRAIO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 60.029 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 24.408. I tamponi effettuati sono 603.639 (ieri 231.766). La percentuale di positivi è al 9,9% (ieri era al 10,5%). Sono 32 posti letto occupati in meno in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 896, mentre nei reparti ordinari sono in tutto 13.076 (-299). Le vittime in totale sono 153.512, con 322 decessi segnalati nell'ultimo bollettino con un ricalcolo delle Regioni Sicilia e Campania (ieri erano 201). I guariti sono 89.993 nelle ultime 24 ore e 11.109.291 in totale. Sono invece 1.277.821 le persone in isolamento domiciliare (-29.847).

 

• 21 FEBBRAIO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 24.408 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 42.081. I tamponi effettuati sono 231.766 (ieri 372.776). La percentuale di positivi è al 10,5%. Sono 6 i posti letto occupati in meno in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 928, mentre nei reparti ordinari sono 13.375 (+91). Le vittime in totale sono 153.190, con 201 decessi segnalati nell'ultimo bollettino. I guariti sono 11.019.298 in totale.

 

• 20 FEBBRAIO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 42.081 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 50.534. I tamponi effettuati sono 372.776 (ieri 492.045). La percentuale di positivi è all'11,3% (ieri era al 10,3%). Sono 19 i posti letto occupati in meno in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 934, mentre nei reparti ordinari sono in tutto 13.284 (-103). Le vittime in totale sono 152.989, con 141 decessi segnalati nell'ultimo bollettino. I guariti sono 10.968.639 in totale. Sono invece 1.334.129 le persone in isolamento domiciliare. 

 

• 19 FEBBRAIO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 50.534 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 53.662. I tamponi effettuati sono 492.045 (ieri 510.283). La percentuale di positivi è al 10,3% (ieri era al 10,5%). Sono 34 i posti letto occupati in meno in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 953, mentre nei reparti ordinari sono in tutto 13.387 (-562). Le vittime in totale sono 152.848, con 252 decessi segnalati nell'ultimo bollettino con un ricalcolo delle Regioni Sicilia e Campania (ieri erano 314). I guariti sono 84.767 nelle ultime 24 ore e 10.905.147 in totale. Sono invece 1.355.438 le persone in isolamento domiciliare (-33.749).

 

• 18 FEBBRAIO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 53.662 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 57.890. I tamponi effettuati sono 510.283 (ieri 538.131). La percentuale di positivi è al 10,5% (ieri era al 10,75%). Sono 50 i posti letto occupati in meno in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 987, mentre nei reparti ordinari sono in tutto 13.948 (-614). Le vittime in totale sono 152.596, con 314 decessi segnalati nell'ultimo bollettino con un ricalcolo della Regione Campania (ieri erano 320). I guariti sono 87.472 nelle ultime 24 ore e 10.820.380 in totale. Sono invece 1.389.187 le persone in isolamento domiciliare (-33.422).

 

• 17 FEBBRAIO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 57.890 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 59.749. Diminuiscono i tamponi effettuati: 538.131, contro i 555.080 di ieri. La percentuale di positivi è al 10,75% (ieri era 10,8%). Sono 36 i posti letto occupati in meno in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 1.037, mentre nei reparti ordinari sono in tutto 14.562 (-565). Le vittime in totale sono 152.282, con 320 decessi segnalati nell'ultimo bollettino (ieri erano 278). I guariti sono 99.640 nelle ultime 24 ore e 10.732.908 in totale. Sono invece 1.422.609 le persone in isolamento domiciliare (-41.304).  

 

I nuovi casi sono sparsi in tutte le regioni: in testa il Lazio con 6.375 contagi, poi la Lombardia con 6.116.

 

• 16 FEBBRAIO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 59.749 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 70.852. I tamponi effettuati sono 555.080 (ieri 695.744). La percentuale di positivi è al 10,8% (ieri era al 10,2%). Sono 46 i posti letto occupati in meno in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 1.073, mentre nei reparti ordinari sono in tutto 15.127 (-475). Le vittime in totale sono 151.962, con 278 decessi segnalati nell'ultimo bollettino con un ricalcolo delle Regioni Abruzzo, Campania e Sicilia (ieri erano 388). I guariti sono 129.888 nelle ultime 24 ore e 10.633.268 in totale. Sono invece 1.463.913 le persone in isolamento domiciliare (-69.776).

 

• 15 FEBBRAIO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 70.852 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 28.630. I tamponi effettuati sono 695.744, contro i 283.891 di ieri. La percentuale di positivi è al 10,2% (ieri era 10,1%). Sono 54 i posti letto occupati in meno in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 1.119, mentre nei reparti ordinari sono in tutto 15.602 (-448). Le vittime in totale sono 151.684 con 388 decessi segnalati nell'ultimo bollettino. I guariti sono 10.503.380 in totale. Sono invece 1.533.689 le persone in isolamento domiciliare. 

 

• 14 FEBBRAIO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 28.630 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 51.959. I tamponi effettuati sono 283.891, contro i 462.881 di ieri. La percentuale di positivi è al 10,1% (ieri era 11,2%). Sono 17 i posti letto occupati in meno in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 1.173, mentre nei reparti ordinari sono 16.050 (-10). Le vittime in totale sono 151.296 con 281 decessi segnalati nell'ultimo bollettino. I guariti sono 10.392.540 in totale. Sono invece 1.573.392 le persone in isolamento domiciliare.

 

• 13 FEBBRAIO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 51.959 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 62.231. Diminuiscono i tamponi effettuati: 462.881, contro i 587.645 di ieri. La percentuale di positivi è all'11,2% (ieri era 10,6%). Sono 33 i posti letto occupati in meno in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 1.190, mentre nei reparti ordinari sono in tutto 16.060 (-250). Le vittime da inizio pandemia sono 151.015, con 191 decessi segnalati nell'ultimo bollettino (ieri erano 269). I guariti sono 109.095 nelle ultime 24 ore e 10.315.987 in totale. Sono invece 1.621.423 le persone in isolamento domiciliare (-56.658).

 

I nuovi casi sono sparsi in tutte le regioni: in testa il Lazio con 5.946, poi la Campania con 5.615. 

 

• 12 FEBBRAIO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 62.231 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 67.152. I tamponi effettuati sono 587.645 (ieri 663.786). La percentuale di positivi è al 10,6% (ieri era al 10,1%). Sono 42 i posti letto occupati in meno in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 1.223, mentre nei reparti ordinari sono in tutto 16.310 (-514). Le vittime in totale sono 150.824, con 269 decessi segnalati nell'ultimo bollettino (ieri erano 334). I guariti sono 117.463 nelle ultime 24 ore e 10.206.892 in totale. Sono invece 1.678.081 le persone in isolamento domiciliare (-54.955).

 

• 11 FEBBRAIO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 67.152 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 75.861. I tamponi effettuati sono 663.786 (ieri 683.715). La percentuale di positivi è al 10,1% (ieri 11,1%). Sono 57 i posti letto occupati in meno in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 1.265, mentre nei reparti ordinari sono in tutto 16.824 (-530). Le vittime in totale sono 150.555, con 334 decessi segnalati nell'ultimo bollettino. I guariti sono 10.089.429 in totale. Sono invece 1.733.036 le persone in isolamento domiciliare. 

 

La Regione Campania dichiara che 12 decessi registrati oggi risalgono ad un periodo compreso tra il 27/12/2021 e il 08/02/2022. La Regione Sicilia dichiara che del numero complessivo dei casi confermati comunicati in data odierna, n. 342 sono relativi a giorni precedenti al 08/02/22 (di cui n. 31 il 07/02/22, n. 3 il 06/02/22, n. 19 il 05/02/22, n. 88 il 04/02/22); inoltre i decessi comunicati in data odierna sono da attribuire ai giorni: N. 4 IL 11/02/22 - N. 8 IL 10/02/22 - N. 19 IL 09/02/22 - N. 2 IL 08/02/22 - N. 1 IL 02/02/22. La Regione Umbria fa presente che 3 deceduti comunicati non appartengono alle 24 ore precedenti, ma sono frutto di allineamento dei sistemi informativi. 

 

• 10 FEBBRAIO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 75.861 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 81.367. I tamponi effettuati sono 683.715 (ieri 731.284). La percentuale di positivi è all'11,1% (stabile rispetto a ieri). Sono 28 i posti letto occupati in meno in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 1.322, mentre nei reparti ordinari sono in tutto 17.354 (-578). Le vittime in totale sono 150.221, con 325 decessi segnalati nell'ultimo bollettino. I guariti sono 9.960.136 in totale. Sono invece 1.794.598 le persone in isolamento domiciliare.

 

• 9 FEBBRAIO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 81.367 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 101.864. I tamponi effettuati sono 731.284 (ieri 999.095). La percentuale di positivi è all'11,1% (ieri 10,2%). Sono 26 i posti letto occupati in meno in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 1.350, mentre nei reparti ordinari sono in tutto 17.932 (-405). Le vittime in totale sono 149.896, con 384 decessi segnalati nell'ultimo bollettino (ieri erano 415). I guariti sono 134.460 nelle ultime 24 ore e 9.822.915 in totale. Sono invece 1.855.343 le persone in isolamento domiciliare (-52.744).

 

• 8 FEBBRAIO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 101.864 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 41.247. I tamponi effettuati sono 999.095 (ieri 393.663). La percentuale di positivi è al 10,2% (ieri 10,5%). Sono 47 i posti letto occupati in meno in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 1.376, mentre nei reparti ordinari sono in tutto 18.337 (-338). Le vittime in totale sono 149.512, con 415 decessi segnalati nell'ultimo bollettino (ieri erano 326). I guariti sono 164.915 nelle ultime 24 ore e 9.688.455 in totale. Sono invece 1.908.087 le persone in isolamento domiciliare (-62.516). 

 

• 7 FEBBRAIO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 41.247 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 78.952. I tamponi effettuati sono 393.663 (ieri 686.544). La percentuale di positivi è al 10,5% (ieri 11,2%). Si contano 8 posti letto in meno occupati in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 1.423, mentre nei reparti ordinari sono 18.675 (+177). Le vittime in totale sono 149.097, con 326 decessi segnalati nell'ultimo bollettino (ieri erano 229). I guariti sono 123.823 nelle ultime 24 ore e 9.523.540 in totale. Sono invece 1.970.603 le persone in isolamento domiciliare (-82.716).

 

• 6 FEBBRAIO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 77.029 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 93.157. I tamponi effettuati sono 686.544 (ieri 846.480). La percentuale di positivi è all'11,2% (ieri 11%). Sono 229 i morti, e complessivamente 148.771 da inizio pandemia. Sono invece 20 i posti letto occupati in più in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 1.431, mentre nei reparti ordinari sono 18.498 (-117). I guariti sono 9.399.717 in totale e 2.053.319 le persone in isolamento domiciliare. Le regioni con più contagi sono la Lombardia (con 37.643 casi nelle ultime 24 ore), l'Emilia-Romagna (15.321) e il Veneto (13.359).

 

• 5 FEBBRAIO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 93.157 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 99.522. I tamponi effettuati sono 846.480 (ieri 884.893). La percentuale di positivi è all'11% (ieri 11,24%). Sono 29 i posti letto occupati in meno in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 1.411, mentre nei reparti ordinari sono 18.615 (-385). Le vittime in totale sono 148.542, con 375 decessi segnalati nell'ultimo bollettino con un ricalcolo delle Regioni Abruzzo, Campania e Sicilia (ieri erano 433). I guariti sono 182.618 nelle ultime 24 ore e 9.265.708 in totale. Sono invece 2.108.517 le persone in isolamento domiciliare (-89.387).

 

• 4 FEBBRAIO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 99.522 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 112.691. Diminuiscono i tamponi effettuati: 884.893, contro i 915.337 di ieri. La percentuale di positivi è all'11,24% (ieri era 12,3%). Sono 17 i posti letto occupati in meno in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 1.440, mentre nei reparti ordinari sono 19.000 (-324). Le vittime sono 148.167 da inizio pandemia, con 433 decessi segnalati nell'ultimo bollettino (ieri erano 414). I guariti sono 210.353 nelle ultime 24 ore e 9.083.090 in totale. Sono invece 2.197.904 le persone in isolamento domiciliare (-109.545).

 

I nuovi casi sono sparsi in tutte le regioni: in testa la Lombardia con 11.340, poi l'Emilia-Romagna con 10.779.

 

• 3 FEBBRAIO

 

- Sono 112.691 i nuovi contagi di coronavirus registrati in Italia nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 118.994, mentre giovedì scorso erano stati 155.697, il che equivale a una riduzione su base settimanale del 28%. Notizie positive anche sui ricoveri, che si confermano in calo:  le terapie intensive sono 67 in meno (ieri -25), per un totale di 1.457 letti occupati, mentre i ricoveri ordinari sono 226 in meno (ieri -323) e 19.324 in tutto. 

 

Le vittime di oggi sono invece 414 (mentre ieri erano state 395) e se ne contano complessivamente 147.734 dall'inizio della pandemia. Sono stati effettuati 915.337 tamponi, quasi 50mila meno di ieri. Tasso di positività stabile al 12,3%. I guariti sono 191.938 nelle ultime 24 ore e 8.872.737 in totale.

 

• 2 FEBBRAIO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 118.994 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 133.142. Diminuiscono i tamponi effettuati: 964.521, contro 1.246.987 di ieri. La percentuale di positivi è al 12,3% (ieri era 10,7%). Sono 25 i posti letto occupati in meno in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 1.524, mentre nei reparti ordinari sono 19.550 (-323). Le vittime in totale sono 147.320, con 395 decessi segnalati nell'ultimo bollettino (ieri erano 427, compresi altri riconteggi). I guariti sono 187.816 nelle ultime 24 ore e 8.680.799 da inizio pandemia. Sono invece 2.386.552 le persone in isolamento domiciliare (-68.540). I nuovi casi sono sparsi in tutte le regioni: in testa la Lombardia con 16.098, poi il Veneto con 14.190.

 

• 1 FEBBRAIO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 133.142 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 57.715. I tamponi effettuati sono 1.246.987 (ieri 478.314). La percentuale di positivi è al 10,7% (ieri era al 12,1%). Sono 427 i morti, per un totale di 146.925 da inizio pandemia. Sono 35 i posti letto occupati in meno in terapia intensiva rispetto a ieri, per un  totale di 1.549, mentre nei reparti ordinari sono in tutto 19.873 (-40). I guariti sono 248.971 nelle ultime 24 ore e 8.492.983 in totale. Sono invece 2.455.092 le persone in isolamento domiciliare (-116.017).

 

• 31 GENNAIO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 57.715 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 104.065. I tamponi effettuati sono 478.314, contro i 818.169 di ieri. La percentuale di positivi è al 12,1% (ieri era 12,7%). Sono 349 i morti, per un totale di 146.498 da inizio pandemia. Sono 9 i posti letto occupati in meno in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale 1.584, mentre nei reparti ordinari sono complessivamente 19.913 (+296). I guariti sono 8.244.012 in totale. Sono invece 2.571.109 le persone in isolamento domiciliare.

 

• 30 GENNAIO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 104.065 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 137.147. Diminuiscono i tamponi effettuati: 818.169, contro i 999.490 di ieri. La percentuale di positivi è al 12,7% (ieri era 13,7%). Le vittime in totale sono 146.149, con 235 decessi segnalati nell'ultimo bollettino (ieri erano 377, compresi altri riconteggi). I guariti sono 124.706 nelle ultime 24 ore e 8.135.519 in totale. Sono invece 2.622.607 le persone in isolamento domiciliare (-20.817). Sono 5 i posti letto occupati in più in terapia intensiva rispetto a ieri per un totale di 1.593, mentre nei reparti ordinari sono 19.617 (-19). I nuovi casi sono sparsi in tutte le regioni: in testa la Lombardia con 14.558, poi la Campania con 13.091. 

 

• 29 GENNAIO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 137.147 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 143.898. I tamponi effettuati sono 999.490 (ieri 1.051.288). La percentuale di positivi è al 13,7% (come ieri). Sono 42 i posti letto occupati in meno in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 1.588 pazienti, mentre nei reparti ordinari sono 19.636 (-160). Le vittime in totale sono 145.914, con 377 decessi segnalati nell'ultimo bollettino con un ricalcolo delle Regioni Campania e Sicilia (ieri erano 378, compresi numerosi riconteggi di Abruzzo, Campania e Sicilia). I guariti sono 141.230 nelle ultime 24 ore e 8.010.813 in totale. Sono invece 2.643.424 le persone in isolamento domiciliare (-3.978).

 

• 28 GENNAIO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 143.898 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 155.697. I tamponi effettuati sono 1.051.288 (ieri 1.039.756). La percentuale di positivi è al 13,7% (ieri era 15%). Sono 378 i morti (145.537 da inizio pandemia), 15 i posti letto occupati in meno in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 1.630, mentre nei reparti ordinari sono 19.796 (-57). I guariti sono 7.869.583 in totale. Sono invece 2.647.402 le persone in isolamento domiciliare.

 

• 27 GENNAIO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 155.697 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 167.206. I tamponi effettuati sono 1.039.756 (ieri 1.097.287), per una percentuale di positivi pari al 15% (ieri era 15,2%). Sono 389 i morti. 20 i posti letto occupati in meno in terapia intensiva rispetto a ieri (1.645 in tutto) e 148 in meno quelli nei reparti ordinari (19.853 in tutto). I guariti sono 7.687.989 in totale. Sono invece 2.684.955 le persone in isolamento domiciliare. Gli attualmente positivi sono 2.706.453 (-10.128 rispetto a ieri).

 

• 26 GENNAIO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 167.206 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 186.740. I tamponi effettuati sono 1.097.287 (ieri 1.397.245). La percentuale di positivi è al 15,2% (ieri era 13,4%). Sono 426 i morti (in totale 144.770). Scendono a 1.665 i posti letto occupati in terapia intensiva (26 in meno rispetto a ieri), mentre nei reparti ordinari sono 20.001 (36 in meno). I guariti sono 143.098 nelle ultime 24 ore e 7.522.210 in totale. Sono invece 2.694.915 le persone in isolamento domiciliare (+27.470). 

 

• 25 GENNAIO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 186.740 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 77.696. I tamponi effettuati sono 1.397.245 (ieri 519.293). La percentuale di positivi considerando il totale dei tamponi è al 13,4% (ieri era 15%). Sono 468 i morti di oggi e complessivamente 144.343 da inizio pandemia. 9 i posti letto occupati in più in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 1.694 ricoverati, mentre nei reparti ordinari i pazienti sono 20.027 (+165). I guariti sono 231.500 nelle ultime 24 ore e 7.379.112 in totale. Sono invece 2.667.445 le persone in isolamento domiciliare (-20.865).

 

• 24 GENNAIO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 77.696 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 138.860. I tamponi effettuati sono 519.293, contro i 933.384 di ieri. La percentuale di positivi è al 15% (ieri era 14,9%). Sono 352 i morti, per un totale di 143.875 da inizio pandemia. Stabili le terapie intensive (in totale 1.685), mentre nei reparti ordinari sono complessivamente 19.862 (+235). Con oggi l'Italia ha inoltre superato i 10 milioni di positivi da inizio pandemia: sono in tutto 10.001.344. Per la prima volta da ottobre, invece, calano gli attualmente positivi: 25.049 in meno nelle ultime 24 ore. I guariti sono 7.147.612 ;in totale.

 

• 23 GENNAIO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 138.860 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ;ieri erano stati 171.263. Diminuiscono i tamponi effettuati: 933.384, contro 1.043.649 di ieri. La percentuale di positivi è al 14,9% (ieri era 16,4%). Sono 227 i morti, e complessivamente 143.523 da inizio pandemia. Aumentano i ricoveri: sono 9 i posti letto occupati in più in terapia intensiva rispetto a ieri (in totale sono 1.685), mentre sono 185 quelli occupati negli altri reparti ospedalieri (per un totale di 19.627). I guariti sono 131.303 nelle ultime 24 ore e 7.045.249 in totale. I nuovi casi sono sparsi in tutte le regioni: in testa la Lombardia con 21.700, poi l'Emilia-Romagna con 19.603.

 

• 22 GENNAIO

Nelle ultime 24 ore sono stati 171.263 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ;ieri erano stati 179.106. I tamponi effettuati sono 1.043.649 (ieri 1.117.553). La percentuale di positivi ;è al 16,4% (ieri era 16%). Le vittime in totale sono 143.296, con 333 decessi odierni. Sono ;31 i posti letto occupati in ;meno in terapia intensiva rispetto a ieri. ;I guariti sono 148.756 nelle ultime 24 ore e 6.913.946 in totale. Sono invece 2. 702.831 le persone in isolamento domiciliare (+28.320).

• 21 GENNAIO

- Nelle ultime 24 ore sono stati 179.106 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 188.797. Aumentano i tamponi effettuati: 1.117.553, contro i 1.110.266 di ieri. La percentuale di positivi ;è al 16% (ieri era 17%). Sono 373 i morti, per un totale di 142.963 da inizio pandemia. Sono 9 i posti letto occupati in più in terapia intensiva rispetto a ieri (1.707 in totale). I guariti sono 171.565 nelle ultime 24 ore e 6.765.190 in totale. I nuovi casi sono sparsi in tutte le regioni: in testa la Lombardia con 32.677, poi l'Emilia-Romagna con 20.654.

• 20 GENNAIO

 

- Sono 188.797 i nuovi contagi da Covid nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 192.320. Le vittime sono invece 385 mentre ieri erano state 380. Tasso di positività sale al 17%. 10 i posti letto occupati in più in terapia intensiva rispetto a ieri, mentre sono 143.029 i guariti.

 

- Il primo ministro francese, Jean Castex, ha annunciato che il 24 gennaio nel Paese entrerà in vigore il pass vaccinale. Dal 2 febbraio, poi, non sarà più obbligatorio indossare la mascherina all'aperto.

 

- Il premier Mario Draghi firmerà domani, e non stasera come previsto, il Dpcm con la lista dei negozi dove non sarà obbligatorio avere il Green pass base dall'1 febbraio. Il rinvio, spiegano fonti di Palazzo Chigi, è dovuto ad alcune limature da apportare al testo, non ancora pronto.

 

- Il parlamento austriaco ha approvato l'introduzione del vaccino obbligatorio contro il covid-19 ed è il primo Paese europeo a farlo. L'approvazione con la maggioranza necessaria dei voti è avvenuta dopo ore di battito in aula. La misura entrerà in vigore il 4 febbraio.

 

- Circa dieci volte in più di contagi, ma meno ricoveri e meno decessi: questa la differenza tra l'anno scorso e quest'anno. Se il 20 gennaio 2021 i nuovi casi erano 13.571, oggi sono 188.797. L'anno scorso in terapia intensiva c'erano 2.461 persone, oggi 1.698. I morti erano 524, oggi 385. Lo dicono i dati nazionali messi a paragone.

 

-"Tutti i vaccini autorizzati perdono significativamente attività nei confronti di Omicron. Oltre il 70% delle persone vaccinate con Sputnik V mantengono un'attività neutralizzante contro Omicron, e tale attività si mantiene in buona parte anche a distanza di 3-6 mesi dalla vaccinazione". Lo comunica il team tecnico scientifico dello Spallanzani.

 

- Con l’arrivo del vaccino proteico Novavax, la Regione Lazio si prepara a organizzare il piano vaccinale: le prime dosi saranno distribuite in 15 hub vaccinali, 7 dei quali sono a Roma.

 

- "L'ipotesi di una variante più aggressiva di Omicron, dopo l'estate, non si può escludere a priori, osservando come si sta comportando questo virus". Lo sostiene il virologo Fabrizio Pregliasco.

 

- La percentuale di terapie intensiva occupate da pazienti Covid è stabile al 18% in Italia e, in 24 ore, cresce solo in Basilicata (al 4%), e Puglia (14%) mentre cala in 7 regioni.

 

- In Italia frena l’incremento dei casi (+3%) di Covid-19 ma in sette giorni aumentano i decessi del 49,7%. Lo rivelava il monitoraggio settimanale indipendente della Fondazione Gimbe.

 

• 19 GENNAIO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 192.320 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ;ieri erano stati 228.179. I tamponi effettuati sono 1.181.889 (ieri 1.481.349). La percentuale di positivi ;è al 16,3% (ieri era 15,4%). Sono 380 i morti (142.205 in totale da inizio pandemia), 27 i posti letto occupati in meno in terapia intensiva rispetto a ieri (per un totale di 1.688 in tutta Italia). I guariti sono 136.152 nelle ultime 24 ore e 6.450.596 in totale.

 

• 18 GENNAIO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 228.179 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ;ieri erano stati 83.403. I tamponi effettuati ;sono 1.481.349 (ieri 541.298), compresi i test rapidi. La percentuale di positivi è al 15,4% (uguale a ieri). Le persone in terapia intensiva sono 1.715 (-2), quelle nei reparti ordinari 19.448 (+220). I decessi totali, dopo alcuni riconteggi, arrivano a 141.825, contando i 434 di oggi. Il numero dei positivi dall'inizio della pandemia, compresi morti e guariti, sale a 9.018.425. I guariti sono 6.314.444.

 

- Record di casi in Veneto: 25.166 nuovi positivi in 24 ore, mai così tanti dall'inizio della pandemia. Si contano anche 44 decessi, dato che porta le vittime dall'inizio della crisi a 12.797. Sembrerebbe spostarsi temporalmente più in là, quindi, l'individuazione del plateau di questa quarta ondata.

 

- Tra marzo 2020 e novembre 2021 è aumentato il numero dei super-patrimoni del nostro Paese nella classifica della rivista statunitense, che sono in tutto 49. Sul podio rimangono Giovanni Ferrero, Leonardo Del Vecchio e Stefano Pessina. Silvio Berlusconi sale al quinto posto. Fra le new entry John Elkann, Marina e Alberto Prada, Barbara Benetton ed Emma Marcegaglia.

 

- "La pandemia non è assolutamente vicina alla fine e con l'incredibile crescita di Omicron a livello mondiale è probabile che emergano nuove varianti". Lo ;ha detto Tedros Adhanom Ghebreyesus, direttore generale dell'Oms.

 

- Boom di casi Covid tra i detenuti nelle carceri italiane: su una popolazione carceraria pari a 53.669 unità, i positivi al virus tra i reclusi risultano essere 2.625 (di cui 36 nuovi giunti), oltre mille in più rispetto a 7 giorni fa quando i contagiati erano 1.532 su 53.561 presenze. ;La maggior parte dei detenuti positivi, però sono asintomatici (2.586), mentre sono 25 quelli che hanno sintomi ma sono gestiti ;all'interno degli istituti penitenziari. I ricoverati in ospedale, invece, sono 14. È quanto emerge dal report settimanale del ministero della Giustizia-Dap pubblicato oggi pomeriggio con dati aggiornati a ieri sera.

 

- Nelle ultime 24 ore il Regno Unito ha ;registrato 94.432 nuovi casi di Covid e 438 decessi. Lo rendono noto le autorità sanitarie. Ieri i nuovi contagi erano stati 84.429.

 

- "Nelle persone con sistema immunitario gravemente indebolito e che hanno ricevuto già tre dosi, sarebbe ragionevole che le autorità sanitarie prendessero in considerazione la somministrazione di una quarta dose". Lo ha suggerito Marco Cavaleri, responsabile per i vaccini dell'Agenzia europea del farmaco Ema, durante un briefing video con la stampa.

 

- "L'Ema non ha ancora analizzato ;dati sulla cosiddetta quarta dose e al momento non ci sono prove dai dati clinici o empirici sulla necessità e utilità della quarta dose nella popolazione generale e usando gli attuali vaccini". Lo ha dichiarato Marco Cavaleri, capo della strategia ;vaccinale dell'Ema, nella conferenza stampa sulla lotta al Covid. ;

 

- "I dati epidemiologici sull'Europa ;mostrano rapido aumento di casi Covid principalmente dovuto alla rapida diffusione della variante Omicron. La situazione nel Continente resta molto preoccupante soprattutto in vista dell'alto tasso di contagi che stanno evolvendo in malattie e ;che stanno aumentando la pressione sugli ospedali". Lo ha dichiarato Marco Cavaleri, capo della strategia vaccinale dell'Ema, nella conferenza stampa sulla lotta al Covid.

 

- Gli ultimi dati sulla sicurezza ;forniscono rassicurazioni sull'uso di vaccini mRna per il Covid-19 durante la gravidanza. Lo ribadisce l'Ema in una nota. ;La task force dell'Ema evidenzia in particolare la crescente evidenza che i vaccini a mRna "non causano complicazioni di gravidanza per le donne in gravidanza e i loro bambini".

 

- "Il Cts fa un monitoraggio continuo e costante dell'andamento dei casi di Covid e ci comunica che siamo già in una fase di rallentamento. Noi stiamo tenendo sotto controllo la situazione e i ragazzi sono molto più controllati a scuola che fuori e l'ampliamento dei casi lo abbiamo avuto quando la scuola era chiusa. La scuola è un presidio di sicurezza". Lo ha detto il ministro dell'Istruzione, Patrizio Bianchi, questa mattina a Sesto Fiorentino dove ha presenziato all'inaugurazione del liceo 'Enriquez Agnoletti'.

- In Grecia gli over 60 che non si vaccinano rischiano ;multe da 100 euro al mese. ;Il ministro della Salute greco, Thanos Plevris, ha spiegato che le sanzioni saranno riscosse attraverso l'ufficio delle imposte e l'incasso sarà destinato al finanziamento degli ospedali statali.

 

- Dalla prossima settimana Israele ;distribuira' gratuitamente tra i 25 e i 30 milioni di test ;antigenici da casa. Lo ha deciso il governo presieduto da Naftali Bennett d'intesa con il ministro della sanita' Nitzan Horowitz. Nella prima distribuzione saranno privilegiati i più ;vulnerabili e bisognosi, inclusi gli studenti (sei test ognuno),
gli anziani e le famiglie con assistenza sociale.

 

- "Oltre 64 mila nuovi casi di Covid-19 nei bambini di età compresa tra 6 e 11 anni in una settimana (dal 2 al 9 gennaio), con 113 ospedalizzazioni e un ricovero in terapia intensiva". A rilevarlo è la Società Italiana di Pediatria (Sip) alla luce dei dati contenuti negli ultimi due bollettini dell’Istituto superiore di sanità. I pediatri tornano a ricordare "ai genitori l’importanza di proteggere i più piccoli con la vaccinazione contro il Covid-19".

 

- Risalgono i contagi di coronavirus in Russia, dove nelle ultime 24 ore sono stati confermati 31.252 nuovi casi, il dato più alto dal 6 dicembre. Salgono così a 10.865.512 i contagi confermati dallo scoppio dell'emergenza sanitaria, come spiega la task force incaricata di monitorare l'andamento della pandemia. Sono invece 688 le persone decedute per complicanze nell'ultima giornata, per un totale di 322.678.

 

- Primi dati sulla pillola antivirale di Pfizer contro la variante Omicron di Sars-CoV-2. Secondo quanto comunicato dall'azienda oggi "i risultati di numerosi studi dimostrano che l'efficacia in vitro di nirmatrelvir", il principale inibitore della proteasi del farmaco anti-Covid Paxlovid-, "viene mantenuta contro Omicron". Nel loro insieme, questi studi in vitro suggeriscono che l'antivirale orale "ha il potenziale di mantenere concentrazioni plasmatiche molte volte superiori alla quantità necessaria per impedire la replicazione di Omicron nelle cellule".

 

- Più di 30.000 nuovi casi di coronavirus in Giappone, è la prima volta dall'inizio della pandemia. Il dato sui contagi giornalieri confermati ha superato oggi quota 30.000, scrive l'agenzia Kyodo che cita un suo conteggio e ricorda il precedente massimo giornaliero dell'agosto 2021 quando vennero segnalati 25.992 casi.

 

• 17 GENNAIO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati ;83.403 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 149.512. I tamponi effettuati in un giorno sono ;541.298 (ieri 927.846). La percentuale di positivi è al 15,4% (ieri era 16%). Sono 287 i morti, 26 i posti letto occupati in più in terapia intensiva rispetto a ieri, 6.093.633 i guariti in totale.

 

- Nelle ultime 24 ore in Slovenia sono stati registrati 4.967 nuovi casi di coronavirus a fronte di 7.901 test molecolari eseguiti. Il tasso di positività è altissimo: il 62,9% del totale. La pressione sugli ospedali rimane, però, sotto controllo.

 

- Venti componenti dell'equipaggio di un traghetto proveniente da Palermo e giunto a Napoli sono risultati positivi al virus Cov-Sars-2. Si tratta del traghetto "Florio", della Tirrenia. A bordo ci sono numerosi passeggeri.

 

- "Va bene la didattica a distanza per coloro che volontariamente hanno deciso di non sottoporsi alla vaccinazione, ma di fronte ad una platea che per l'80% si è vaccinata, credo che la scuola in presenza debba essere una garanzia a prescindere". Così il sottosegretario alla Salute Andrea Costa a SkyTg24.

 

- "Vaccini? Nell'ultima settimana 4,5 milioni di somministrazioni totali, mai così tante. L'obbligo vaccinale sta dando qualche risultato". Così Nino Cartabellotta, presidente della Fondazione Gimbe.

 

- La Germania ha registrato un aumento giornaliero di 34.145 casi di coronavirus e 30 decessi: lo ha riferito il Robert Koch Institute.

- Il numero di nuovi casi di Covid-19 in Cina ha raggiunto quota 223, il livello più alto da marzo 2020, nel mezzo degli sforzi per eliminare la variante Omicron altamente trasmissibile a meno di tre settimane dalle Olimpiadi invernali di Pechino 2022.

 

• 16 GENNAIO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 149.512 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 180.426. I tamponi effettuati in un giorno sono 927.846 (ieri 1.217.830). La percentuale di positivi è al 16% (ieri era 14,8%). Sono 248 i morti (compresi alcuni riconteggi), 14 i posti letto occupati in più in terapia intensiva rispetto a ieri. I guariti sono 79.207 nelle ultime 24 ore e 6.016.954 in totale.

 

- Da quando, lo scorso 7 gennaio, è stato annunciato l'obbligo di vaccino per gli over 50 e del super pass per lavorare , sono state fatte in Italia quasi 685mila prime dosi. La media delle somministrazioni dal 7 gennaio è di circa 76mila dosi al giorno.

 

- Sono 119.840.779 le dosi di vaccino contro il Covid-19 somministrate da oggi in Italia. È quanto si legge sul sito del governo. Di queste 26.626.304 sono booster.

 

- Siamo ancora in pandemia, "in una fase di crescita molto significativa dei contagi di cui non si prevede il picco e l'endemizzazione del virus è uno scenario possibile, ma non attuale". Lo dice, in un'intervista a La Stampa, Silvio Brusaferro, presidente dell'Istituto superiore di sanità e membro del Cts.

 

- Per Franco Locatelli, coordinatore del Cts, siamo sempre "in una situazione delicata e con numeri ancora crescenti per quel che riguarda l'incidenza d'infezioni". Tuttavia, avverte l'esperto, "la crescita percentuale dell'ultima settimana è stata inferiore alla precedente.

 

- È stata superata la quota dei 200 milioni di green pass scaricati finora in Italia. Stando alla piattaforma del governo, i certificati verdi emessi sono complessivamente 201.523.267, cifra raggiunta grazie al 1.691.971 di green pass richiesti ieri di cui 839.679 da tampone, 729.202 post vaccinazione e 123.090 da avvenuta guarigione.

 

• 15 GENNAIO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 180.426 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 186.253. I tamponi effettuati in un giorno sono 1.217.830 (ieri 1.132.309). La percentuale di positivi è al 14,8% (ieri era 16,4%). Sono 308 i morti (compresi alcuni riconteggi), 2 i posti letto occupati in meno in terapia intensiva rispetto a ieri. I guariti sono 120.609 nelle ultime 24 ore e 5.937.747 in totale.

 

- Spetta alla Valle d'Aosta il primato per il maggior numero di casi segnalati di Covid-19, in rapporto alla popolazione, dall'inizio della pandemia (17.702,09 casi per 100 mila abitanti). Seguono: provincia di Bolzano (17.444), Veneto (16.963) e Lombardia (16.457).

 

- "Il bollettino può restare identico per CTS, Ministero, Regioni ma per le persone comuni deve cambiare. E' sufficiente una comunicazione settimanale in cui si spieghi la situazione ospedaliera, i decessi, magari mostrando le caratteristiche dei pazienti ricoverati (età, vaccinazione, co-morbidità)". Lo scrive su Facebook l'immunologa Antonella Viola.

 

- Il numero di ;persone ;ricoverate in terapia intensiva è 26,7 ogni 100 mila ;tra i non vaccinati, mentre è 0,9 ogni 100 mila per vaccinati booster, ovvero 38.1 volte superiore. Lo rende noto l'Istituto Superiore di Sanita' nel report sull'andamento dell'epidemia di Covid in Italia.

 

- Tasso di incidenza settimanale record in Germania, con 497,1 nuovi contagi da coronavirus per 100mila abitanti su sette giorni. A riferirlo oggi è stato il Robert Koch Institut, che parla del dato più alto da inizio pandemia. Ieri il dato era di 470,6 e una settimana fa di 335,9. L'agenzia ha riportato inoltre 78.022 nuove infezioni nelle ultime 24 ore, a fronte delle 55.889 infezioni di una settimana fa. In calo i decessi, con 235 morti nelle ultime 24 ore contro i 286 di una settimana fa.

 

• 14 GENNAIO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 186.253 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 184.615. Diminuiscono i tamponi effettuati: 1.132.309, contro i 1.181.179 di ieri. La percentuale di positivi considerando il totale dei tamponi ;è al 16,4% (ieri era 15,6%). Sono 360 i morti (compreso qualche riconteggio): è il numero più alto in questa quarta ondata. Sono invece 11 i posti letto occupati in più in terapia intensiva rispetto a ieri, per un totale di 1.679 pazienti, mentre sono nei reparti ordinari sono 18.019 (+371). I guariti sono 125.199 nelle ultime 24 ore e 5.817.138 in totale.

 

• 13 GENNAIO

 

- Nelle ultime 24 ore sono stati 186.253 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 184.615. Diminuiscono i tamponi effettuati: 1.132.309, contro i 1.181.179 di ieri. La percentuale di positivi considerando il totale dei tamponi - quindi molecolari più antigenici rapidi - è al 16,4% (ieri era 15,6%). Sono 360 i morti (compreso qualche riconteggio): è il numero più alto in questa quarta ondata. Sono invece 11 i posti letto occupati in più in terapia intensiva rispetto a ieri.

 

- Secondo i dati del ministero della Salute, nelle ultime 24 ore in Italia sono stati registrati 184.615 nuovi casi di Covid-19 e 316 morti. Sono 1.181.179 i tamponi per il coronavirus effettuati. Ieri erano stati 1.190.567. Il tasso di positività si attesta al 15,6%, in calo rispetto al 16,5% di mercoledì. I guariti sono 82.803, mentre i ricoverati in terapia intensiva sono 1 in meno.

 

- Negli ultimi 30 giorni le mancate vaccinazioni anti-Covid sono costate oltre 140 milioni di euro in ricoveri altrimenti evitabili. È il dato che emerge dall'analisi dell'impatto delle mancate vaccinazioni in Italia (ciclo completo e booster) sul volume di ricoveri e giornate di terapia intensiva per Covid-19.

 

- Solo 200 parlamentari potranno accedere in Aula per partecipare all'elezione del Presidente della Repubblica. Questa l'indicazione che arriva dalla conferenza dei capigruppo di Montecitorio.

 

- ;A causa dell'emergenza Covid, è stata annullata l'amichevole tra le nazionali di calcio Under 19 di Italia e Spagna in programma allo stadio Ezio Scida di Crotone il 19 gennaio.

 

- Da giorni nelle farmacie italiane non si trova più lo Zitromax, l'antibiotico più utilizzato per i malati di Covid sia a casa che in ospedale. A mancare sarebbe la molecola necessaria per la produzione del farmaco.

 

- Secondo i dati del monitoraggio di Fondazione Gimbe, in Italia gli over 50 che non hanno ricevuto ancora nessuna dose di vaccino sono 2,21 milioni.

 

- Secondo i dati dell'Associazione degli ospedali pediatrici italiani, il 76% dei ricoveri in area medica tra i 5 e i 18 anni riguarda pazienti non vaccinati. Inoltre, il 69% dei ricoveri in area intensiva dei piccoli fino a 4 anni riguarda bambini che hanno genitori non vaccinati.

 

- Nella settimana dal 5 all'11 gennaio 2022 si registrano 483.512 nuovi vaccinati, cioè il +62,1%, rispetto ai 298.253 della settimana precedente. L'aumento riguarda in particolare la fascia di età tra 5 e 11 anni e quella 12-19. È quanto emerge dal nuovo monitoraggio della Fondazione Gimbe.

 

- Secondo i dati contenuti nel report del Commissario straordinario per l'emergenza sanitaria, in Italia sono state somministrate 117.736.859 dosi di vaccino anti-Covid, pari al 98% del totale di quelle consegnate.

 

- Dopo che le autorità hanno reso obbligatorio segnalare i casi rilevati attraverso il test antigenico, il numero dei contagi da Covid-19 in Australia è salito a livelli record. Lo stato del New South Wales, la cui capitale è Sydney, ha riportato 92.264 contagiati. E anche nel Queensland si è registrato un record di casi giornalieri: più di 15.000.

 

- Nuovo picco di contagi da Covid-19 in Tunisia. Dopo che l'11 gennaio sono stati registrati 6.323 nuovi casi, il Governo ha deciso di instaurare un coprifuoco notturno e il divieto di assembramenti e manifestazioni per due settimane a partire da questa sera.

 

- ;Dall'1 febbraio chi non avrà il Green Pass potrebbe rischiare di perdere il Reddito di cittadinanza. A portare a questo risultato è il mix tra la legge di Bilancio e il decreto del 7 gennaio che inasprisce le regole sulla certificazione verde. Chi percepisce il sussidio dovrà, infatti, frequentare i centri per l'impiego, ma senza Green pass non potrà accedervi.

 

- Le autorità sanitarie danesi offriranno presto la quarta dose di vaccino a gruppi di persone particolarmente vulnerabili. Lo ha annunciato il ministro della Salute, Magnus Heunicke. Quasi il 55% dei danesi ha ricevuto la terza dose.

 

• 12 ;GENNAIO

 

- Sono 196.224 i nuovi contagi da Covid nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 220.532. Le vittime sono invece 313 (ieri erano state 294). Si tratta del pìù alto numero di morti della quarta ondata. Il tasso di positività è al 16,5%, stabile rispetto al 16% di martedì. I guariti sono 108.198, mentre le terapie intensive sono 8 in meno.

 

- Nelle ultime 24 ore in Israele è stata superata la soglia dei 40 mila casi di Covid giornalieri: in totale sono stati registrati 41.815 contagi su 362.336 tamponi effettuati. ;

 

- Nell'ultimo aggiornamento settimanale sulla situazione pandemica globale, l'Organizzazione mondiale della Sanità inserisce l'Italia fra i 5 Paesi del mondo che hanno registrato il numero più alto di nuovi casi Covid in 7 giorni. È infatti stata superata la soglia del milione di contagi.

 

- L'ondata Omicron fa salire anche oggi i ricoveri Covid in area non critica, che arrivano al 27%, un punto percentuale in più rispetto alla precedente rilevazione. È quanto emerge dall'ultimo bollettino di Agenas, l'Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali.

 

- La maggior parte delle persone risultate positive al virus, il 67%, è asintomatica, con una età media inferiore 50 anni. Solo il 2% risulta avere sintomi severi e il 35% ha manifestato sintomi di lieve entità quali febbre, spossatezza, mal gola e raffreddore.

 

- Ieri nuovo record di somministrazioni di vaccini anti Covid: oltre 686 mila. A renderlo noto è il commissario straordinario all'emergenza Covid.

 

- L’ipotesi di allestire hub vaccinali nelle scuole “non è una soluzione impensabile”. A dirlo il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi in una intervista a La Stampa.

 

- Sono 117.019.459 le dosi di vaccino somministrate in Italia (nel dettaglio 79.908.045 Pfizer/BioNtech, 21.604.219 Moderna, 11.544.690 Vaxzevria-AstraZeneca, 2.256.000 Pfizer pediatrico e 1.846.242 Janssen). È quanto si legge nel report del commissario straordinario per l'emergenza sanitaria aggiornato alle ore 07:23 di oggi.

 

- La Cina ha registrato 221 nuovi positivi al Covid, 166 dei quali a causa di un contagio locale. I restanti 55 contagi sono stati riscontrati tra i viaggiatori provenienti dall'estero soprattutto nelle megalopoli di Shanghai e Guangzhou. Entrambe le città costituiscono due delle principali porte d'accesso alla Cina, che ha mantenuto i suoi confini praticamente chiusi da marzo 2020.

 

- In Germania sono stati registrati più di 80mila nuovi contagi di coronavirus (+80.430), il dato più alto nelle 24 ore dall'inizio della pandemia. Sono invece 114.735 i decessi totali (+384 nelle ultime 24 ore), secondo gli ultimi dati del Robert Koch Institute.

 

- "Omicron, con il suo grado di trasmissibilità senza precedenti, alla fine troverà tutti. I vaccinati e coloro con la terza dose saranno esposti" alla variante e molti di loro "saranno probabilmente infettati ma, molto probabilmente, non finiranno in ospedale e non moriranno". Lo afferma Anthony Fauci, consigliere di Joe Biden per il Covid, sottolineando che i non vaccinati pagheranno invece un prezzo maggiore.

 

• 11 GENNAIO

 

- Sono 220.532 i nuovi contagi da Covid nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute: si tratta di un numero mai registrato in Italia finora in un giorno. Ieri erano stati 101.762. Le vittime sono invece 294, in aumento rispetto a ieri, quando erano state 227. Il tasso di positività è al 16%, stabile rispetto al 16,6% di lunedì. ;590.456 i guariti di oggi, mentre i pazienti in terapia intensiva sono 71 in più.

 

- Al 5 gennaio, sono 268 gli under19 ricoverati in terapia intensiva per Covid, rispetto ai 263 della settimana precedente. I numeri più alti si registrano nella fascia d'età 16-19 ed in quella inferiore ai 3 anni. Lo rileva la Società italiana di pediatria (Sip).

 

- L'ok dell'Agenzia europea del farmaco (Ema) ai vaccini adattati per fare fronte alla variante Omicron potrebbe arrivare "in aprile-maggio". Lo ha detto il capo della strategia vaccinale dell'Ema, Marco Cavaleri, rispondendo a una domanda dell'ANSA.

 

- "Sono necessari e andrebbero sviluppati vaccini contro il Covid-19 che abbiano un alto impatto sulla prevenzione dell'infezione e della trasmissione, oltre che sulla prevenzione di malattie severe e morte". Lo affermano gli esperti dell'Organizzazione mondiale della Sanità, secondo cui contro l'emergere di nuove varianti non è utile continuare ad effettuare richiami con i vaccini già esistenti.

 

- Creare degli hub vaccinali nelle scuole? "Non sono impensabili, in Puglia sono stati fatti. Il settore Commissariale sta lavorando. Occorre distinguere la situazione dei ragazzi tra i 12 e i 19 anni dove si tratta di completare i cicli vaccinali, e quella dei bimbi più piccoli dove stiamo ragionando di portare il più vicino possibile" le strutture per la vaccinazione. Lo dice il ministro dell'Istruzione, Patrizio Bianchi, intervistato al forum video con La Stampa.

 

- Nella giornata di ieri è stata oltrepassata la soglia delle 610 mila somministrazioni, con circa 64 mila prime dosi, di cui oltre 19mila a favore degli over 50. Le seconde dosi sono state 56mila mentre le dosi booster hanno superato quota 490 mila. Lo fa sapere la struttura commissariale di Francesco Figliuolo.

 

- Sono circa 4 milioni le dosi di vaccino che verranno distribuite alle Regioni e Province autonome nel periodo compreso tra il 12 e il 14 gennaio. In particolare saranno consegnati circa un milione di dosi di Moderna, 2,1 milioni di Pfizer per adulti e oltre 800 mila di preparato pediatrico Pfizer.

 

- "Le scuole devono essere l'ultimo posto a chiudere e il primo a riaprire". Lo ha dichiarato il direttore dell'Oms Europa, Hans Kluge, durante una conferenza stampa online, sottolineando che "lasciare le scuole aperte ha importanti benefici per il benessere mentale, sociale ed educativo dei bambini".

 

- Il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, ha detto che la Lombardia sta andando verso la zona arancione. "La direzione è sicuramente quella, speriamo di riuscire a fermarci prima", ha aggiunto, "continueremo a insistere sulle vaccinazioni".

 

- Nel mese di dicembre almeno 600mila passeggeri hanno cancellato il proprio volo dall'aeroporto londinese di Heathrow a causa del Covid. Lo ha reso noto la società che gestisce il maggiore scalo britannico.

 

- Al ritmo attuale dei contagi, da qui a due mesi oltre il 50% degli europei sarà contagiato dalla variante Omicron del Covid. Lo ha detto il direttore dell'Oms Europa in un briefing sull'andamento della pandemia del Vecchio Continente. ;

 

• 10 GENNAIO

 

- Secondo i dati del ministero della Salute, nelle ultime 24 ore in Italia sono stati registrati 101.762 nuovi casi di Covid-19 e 227 morti. Sono 612.821 i tamponi per il coronavirus effettuati. Ieri erano stati 993.201. Il tasso di positività è al 16,6%. Hanno superato quota 2 milioni gli attualmente positivi al Covid in Italia. I guariti sono 56.560, mentre i ricoveri in terapia intensiva 11 in più.

 

- "Non è corretto dire che Omicron sia connotato da un'incapacità di provocare malattia grave. E' meno pericolosa di Delta ma ha capacità di dare patologia grave e anche fatale. Uno studio sudamericano dimostra che li' ci sono stati 256 morti per Omicron e la larga maggioranza aveva più di 60 anni". Così il coordinatore del Cts, Franco Locatelli, in conferenza stampa a Palazzo Chigi. ;

 

- "L'ultimo decreto è per far fare un passo avanti importante al nostro paese: oggi siamo all'89,40% di over12 con prima dose, quindi sono non vaccinati poco più del 10% over12 che occupa i due terzi di posti in intensiva e 50% in area medica, quindi vogliamo ridurre i non vaccinati per ridurre la pressione sugli ospedali". Lo ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza, nella conferenza stampa sulle nuove misure anti-pandemia.

 

- Il Tar ha sospeso l'ordinanza con la quale la Regione Campania ha disposto la didattica a distanza in tutte le scuole del territorio per criticità legate alla pandemia. La decisione, immediatamente esecutiva, comporterà l'apertura degli istituti già dall'11 gennaio.

 

- L'agenzia europea del farmaco sta valutando la domanda di autorizzazione per l'antivirale Paxlovid, il farmaco di Pfizer, per il trattamento di Covid-19 in adulti e adolescenti. Lo annuncia la stessa Ema. Il responso dovrebbe arrivare nel giro di qualche settimana.

 

- "La riduzione degli interventi chirurgici è drammatica, è l'altra faccia del Covid". Lo dice il presidente della Società Italiana di Chirurgia Francesco Basile. "Terapie intensive riconvertite per i pazienti Covid, infermieri e anestesisti delle sale operatorie trasferiti ai reparti Covid. L'attività chirurgica in tutta Italia è stata ridotta nella media del 50% con punte dell'80%", aggiunge.

 

- In questo momento è sotto osservazione" dice il virologo Fabrizio Pregliasco sulla nuova variante Deltacron, l'unione delle due varianti Delta e Omicron, individuata a Cipro. "Per saperne un po' di più ci vorranno tra i 15 giorni e le tre settimane".

 

- La scoperta di Deltacron, ovvero il mix tra varianti Delta e Omicron, "non è sorprendente. In virologa esiste il riassortimento dei virus per formarne uno completamente nuovo, i coronavirus possono farlo". Lo sottolinea Massimo Andreoni, primario di infettivologia al Policlinico Tor Vergata di Roma.

 

- Ha dovuto riaprire lo scorso sabato il reparto covid dell'ospedale di Codogno (Lodi) che era stato sbarrato nel giugno scorso con la speranza di non dover più ospitare di nuovo malati di Covid, nella struttura dove è stato identificato il primo caso italiano il 20 febbraio 2020. A stamattina, i letti occupati sono 14 in reparto mentre due persone si trovano in Rianimazione. Proprio per questo, a livello di direzione è stato lanciato un appello alla popolazione perché si acceda all'ospedale solo se si ritiene che sia assolutamente necessario.

 

- "Le previsioni della rivista specializzata Tuttoscuola parlano di 200mila classi in Dad entro 7 giorni da oggi. Una previsione facile da fare guardando i contagi". Lo ha detto il presidente dell'Associazione Nazionale Presidi, Antonello Giannelli, a Rainews24. "Quello che il governo non ha voluto fare lo farà la pandemia - ha continuato.

 

- "Non è la scuola a trainare il contagio e il Cts lo ha sottolineato già tante altre volte in passato. Certo, è vero che di recente non si è espresso, del resto noi diamo pareri solo sui quesiti che ci vengono posti". Lo ha detto Donato Greco, infettivologo e epidemiologo, membro del Cts, in una intervista a La Repubblica pubblicata il giorno incui le scuole riaprono - nel mezzo di tantepolemiche - dopo le vacanze di Natale.

 

• 9 GENNAIO

 

- Secondi i dati del ministero della Salute, nelle ultime 24 ore in Italia sono stati registrati 155.659 nuovi casi di Covid su 993.201 tamponi processati. I morti sono 157. Gli attualmente positivi al Covid sono 1.943.979, 125.086 in più rispetto a ieri. I ricoveri in terapia intensiva sono 88 in più, mentre i guariti sono 30.399. Il tasso di positività è al 15,7%.

 

- In Francia sono stati registrati 296.097 nuovi casi di Covid-19 nelle ultime 24 ore. I morti sono stati 91, ieri erano 142.

 

- "Parlo costantemente con i presidi e c'è la possibilità che manchi personale". Lo ha detto il ministro dell'Istruzione, Patrizio Bianchi.

 

- Per il quinto giorno consecutivo in Gran Bretagna prosegue il calo dei contagi da coronavirus. I nuovi casi sono 141.472, circa 5mila in meno rispetto a sabato. I morti nelle ultime 24 ore sono stati 97, in calo rispetto ai 313 del giorno prima.

 

- Il direttore dell'Istituto Mario Negri, Giuseppe Remuzzi, ha detto: "Se vogliamo parlare di tempi, dobbiamo tenere conto che dovremo prendere delle precauzioni almeno per un paio di anni".

 

- Il commissario per l'emergenza Covid, Francesco Figliuolo, ha detto: "È importante il ritorno a scuola. Le scuole sono luoghi sicuri. La frequenza resta importantissima dal punto di vista sociale".

 

- La variante Omicron del Covid costringe Trenitalia a sopprimere da domani 180 treni regionali per la riorganizzazione del servizio dovuta alla diffusione dei contagi. A renderlo noto è il gruppo Fs, che precisa che saranno riorganizzati i collegamenti regionali e le Frecce, con cancellazioni pianificate, "quanto più possibile contenute nei numeri e, soprattutto, mirate alle fasce orarie di minore affluenza".

 

- Il commissario all'emergenza Covid, Francesco Figliuolo, ha detto: "Abbiamo fatto 23 milioni di booster. Abbiamo numeri che ci pongono ai primi posti in Europa. Anche le prime dosi sono in aumento: abbiamo toccato le 70mila al giorno e 15mila per gli over 50".

 

- Niente ;obbligo vaccinale in Francia. ;Lo ha dichiarato il portavoce del governo francese Gabriel Attal, aggiungendo che Parigi non intende l'obbligatorietà come un mezzo efficace per favorire la vaccinazione.

 

- Nuovo record di contagi, per il secondo giorno consecutivo, nelle Filippine, dove sono stati registrati 28.707 nuovi casi, contro i 26.458 dei precedenti.

 

- In ;Africa sono stati ;superati i 10 milioni di contagi da Covid. Lo riferisce il Centro per il controllo e la prevenzione delle malattie del continente africano parlando di 10.028.508 casi registrati dallo scoppio della

 

- Il Messico ha registrato oltre 30mila nuovi casi di Covid-19 in un giorno, un record dall'inizio della pandemia che ha portato alcuni Stati messicani a chiudere nuovamente le scuole. I decessi nelle ultime 24 ore sono stati 202.

 

• 8 GENNAIO

 

- Sono 197.552 i nuovi contagi da Covid nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 108.304. Le vittime sono invece 184, in calo rispetto a ieri, quando erano state 223. Sono 1.220.266 i tamponi. Ieri erano stati 492.172. Il tasso di positività è al 16,2%, in calo rispetto al 22% di ieri. Sono 1.557 i pazienti in terapia intensiva, 58 in più in 24 ore. I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 14.930, ovvero 339 in più rispetto a ieri. ;52.529 i guariti.

 

- L'Assemblea della Lega calcio, secondo quanto apprende l'AGI, ha deciso che per le giornate del 16 e del 23 gennaio, solo 5.000 persone potranno assistere alle partite.La ventunesima giornata in programma domani e la finale di Supercoppa in calendario mercoledì 12 avranno ancora il 50% del pubblico.

 

- Venerdì sono state somministrate 65mila prime dosi di vaccino anti-Covid, il 60% in più rispetto alla media giornaliera registrata la settimana precedente. Il dato più interessante è quello che riguarda gli over 50, obbligati per decreto ad avere il Green pass: a questa fascia d'età sono state effettuate 15.239 dosi, il triplo di quelle somministrate nei sette giorni precedenti. Lo riferisce la struttura del commissario Francesco Figliuolo.

 

- Alle scuole medie e alle superiori, con due positivi in classe, i requisiti per frequentare in presenza, "durante il regime di autosorveglianza, devono essere dimostrati dall'alunno". Dunque, viene precisato dal Miur, la norma "autorizza le scuole a prendere visione della situazione vaccinale degli studenti, senza che ciò comporti una violazione della privacy".

 

- Il presidente dell'Associazione nazionale presidi, Antonello Giannelli, ha detto: "Già in queste ore, in alcune scuole il numero di studenti positivi ha raggiunto l'ordine delle decine e addirittura centinaia e questo rende quasi impossibile attuare le procedure previste".

 

- ;Gli over 50 che l'1 febbraio non saranno vaccinati, o non avranno completato il ciclo vaccinale o saranno senza booster "entro i termini di validità delle certificazioni verdi" saranno sanzionati con una multa di 100 euro. Dopo la ricezione del provvedimento, si avranno 10 giorni per comunicare alla Asl eventuali esenzioni o differimenti.

 

- Nuovo picco dei contagi da Covid a Tokyo. Nell'ultima settimana i casi di coronavirus si sono più che decuplicati. Nelle ultime 24 ore nella capitale giapponese sono stati registrati 1.224 nuovi casi, una settimana fa erano 79.

 

- Il ministro dell'Istruzione, Patrizio Bianchi, ha ribadito che le lezioni a scuola devono ripartire in presenza. "Bisogna tutelare il più possibile la presenza e, con essa, i nostri ragazzi e i bambini che vengono da due anni difficili", ha detto, "il ricorso massiccio alla dad, oggi, come se i vaccini non ci fossero, sarebbe un errore".

 

- Il virologo Massimo Galli, che ha contratto la variante Omicron del Covid pur avendo ricevuto tre dosi di vaccino, ha spiegato di essere stato curato in ospedale con gli anticorpi monoclonali. "Mi è stato consigliato visti i miei fattori di rischio", ha detto.

 

- È stato pubblicato in Gazzetta ufficiale ed è in vigore da oggi l'ultimo decreto legge anti-Covid, che contiene, tra l'altro, l'obbligo vaccinale per gli over 50. La prima dose va fatta entro l'1 febbraio. Per chi non si adeguerà scatta la multa di 100 euro dell’Agenzia delle entrate. Per chi ha più di 50 anni scatta anche l’obbligo di green pass rafforzato, quello che si ottiene se vaccinati o guariti, per andare al lavoro: l'obbligo sarà in vigore dal 15 febbraio.

 

• 6 GENNAIO

 

- Secondo i dati del ministero della Salute, nelle ultime 24 ore in Italia sono stati registrati 108.304 nuovi casi di Covid-19 e 223 morti. Sono 492.172 i tamponi per il coronavirus effettuati. Ieri erano stati 1.138.310. Il tasso di positività si attesta al 22%, in aumento rispetto al 19,3% del giorno precedente. 32 in più i ricoveri in terapia intensiva, ;27.582 i guariti.

 

- La prima ondata della pandemia di Covid ha provocato un aumento del rischio stimato di mortalità legato a qualsiasi causa di oltre il 40% fra la maggioranza della popolazione adulta over 40. È quanto emerge da uno studio britannico relativo al periodo marzo-maggio 2020.

 

- Gli ultimi a contrarre il Covid-19 dall'uomo, in ordine di tempo, sono stati i cervi selvatici del Nord America "ma non ci sono riscontri di un passaggio del virus da animale a uomo. Può esserci il passaggio uomo-animale ma non c'è il passaggio animale-uomo". A chiarirlo all'Adnkronos Salute è Raimondo Colangeli, vicepresidente dell'Associazione nazionale medici veterinari italiani.

 

- "La situazione sanitaria resta preoccupate" in Europa. Lo ha detto la presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen.

 

- "Nessun ripensamento sul ritorno a scuola in presenza". Lo ha detto il ministro dell'istruzione Patrizio Bianchi, categorico sull'appello firmato da oltre 1.500 presidi per chiedere di posticipare di due settimane (restando in Dad) il rientro tra i banchi di lunedì per permettere di vaccinare tutti gli alunni. "Siamo molto attenti a voci che ci arrivano dal Paese, ma anche dalle tante voci che ci dicono che la scuola debba restare in presenza", ha detto Bianchi.

 

- Il tasso di positività del molecolare è al 24% e quello del tampone antigenico ha superato l'8%. Sono dati che ci dicono che il virus sta circolando tantissimo. Vero è che la variante Omicron nel singolo soggetto può dare una malattia meno grave, un 40% in meno di probabilità di ospedalizzazione, ma è anche vero che con questi numeri, se circa l'1 per cento va in ospedale e l'1 per mille va in terapia intensiva, stiamo discutendo di numeri assoluti molto elevati". Lo ha detto il presidente della Fondazione Gimbe Nino Cartabellotta.

 

- Sale ancora l'indice di trasmissibilità Rt e l'incidenza dei casi Covid in Italia: l'incidenza riferita a ieri 6 gennaio è infatti pari a 1669 casi su 100mila abitanti e raddoppia rispetto al valore di 783 della scorsa settimana. L'Rt sale invece a 1,43 dal valore di 1,18 della settimana precedente. Emerge, secondo quanto si apprende, dal monitoraggio settimanale Iss-Ministero della Salute all'esame delle cabina di regia.

 

- Sono 113.857.687 le dosi di vaccino anti-Covid somministrate in Italia, il 97,3% del totale di quelle consegnate pari finora a 117.037.673 (nel dettaglio 79.869.989 Pfizer/BioNtech, 21.520.775 Moderna, 11.544.675 Vaxzevria-AstraZeneca, 1.846.234 Janssen e 2.256.000 Pfizer pediatrico). È ;quanto si legge nel report del Commissario straordinario per l'emergenza sanitaria aggiornato alle ore 06.16 di questa mattina.

 

• 5 GENNAIO

 

- Secondo l'ultimo bollettino del Ministero della Salute, in ;24 ore sono stati ;219.441 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ;ieri erano stati 189.109. I tamponi effettuati sono 1.138.310, contro 1.094.255 di ieri. La percentuale di positivi è al 19,3% (ieri era 17,3%). Sono 198 i morti (compreso qualche riconteggio). Sul fronte dei ricoveri ;sono 39 le persone in più in terapia intensiva, mentre nei reparti ordinari il numero di pazienti sale a ;13.827 (+463). Tanti i guariti: ;46.770 in più rispetto a ieri.

 

• 4 GENNAIO

 

- Secondo l'ultimo bollettino del Ministero della Salute, nelle ultime 24 ore sono stati ;189.109 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 170.844. I tamponi effettuati sono 1.094.255, contro 1.228.410 di ieri. La percentuale di positivi è al 17,3% (ieri era 13,9%). Sono 231 i morti, compreso qualche riconteggio per un totale di 138.276 da inizio pandemia); ;36 le persone in più in terapia intensiva e 452 quelle in più nei reparti ordinari. Sono invece ;6.756.035 le persone che da febbraio 2020 sono risultate positive al coronavirus, compresi guariti e deceduti. I guariti sono ;5.196.642 in totale.

 

• 4 GENNAIO

 

- Secondo l'ultimo bollettino del Ministero della Salute, nelle ultime 24 ore sono stati 170.844 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ;ieri erano stati 68.052: quello di oggi è il numero più alto raggiunto dall'inizio della pandemia. Aumentano i tamponi effettuati: 1.228.410 (mai così tanti), contro i 445.321 di ieri. La percentuale di positivi è al 13,9% (ieri era 15,3%). Sono 259 i morti (compreso qualche riconteggio): è il numero più alto dallo scorso 30 aprile, quando furono 263. Sono 41 i posti letto occupati in più in terapia intensiva rispetto a ieri. ;I guariti sono 30.333 nelle ultime 24 ore e 5.163.605 in totale. ;I ricoverati con sintomi sono 12.912 (+579).

 

• 3 GENNAIO

 

- Secondo l'ultimo bollettino del Ministero della Salute, sono 68.052 i nuovi contagi di Covid-19 in Italia nelle ultime 24 ore (ieri erano stati 61.046). I tamponi giornalieri effettuati sono stati 445.321 (ieri 278.654). La percentuale di positivi è al 15,3% (ieri era al 21,9%). Sono 140 le vittime registrate in un giorno, con un ricalcolo delle Regioni Sicilia, Abruzzo e Campania, per un totale di 137.786 da inizio pandemia. L'occupazione degli ospedali però tiene e i reparti non sono sotto pressione: le terapie intensive sono 1.351 (+32 rispetto a ieri). I ricoverati con sintomi sono 12.333 (+577). Sono invece 1.111.368 le persone in isolamento domiciliare (+53.906). I guariti, nelle ultime 24 ore, sono 13.379, per un totale di 5.133.272

 

- LEGGI ANCHE: ;Che cos'è il Super Green Pass per vaccinati e guariti

- E ANCHE: ;Perché è stata chiamata variante Omicron, e non Nu o Xi?

 

• 2 GENNAIO

 

- Secondo i dati del ministero della Salute, nelle ultime 24 ore in Italia sono stati registrati 61.046 nuovi casi di Covid-19 e 133 morti. Sono 278.654 i tamponi per il coronavirus effettuati. Ieri erano stati 1.084.295. Il tasso di positività è balzato al 21,9%, rispetto al 13% di ieri. I guariti sono ;12.164, i ricoveri in terapia intensiva 22 in più.

 

- Israele dà il via libera alla quarta dose di vaccino contro il Covid per tutti gli over 60 dopo 4 mesi dal richiamo. Lo ha annunciato il premier Naftali Bennet nel corso di una conferenza stampa.

 

- Si è conclusa con diversi arresti e alcuni feriti lievi la manifestazione convocata in una delle principali piazze di Amsterdam per protestare contro il confinamento imposto dal governo olandese una settimana prima di Natale allo scopo di arginare i contagi da Covid-19. Migliaia di persone hanno sfidato il divieto di scendere in piazza e si sono scontrate con i poliziotti intervenuti per farle sgomberare.

 

- Da domani diventano nove – più le Province autonome di Trento e Bolzano – le Regioni italiane in zona gialla per il superamento delle soglie di monitoraggio della pandemia. I nuovi ingressi in zona gialla sono Lombardia, Piemonte, Lazio e Sicilia, che raggiungono così Calabria, Friuli Venezia-Giulia, Liguria, Marche, Veneto, Bolzano e Trento.

 

- Sfiorano quota 3.500 i voli cancellati oggi nel mondo a causa del Covid-19, circa due terzi sono stati soppressi negli Stati Uniti. L'aeroporto più colpito è quello di Chicago, dove risultano cancellati 259 voli in partenza e 248 in arrivo.

 

- "La bufera è in arrivo: i casi raddoppieranno, poi raddoppieranno ancora. Già nel prossimo futuro avremo decine di migliaia di contagi al giorno". Lo ha detto il premier israeliano Naftali Bennett, che ha aggiunto: "Il nostro obiettivo non cambia: consentire il massimo funzionamento possibile dell'economia e proteggere i più deboli".

 

- Il ministro dell'Istruzione britannico, Nadhim Zahawi, ha annunciato che nel Paese, al rientro in classe dopo le vacanze di Natale, gli studenti della scuola secondaria dovranno indossare le mascherine.

 

- Picco di contagi da Covid-19 in Russia: nelle ultime 24 ore sono stati registrati 18.233 nuovi casi, un dato che non si vedeva dal 13 settembre. Registrati anche 811 decessi. ;

 

- A partire da lunedì 3 gennaio in Francia il periodo di isolamento per i positivi al Covid-19 scenderà da 10 a 7 giorni, purché il contagiato abbia completato il ciclo di vaccinazione. Lo ha annunciato il governo di Parigi.

 

- L'Europa, epicentro attuale della pandemia di Covid-19, ha superato la soglia simbolica dei 100 milioni di casi registrati dalla scoperta del virus nel dicembre 2019: si tratta di più di un terzo delle infezioni in tutto il mondo.

 

• 1 GENNAIO

 

- Sono 141.262 i nuovi contagi in Italia nelle ultime 24 ore e 111 le vittime a fronte di 1.084.295 tamponi. I dati provengono dall'ultimo bollettino del ministero della Salute. Il tasso di positività è al 13%. 37 in più i pazienti in terapia intensiva, 115 quelli nei reparti ordinari, mentre i guariti sono ;20.432.

 

- Impennata nell’ultima settimana nell’incidenza dei casi fra i ragazzi sotto i 19 anni, ed in particolate fra i 16 e i 19 anni e sotto i 12 anni. Lo afferma l’Iss nel suo Report esteso settimanale.

 

- L'efficacia dei vaccini anti Covid contro la malattia grave è al 97% con la dose booster. Lo riferisce l'Iss nel Report esteso sull'andamento del Covid in Italia. "L’efficacia nel prevenire la diagnosi e i casi di malattia severa - si legge - sale rispettivamente al 86,6% e al 97,0% nei soggetti vaccinati con dose aggiuntiva/booster".

 

- L'Inghilterra ha registrato oggi 162.572 nuovi contagi da coronavirus in 24 ore, in aumento rispetto ai 160.276 di venerdì. Registrati altri 154 decessi entro 28 giorni da un test positivo, in calo rispetto ai 178 morti del giorno precedente.

 

- Nell'ultimo mese il tasso di ricovero nella fascia di età con più di 80 anni per i non vaccinati (568 per 100 mila) è otto volte più alto rispetto ai vaccinati completi da almeno 120 giorni e 41 volte più alto rispetto ai vaccinati con booster. È quanto riferisce l'Iss.

 

- La variante Omicron avrebbe raggiunto l'Antartide: alcuni ricercatori della stazione polare belga Princess Elisabeth sono risultati positivi, nonostante le rigide misure adottate. Lo riporta il quotidiano belga Le Soir.

 

- Nelle ultime 24 ore, la Germania ha registrato 23.392 nuovi contagi e 184 morti per il Covid-19. Secondo i dati dell'Istituto Robert Koch, si assiste ad una risalita dell'incidenza, che si assesta a 220,3 casi ogni 100mila abitanti. Ieri l'incidenza era arrivata a 214,9, un dato ben inferiore ai 442,9 di un mese fa.

 

- L'India ha registrato 22.775 casi di coronavirus nelle ultime 24 ore: lo ha reso noto oggi il ministero della Sanità, secondo quanto riporta il Guardian. I nuovi dati indicano che le metropoli densamente popolate - come la capitale Nuova Delhi, il centro finanziario di Mumbai e Kolkata - stanno assistendo ad alcuni degli aumenti più forti dell'infezione.

 

- "Il prezzo calmierato a 1 euro per le mascherine Ffp2 realizzerebbe un danno economico per i consumatori e una beffa per tutta la collettività che, prima delle misure varate dal Governo a introdotte a Natale, poteva reperire le mascherine in vendita a 0,80 euro l'una". Lo afferma il Codacons, dopo il nuovo decreto approvato dal Governo che prevede, oltre alle nuove regole sulla quarantena, la prossima fissazione di prezzi calmierati per le mascherine Ffp2.

 

- La Russia ha registrato oggi 19.751 nuovi casi di Covid-19, il minimo dal 22 settembre, e 847 decessi, il numero più basso da inizio ottobre: dal 6 di quel mese, infatti, nella Federazione sono morte oltre 900 persone al giorno per il coronavirus, per raggiungere il picco di 1.200 decessi a fine novembre.

 

- L'Australia ha iniziato il 2022 con nuovi picchi di coronavirus a causa della rapida estensione di un focolaio negli Stati orientali del Paese: entrambi il Nuovo Galles del Sud e Victoria hanno registrato nelle ultime 24 ore nuovi record giornalieri, rispettivamente di 22.577 e 7.442 infezioni, secondo quanto riporta la Cnn.

 

- Sono 111.161.728 le dosi di vaccino anti-Covid somministrate in Italia, secondo il report del commissario straordinario per l'emergenza sanitaria aggiornato alle 06.23 di oggi. 19.563.209 le dosi booster somministrate al 63,10% della popolazione potenzialmente oggetto di tali somministrazioni.

 

- Il Messico ha registrato 143 nuovi decessi per Covid, portando il numero totale di morti a 299.428 e 10.037 nuove infezioni per un totale di 3.979.723. I 10.037 positivi sono il più alto numero di casi confermati in un solo giorno, dal 24 settembre, quando ne sono stati registrati 10.139. Con queste cifre, il Messico rimane il paese con il quinto più alto numero di morti per Covid, dietro a Stati Uniti, Brasile, India e Russia, e il 16mo più alto numero di infezioni confermate, secondo il conteggio della Johns Hopkins University.

 

- La Florida chiude l'anno con un nuovo record giornaliero di casi, registrando 75.962 nuove infezioni e nessun decesso, ha spiegato il Centers for Disease Control and Prevention (CDC) statunitense. In Florida il record di nuovi positivi è stato battuto praticamente ogni giorno nell'ultima settimana a causa della variante Omicron.

 

• 31 DICEMBRE

 

- Secondo l'ultimo bollettino del Ministero della Salute, nelle ultime 24 ore l'Italia ha registrato 144.243 nuovi casi di coronavirus a fronte di 1.224.025 tamponi (ieri erano stati 126.888 su 1.150.352 test). I morti sono 155 (ieri 156). I guariti sono 22.579. Aumentano gli ingressi in terapia intensiva (+34) e i ricoveri nei reparti Covid (+284). Il tasso di positività si attesta all'11,8% (contro l'11% di ieri).

 

- Il Regno Unito nelle ultime 24 ore ha riportato 189.846 casi di Covid-19, un nuovo record dopo i 189.213 casi di ieri. Il numero dei morti scende a 203 dai 332 riportati ieri, numero quest'ultimo che comprendeva però alcuni decessi avvenuti durante il periodo festivo e non ancora registrati.

 

- Nuovo record negativo in Lombardia per i casi Covid. I positivi hanno superato oggi quota 40mila (41.458) a fronte di 229.055 tamponi con una percentuale di positività pari al 18% contro il 17% di ieri quando i positivi erano stati 39.152 su 229.059 tamponi. Ancora in crescita anche il numero delle vittime (37).

 

- Sono oltre 5,5 milioni gli italiani che ad oggi non hanno copertura contro il Covid: è quanto emerge dal report del governo sui vaccini, aggiornato a questa mattina. In base al monitoraggio sono 5.560.532 le persone che non hanno fatto la prima dose. Venerdì scorso erano 5.683.275 (122.743 in meno). Il numero più alto di non vaccinati è tra i 40-49 anni (1.202.480) e in quella 50-59 anni (1.021.601).

 

- Le fasce d'età più giovani sono caratterizzate da una "maggiore circolazione del virus. Le curve si confermano in netta crescita sia negli under 12 sia negli under 20". Lo sostiene il presidente dell'Iss Silvio Brusaferro, commentando i dati del monitoraggio settimanale. ;

 

- In Italia la variante Delta è ancora predominante con una prevalenza stimata al 79%. La Omicron è al 21% del campione esaminato, con una variabilità regionale tra il 3% e il 65%. Emerge dalla flash survey condotta dall'Istituto superiore di sanità e relativa alla giornata del 20 dicembre. ;

 

- "Di settimana in settimana la circolazione del virus nel nostro Paese e nei paesi europei è sempre più intensa. Nelle ultime settimane, in Italia la curva si è incrementata con la crescita dei nuovi casi sostanzialmente quasi in tutte le Regioni". Così ;il presidente dell'Istituto superiore di sanità Silvio Brusaferro in un video di commento ai dati del monitoraggio settimanale.

 

- "Questa settimana il tasso di incidenza di casi di Covid tende a raddoppiare rispetto alla precedente e si fissa intorno a 783 ogni casi per centomila abitanti. Anche l'Rt mostra una tendenza all'aumento e siamo a 1,18, quindi ben al di sopra dell'unità, Il tasso si occupazione di area medica di terapia intensiva è rispettivamente a 17,1 e 12, 9%, quindi al di sopra della soglia critica a livello nazionale, che viene superata in ben 12 regioni". Lo ha detto il direttore generale della prevenzione del ministero della Salute Gianno Rezza commentando il monitoraggio settimanale.

 

- Secondo Cia-Agricoltori Italiani, nonostante l'assenza di divieti su spostamenti e numero di invitati, oltre due italiani su tre festeggeranno il Capodanno tra le mura domestiche.

 

- "I dati del monitoraggio settimanale della cabina di regia di Ministero della Salute e Iss confermano il superamento dei parametri da zona bianca, pertanto da lunedì prossimo la Lombardia passerà in zona gialla". Lo conferma in una nota il governatore della Lombardia, Attilio Fontana.

 

- L'incidenza settimanale a livello nazionale continua ad aumentare rapidamente: 783 per 100.000 abitanti contro 351 di una settimana fa. Sono i dati della cabina di regia per il monitoraggio settimanale forniti dall'Istituto superiore di sanità.

 

- "Il potere di cambiare una volta per tutte il corso della crisi del Covid-19 è nelle nostre mani" e "se mettiamo fine all'iniquità, poniamo fine alla pandemia". È un messaggio di speranza quello arrivato nelle scorse ore dal direttore generale dell'Oms, Tedros Adhanom Ghebreyesus.

 

- Omicron è la variante maggioritaria in Francia. ;Nel Paese, negli ultimi giorni, il virus ha avuto una "progressione importante" e il "62,4% dei test effettuati mostrano un profilo compatibile con la variante Omicron, all'inizio dell'ultima settimana dell'anno, rispetto al 15% della precedente". Lo affermano le autorità sanitarie.

 

- ll direttore generale Prevenzione del ministero della Salute, Giovanni Rezza, ha firmato la circolare di 'Aggiornamento sulle misure di quarantena e isolamento in seguito alla diffusione a livello globale della nuova variante Voc Sars-CoV-2 Omicron (B.1.1.529)'.

 

- Il decreto legge contenente "Misure urgenti per il contenimento della diffusione dell'epidemia da Covid-19 e disposizioni in materia di sorveglianza sanitaria", che comprende le nuove regole per la quarantena e il Super Green pass, è stato pubblicato in Gazzetta ufficiale. Entra in vigore oggi, 31 dicembre.

 

• 30 DICEMBRE

 

- Record di positivi oggi in Italia sono 126.888 i casi di Covid individuati in Italia nelle ultime 24 ore. Ieri i casi erano stati 98.020. Le vittime ;sono 156, mentre ieri erano state 136. Sono 1.150.352 i tamponi effettuati. Ieri erano stati 1.029.429. Il tasso di positività è al 11,03%, in aumento rispetto al 9,5% di ieri. Sono 1.226 (ieri 1.185) i pazienti in terapia intensiva in Italia, 41 in più. ;I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 10.866 (ieri 10.578), 288 in più rispetto a ieri. ;22.246 i guariti.

 

- Sette Paesi europei, tra cui Italia, Spagna e Olanda, hanno vietato l'ingresso a cittadini turchi a causa del diffondersi della variante Omicron. La decisione è stata comunicata dall'Autorità per l'Aviazione Civile Turca (Shgm). Oltre a Italia, Spagna e Olanda, anche Croazia, Svizzera, Islanda e Lussemburgo hanno optato per la stessa scelta.

 

- La dose di richiamo del vaccino anti Covid Johnson & Johnson è risultata efficace all'84% nel prevenire il ricovero degli operatori sanitari sudafricani infettati dalla variante Omicron.

 

- Via libera dell'Aifa alla pillola anti covid molnupiravir di Merck (Msd fuori da Usa e Canada) e all'antivirale remdesivir nella terapia contro il virus.

 

- Il sottosegretario alla salute, Andrea Costa, ha reso noto che "è previsto un prezzo calmierato per le mascherine Ffp2. Credo che sia una misura giusta, perché non è giusto gravare i cittadini di ulteriori costi nel momento in cui li obblighiamo, anche quelli che si sono vaccinati, a indossare la Ffp2".

 

- Secondo i dati di Fondazione Gimbe, la settimana di Natale ha visto un'impennata di oltre l'80% dei nuovi casi di Covid-19, una crescita del 20,4% di ricoverati con sintomi e del 13% di persone in terapia intensiva.

 

- Il fisico Corrado Spinella, direttore del Dipartimento di scienze fisiche e tecnologie della materia del Cnr, ha reso noto che, in base alle sue proiezioni, senza terza dose di vaccini anti-Covid a marzo si potrebbe arrivare a superare la quota di 50mila ospedalizzati ogni 24 ore.

 

- Il direttore per le emergenze dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, Michael Ryan, ha dichiarato che "alcuni dati suggeriscono che per Omicron il periodo di incubazione possa essere minore di 10 giorni". L'Oms ritiene che la riduzione del periodo di quarantena decisa in alcuni Paesi, tra cui l'Italia, sia "un compromesso" tra il controllo dei contagi e la necessità di far andare avanti le economie. ;

 

- Il microbiologo Andrea Crisanti ha detto: "La diffusione di Omicron è così veloce perché non trova sufficiente contrasto nei vaccinati. La maggior parte degli italiani non ha ancora la terza dose, alcuni non ne hanno nessuna e la nuova variante scappa in parte ai vaccini. Omicron coesisterà con Delta perché chi si infetta con la nuova variante sviluppa anticorpi che non neutralizzano la vecchia". ;

 

- Anthony Fauci, il super esperto americano in malattie infettive e consigliere del presidente Joe Biden per il Covid-19, ha detto: "Evitate le grandi feste di Capodanno. Lo consiglio fortemente. Se pensate di andare a un festa con 40-50 persone dove tutti si abbracciano e si baciano per il nuovo anno, io consiglio vivamente di non farlo".

 

- L'Australia riduce le restrizioni disposte per far fronte alla pandemia. Il primo ministro ha detto: "La variante Omicron comporta una gravità inferiore". In cinque degli otto stati del Paese, la durata dell'isolamento per chi sarà stato in contatto stretto con una persona positiva si riduce a sette giorni.

 

• 29 DICEMBRE

 

- Sono 98.020 i nuovi contagi di Covid-19 in Italia, ;nuovo record da quando quasi due anni fa è esplosa la pandemia. ;Ieri i casi erano stati 78.313. ;I tamponi giornalieri effettuati sono stati 1.029.429 (ieri erano stati 1.034.677, mai così tanti). ;La percentuale di positivi ;è al 9,5% (ieri era al 7,6%). ;Sono 136 le vittime registrate in un giorno, ;con un ricalcolo delle Regioni Sicilia, Campania, Lazio e Calabria. ;Le terapie intensive sono 1.185 (+40 rispetto a ieri). I guariti, nelle ultime 24 ore, sono 21.871, per un totale di 5.042.472. ;È questo il quadro che emerge dal bollettino del Ministero della Salute del 29 dicembre sulla situazione coronavirus in Italia.

 

• 28 DICEMBRE

 

- Secondo i dati del ministero della Salute, nelle ultime 24 ore in Italia sono stati registrati 78.313 nuovi casi di Covid-19 e 202 morti. Sono stati processati 1.034.677 tamponi, mai così tanti. Il tasso di positività è al 7,6%. I nuovi ingressi in terapia intensiva sono 119, quelli negli altri reparti 366, i guariti 16.746.

 

- In Inghilterra è stato registrato il record di contagi giornalieri dall'inizio della pandemia da Covid: 117.093 infezioni, che superano il primato precedente di 113.628 casi del giorno di Natale.

 

- In Toscana il tampone antigenico rapido sarà sufficiente per stabilire la positività al Covid senza ricorrere alla successiva verifica col tampone molecolare. Il test inoltre sarà valido anche per stabilire la fine dell'isolamento e della quarantena. È quanto deciso da un'ordinanza firmata oggi dal presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani.

 

- Boom e record di contagi da covid oggi, martedì 28 dicembre, per almeno quattro regioni d'Italia. Veneto, Toscana, Campania e Piemonte toccano infatti numeri altissimi nei bollettini odierni.

 

- Il Comitato tecnico scientifico è convocato per mercoledì 29 dicembre per pronunciarsi sull'eventuale accorciamento dei tempi di quarantena per i vaccinati con dose booster che vengono a contatto con persone risultate positive

 

- "Il Covid, per chi si è vaccinato, si sta “raffreddorizzando” dicono gli esperti. E, dunque, è meno aggressivo e più contagioso. Ma proprio per questo rischiamo di bloccare il Paese per le regole della quarantena". Lo scrive Matteo Renzi.

 

- La Finlandia ha bloccato gli ingressi a tutti i viaggiatori stranieri non vaccinati. Lo ha annunciato il governo di Helsinki.

 

- In Basilicata è stato registrato il record di positivi al covid-19: 464 dei 2.494 tamponi molecolari esaminati ieri. Lo ha reso noto la task force lucana, segnalando anche due decessi. La situazione più preoccupante è a Matera con 103 casi.

 

- Un ;vaccino adattato a Omicron sarà pronto in primavera. ;Lo ha annunciato al quotidiano elvetico in lingua tedesca 'Blick', Sabine Bruckner, capo di Pfizer Svizzera.

 

- I vaccinati contro il covid presentano anticorpi neutralizzanti anti-Spike nel sangue ma non nella saliva, questo potrebbe spiegare perché la vaccinazione a mRNA è efficace e protettiva contro la malattia severa ma meno performante nel blocco dell'infezione e quindi della circolazione del virus.

 

- Nuovo boom e record di contagi da inizio pandemia in Veneto: i casi di positività al Covid-19 sono ben 7.403 in sole 24 ore, mai così tanti in un giorno da quando è scoppiata l'emergenza.

 

- La variante "Omicron deve essere una fonte di preoccupazione ma non di panico. Questo non è il marzo del 2020". Lo afferma il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, incontrando i governatori americani. "Se volete qualcosa, chiedetelo", ha detto Biden, promettendo il pieno sostegno del governo federale agli Stati. ;

 

• 27 DICEMBRE

 

- Nelle ultime 24 ;ore sono stati ;30.810 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, ;mentre ieri erano 24.883. I tamponi effettuati sono 343.968, contro i ;217.052 di ieri. La percentuale di positivi considerando il totale dei tamponi ;è al 9% (ieri era 11,5%). Sono 142 i morti (per un totale di 136.753 ;da inizio pandemia), 37 i posti letto occupati in più in terapia intensiva rispetto a ieri. I ;guariti sono ;5.003.855 in totale. ;I ricoverati con sintomi sono ;9.723 (+503).

 

• 26 DICEMBRE

 

- Sono 24.883 i casi di Covid individuati in Italia nelle ultime 24 ore. Ieri i casi erano stati 54.762. Le vittime, secondo i dati del ministero della Salute, sono 81 (ieri 144). Sono soltanto 217.052 i tamponi effettuati nelle ultime 24 ore con il tasso di positività che balza all'11,5% rispetto al 5,6% del giorno di Natale. 8.428 i guariti, 18 in più i pazienti in terapia intensiva.

 

- Sono quasi quattro milioni (3.818.558) i Green pass emessi negli ultimi tre giorni in Italia, secondo quanto si evince dal sito del Governo.

 

- Sono state 262 le persone sanzionate nel giorno di Natale nell'ambito dei controlli disposti dal Viminale e relativi alle nuove misure sul possesso del Green pass. In totale il 25 dicembre, secondo i dati diffusi dal Ministero, sono stati circa 65 mila (64.859) i soggetti controllati. Le verifiche sulle attivita' e gli esercizi commerciali sono state 7.409 con 64 titolari sanzionati. Nel giorno della Vigilia le sanzioni sono state 204 con 92.505 persone controllate.

 

- Dopo 150 giorni dal completamento del ciclo vaccinale, "l'efficacia del vaccino nel prevenire la malattia, sia nella forma sintomatica sia asintomatica, scende dal 71,5% al 30,1%". Lo riferisce l'Istituto superiore di sanità, precisando che rimane elevata l'efficacia nel prevenire casi di malattia severa.

 

- La Germania ha registrato 10.100 nuovi contagi di Covid-19 nelle ultime 24 ore, secondo i dati riportati dal Robert Koch Institute riportati dai media tedeschi. I morti sono stati 88. Una settimana fa i nuovi casi erano stati 29.384, mentre il 23 dicembre erano balzati di nuovo a 44.927.

 

- Nell'ultima settimana, si conferma l'andamento osservato in quella precedente "con il 26% dei casi totali diagnosticati nella popolazione di età scolare (under 20 anni). Il 48% dei casi in età scolare è stato diagnosticato nella fascia d'età 6-11 anni, il 36% nella fascia 12-19 anni e solo il 11% e il 5% sono stati diagnosticati, rispettivamente tra i 3 e i 5 anni e sotto i 3 anni". Questi i dati contenuti nel Report esteso dell'Istituto superiore di sanità (Iss).

 

- Il rischio di terapia intensiva per i non vaccinati rispetto a chi ha la terza dose "è 85 volte maggiore per gli over 80; 12,8 volte maggiore per la fascia 60-79 anni; 6,1 volte maggiore per i 40-59 enni. Questi i dati contenuti nel Report esteso dell'Istituto superiore di sanita' (Iss) che integra il monitoraggio settimanale sul Covid, pubblicato oggi. ;

 

- Sono già più di 1.800 i voli cancellati oggi nel mondo, oltre 3.000 quelli rinviati a causa del Covid. È quanto emerge dai dati odierni del sito Flightaware, cifre destinate a crescere nelle prossime ore. Le compagnie aeree e le destinazioni più colpite restano quelle di Cina e Stati Uniti.

 

- Nonostante da qualche giorno a questa parte si continuino a segnare record di contagi giornalieri, nessuna nuova regione passerà in zona gialla da lunedì 27 dicembre

 

- Vaccino covid-19, sono oltre 17 milioni le dosi booster somministrate in Italia. Come si legge sul sito del ministero della Salute fino a ora il totale delle somministrazioni è pari a 108.226.482.

 

• 25 DICEMBRE

 

- Record di positivi giornalieri in Italia da inizio pandemia. Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 54.762 casi di Covid-19 (ieri erano 50.599). Aumentano anche le terapie intensive (+33) e i ricoveri ordinari (+80). 144 le vittime. Tasso di positività al 5,6%. Quasi un milione i tamponi eseguiti. ;Superata la soglia dei 500mila attualmente positivi. ;14.851 i guariti.

 

- Calabria e Friuli Venezia Giulia in zona gialla per altri 15 giorni. La conferma è contenuta nell'ordinanza del ministero della Salute. ;

 

- Nel nuovo decreto viene specificato che la struttura commissariale del generale Figliuolo fornirà mascherine Ffp2 e Ffp3 al personale scolastico delle scuole dell'infanzia e di quegli istituti dove ci sono alunni esentati dall'utilizzo dei dispositivi di protezione.

 

- Per assicurare l'individuazione e il tracciamento dei casi postivi nelle scuole di ogni ordine e grado per l'anno scolastico 2021-2022, "il Ministero della difesa assicura il supporto a regioni e province autonome nello svolgimento delle attività di somministrazione di test per la ricerca di SARS-CoV-2 e di quelle correlate di analisi e di refertazione attraverso i laboratori militari della rete di diagnostica molecolare dislocati sul territorio nazionale".

 

- "Da lunedì al via le prenotazioni della terza dose per i 16/17enni in Lombardia". Lo annuncia la vicepresidente e assessora al Welfare di Regione Lombardia, Letizia Moratti.

 

- L'Irlanda ha registrato il suo più alto numero di nuovi contagi da Covid-19 su base giornaliera da inizio pandemia: 13.765 nelle ultime 24 ore, secondo quanto riferiscono le autorità sanitarie. Si stima che circa l'83% dei casi sia legato alla variante Omicron del nuovo coronavirus.

 

- Saranno a carico dei viaggiatori che arrivano in Italia le spese relative all'isolamento fiduciario, in caso di positività al test molecolare o antigenico del Covid. È quanto prevede il decreto legge, pubblicato ieri in Gazzetta Ufficiale.

 

- "Questa settimana a livello nazionale è stata superata la prima soglia critica di occupazione dei posti letto in terapia intensiva". È quanto è scritto nel verbale della Cabina di Regia del 24 dicembre citato nell'ordinanza del Ministero della Salute, pubblicato ieri in Gazzetta Ufficiale, che dispone "ulteriori misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19 nelle Regioni Calabria e Friuli-Venezia Giulia".

 

- Nuovo record di green pass scaricati in Italia: da ieri ne sono infatti stati emessi 1.721.948, per un totale di certificazioni che sale così a 168.487.603. Sul totale dei green pass emessi nelle ultime 24 ore, 579 mila sono da vaccinazioni e 1,2 milioni da tamponi.

 

- La Cina ha segnalato 140 nuovi casi di coronavirus, il numero più alto in quattro mesi. Dei 140 nuovi contagi, 87 risultano da trasmissione locale (erano stati 55 il giorno prima).

 

- Arriva un tampone rapido per individuare la variante Omicron in appena 4 ore e bloccare potenziali focolai in tempi brevissimi. Un dettaglio fondamentale, se si considera che la variante si presenta come estremamente diffusiva, con la capacità di raddoppiare i contagi in 2-3 giorni.

 

- La Russia ha registrato 24.946 nuovi casi di Covid-19 nelle ultime 24 ore. Le nuove vittime sono 981, la cifra più bassa dal 12 ottobre scorso. I pazienti guariti sono oltre 42mila, per il quinto giorno consecutivo sopra quota 40mila. Lo riporta la Tass, citando il centro di crisi federale per la lotta al coronavirus.

 

- Il Decreto Natale 2021, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, è in vigore da oggi 25 dicembre: dall'obbligo di mascherina all'aperto alla durata ridotta del green pass e alla chiusura delle discoteche: cosa prevede. ;

 

- La Thailandia ha riportato un primo focolaio di 21 casi della variante Omicron del coronavirus nella provincia nord-orientale di Kalasin. Lo fanno sapere - citate da vari media fra cui Al Jazeera - le autorità thailandesi, che ritengono che i contagi siano stati innescati da una coppia di belgi che avrebbe viaggiato nel Paese a inizio mese.

 

• 24 DICEMBRE

 

- Sono 50.599 i nuovi contagi di Covid-19 in Italia, ;nuovo record da quando quasi due anni fa è esplosa la pandemia. ;Ieri i casi erano stati 44.595, il numero più alto mai registrato dal 13 novembre del 2020 quando furono 40.902. Record anche di tamponi giornalieri effettuati, ;929.775 (ieri 901.450). La percentuale di positivi considerando il totale dei tamponi è al 5,4% (ieri era al 4,9%). ;Sono 141 le vittime registrate in un giorno, con un ricalcolo della Regione Sicilia. Le terapie intensive sono 1.038 (+15 rispetto a ieri), i ricoverati con sintomi 8.812 (+90). ;I guariti, nelle ultime 24 ore, sono 19.804, per un totale di 4.970.584. ;

 

• 23 DICEMBRE

 

- Secondo l'ultimo bollettino del Ministero della Salute, sono 44.595 i nuovi contagi di Covid-19 in Italia (ieri 36.293), a fronte di 901.450 tamponi giornalieri effettuati (ieri 779.303). Sia per il numero dei casi che per quello dei test ;si tratta del ;record assoluto da quando quasi due anni fa è esplosa la pandemia. La percentuale di positivi è al 4,9% (ieri era al 4,7%). ;Sono 168 le vittime, ;con un ricalcolo delle Regioni Sicilia e Campania. Le terapie intensive sono 1.023 (+13 rispetto a ieri), mentre sono 8.722 i ricoveri nei reparti ordinari (+178 rispetto a ieri). 17.117 i guariti. ;

 

• 22 DICEMBRE

 

- Sono 36.293 i positivi ai test Covid individuati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 30.798. Sono invece 146 le vittime in un giorno, 7 in meno di ieri. Il tasso di positività è al 4,6%, in aumento rispetto al 3,6% di martedì. 17.595 i guariti, 2 in meno i pazienti in terapia intensiva.

 

- L'Agenzia italiana del farmaco ha dato il via libera al nuovo vaccino anti-Covid Novavax, dopo l'approvazione dei giorni scorsi da parte dell'agenzia europea Ema.

 

- L'anticipo della terza dose di vaccino anti-Covid da cinque a tre mesi: è l'ipotesi sul tavolo della Commissione tecnico scientifica dell'Aifa che potrebbe a breve dare il via libera.

 

- La Food and Drug Administration americana dà il via libera alla pillola per il Covid di Pfizer, che diventa così il primo farmaco da poter assumere a casa contro il virus. ;

 

- Il governo spagnolo prevede di approvare una misura che reintroduce l'obbligo di indossare la mascherina all'aperto. Lo riportano media iberici citando fonti della presidenza del governo.

 

- L'Austria applicherà dal 27 dicembre una nuova stretta per frenare la diffusione della variante Omicron. Torna il coprifuoco per bar e ristoranti alle ore 22 e scattano alcune restrizioni per eventi.

 

- Lockdown in Cina per 13 milioni di persone contro il pericolo di boom contagi covid. Le autorità della città di Xi'an - 13 milioni di abitanti - hanno disposto nuove misure per contenere la diffusione del virus Covid-19.

 

- Israele somministrerà la quarta dose del vaccino anti-Covid. Ad annunciarlo il primo ministro Naftali Bennett. “I cittadini di Israele sono stati i primi al mondo a ricevere la terza dose del vaccino – ha detto Bennet al termine di una riunione con il suo staff - continuiamo ad aprire la strada anche con la quarta dose”.

 

- Variante Omicron in Italia, "nuovo balzo con un aumento del 40% dei contagi negli ultimi 7 giorni". È l'analisi, per l'Adnkronos Salute, del fisico Giorgio Sestili che fin dall'inizio della pandemia analizza e monitora l'andamento epidemico di Sars-CoV-2.

 

- In una settimana, dal 14 al 21 dicembre, è quasi raddoppiata (+96%) la percentuale di ricoveri pediatrici per Covid. Si tratta, secondo il report sugli ospedali sentinella della Federazione italiana aziende sanitarie e ospedaliere, in tutti i casi di bambini non vaccinati, e tra i piccoli pazienti la metà ha genitori non vaccinati.

 

- Il premier Mario Draghi ha detto: "Abbiamo somministrato 15,6 milioni di terze dosi e raggiunto 3/4 della popolazione, perciò invito tutti a continuare a vaccinarsi e fare la terza dose, questa è la priorità".

 

- Il premier Mario Draghi ha detto: "Dobbiamo difendere la normalità raggiunta, ma con le dovute precauzioni". Ha aggiunto: "L'evidenza scientifica dei vaccini ha funzionato molto bene anche con le nuove varianti. E la campagna vaccinale è stata essenziale per l'economia, che quest'anno crescerà oltre del 6% dopo un calo di quasi il 9% dello scorso anno".

 

- Il premier Mario Draghi, nella conferenza stampa di fine anno, ha detto: "La variante Omicron ha aperto una nuova fase nella pandemia. Domani ci sarà una cabina di regia per decidersi il da farsi, ma i vaccini restano lo strumento di difesa migliore dal virus. Tra i decessi, tre quarti sono non vaccinati".

 

- Peggiora la situazione sanitaria in Germania, dove sono stati registrati 45.659 nuovi casi di Covid-19, a fronte dei 51.301 di una settimana fa. L'incidenza per 100mila casi su 7 giorni scende sotto i 300 (289 casi), contro i 306,4 di ieri.

 

- Il ministro della Salute francese ha annunciato che la variante Omicron "diventerà maggioritaria tra Natale e la fine dell'anno" e che nel Paese entro la fine del mese si potrebbero registrare oltre 100 mila contagi al giorno.

 

- Secondo il bollettino diffuso dalla task forze anti-Covid, la Basilicata è l'unica regione italiana senza pazienti Covid in terapia intensiva. Sono invece 38 le persone ricoverate negli ospedali lucani.

 

- I carabinieri dei Nas hanno scoperto 308 figure professionali del settore sanitario che svolgevano la propria attività sebbene non vaccinati. Sono stati denunciati 135 tra medici, odontoiatri, farmacisti, infermieri e altre figure ritenute responsabili di esercizio abusivo della professione.

 

- Il ministro dell'Istruzione, Patrizio Bianchi, interviene sull'ipotesi di prolungare le vacanze di Natale degli studenti per fronteggiare l'impennata di casi Covid e dice: "E' una misura sbagliata. Il 96% del personale era già vaccinato prima dell'obbligo, i ragazzi più grandi sono vaccinati all'86%. I positivi dentro le scuole sono un numero limitato. Il problema è cosa succede fuori dalla scuola. E ancora una volta la risposta è la vaccinazione".

 

- La casa farmaceutica AstraZeneca ha annunciato di essere al lavoro con l'università di Oxford per produrre un vaccino specifico per la variante Omicron del Covid. "Abbiamo avviato le fasi preliminari", si legge in una nota, "seguiremo i dati che emergono".

 

• 21 DICEMBRE

 

- Sono 30.798 i positivi ai test Covid individuati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 16.213. Sono invece 153 le vittime in un giorno, ieri erano state 137. ;Sono 851.865 i tamponi effettuati. Ieri erano stati 337.222. Il tasso di positività è al 3,6%, in calo rispetto al 4,8% di ieri. Sono 1.012 i pazienti in terapia intensiva in Italia, 25 in più rispetto a ieri nel saldo tra entrate e uscite. ;I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 8.381, ovvero 280 in più rispetto a ieri. I guariti sono ;

 

- Sulle pillole anti covid antivirali, l'Ema sta "andando avanti rapidamente con l'iter autorizzatorio" in esame per il trattamento di coronavirus. "E speriamo veramente che all'inizio del prossimo anno saremo in grado di concludere". A spiegarlo è stato Marco Cavaleri, responsabile Vaccini e Prodotti terapeutici per Covid-19 dell'Agenzia europea del farmaco Ema.

 

- "Non sappiamo ancora se avremo bisogno di un vaccino adattato" per la variante Omicron, ma "non dovremo ricominciare da zero" per crearlo. Lo ha sottolineato la direttrice esecutiva dell'Agenzia europea per i medicinali (Ema), Emer Cooke.

 

- Il Napoli ha confermato che Lorenzo Insigne è risultato positivo al Covid. ;

 

- Nella giornata di lunedì 20 dicembre è stato registrato un record di Green pass scaricati dopo un tampone negativo: in totale sono stati 1.034.214.

 

- L'Agenzia europea per i medicinali (Ema) ha reso noto che "il vaccino Novavax può essere conservato a temperature normali di frigorifero. Verranno fornite quantità molto elevate di dosi, fino a 1 miliardo all'anno, al programma Covax e si contribuirà a vaccinare il mondo il prima possibile".

 

- Secondo uno studio pubblicato sulla rivista The Lancet, la protezione offerta dal vaccino anti-Covid sviluppato dall'Università di Oxford insieme ad AstraZeneca sembra diminuire significativamente dopo tre mesi dalla somministrazione della seconda dose.

 

- "La Commissione Ue ha adottato norme relative al certificato digitale Covid dell'Ue, stabilendo un periodo vincolante di 9 mesi (precisamente 270 giorni) dei certificati di vaccinazione per i viaggi nell'Ue". Lo ha annunciato un portavoce della Commissione europea.

 

- I posti letto nei reparti ospedalieri di area non critica salgono, a livello nazionale, al 13% rispetto a quelli disponibili e la percentuale cresce in ben 12 regioni: è ;quanto emerge dal monitoraggio quotidiano dell'Agenza Nazionale per i servizi sanitari regionali (Agenas), che confronta i dati di ieri, 20 dicembre, con quelli del giorno precedente (12%). ;

 

- L'attaccante della Lazio e della Nazionale Ciro Immobile è positivo al Covid. Dopo aver saltato il match di sabato scorso contro il Genoa, il giocatore non ha potuto partecipare ieri all'allenamento e salterà la trasferta di Venezia in programma domani.

 

- Sono 273.900.334 i contagi da coronavirus accertati nel mondo dall'inizio della pandemia, per un totale di 5.351.812 morti, di cui oltre 45mila nell'ultima settimana. È quanto indicano i dati dell'Organizzazione mondiale della Sanità.

 

- Il Brasile ha deciso di limitare gli ingressi nel Paese ai viaggiatori completamente vaccinati o guariti dal Covid-19. All'arrivo, i viaggiatori dovranno anche esibire un test negativo. Le nuove regole, ha annunciato il governo, sono in vigore da subito.

 

- A causa dei positivi al Covid nel gruppo squadra, ;la Salernitana non è partita per Udine dove avrebbe dovuto giocare alle 18,30 contro l'Udinese: lo ha comunicato nella notte il club campano dopo che era sembrato che l'emergenza fosse rientrata.

 

• 20 DICEMBRE

 

- Secondo i dati del ministero della Salute, nelle ultime 24 ore in Italia sono stati registrati 16.213 nuovi casi di Covid-19 e 137 morti. Sono 337.222 i tamponi ;effettuati. Ieri erano stati 566.300. Il tasso di positività è al 4,8%. 21 in più i ricoveri in terapia intensiva, 8.640 i guariti.

 

- Il direttore generale dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, Tedros Adhanom Ghebreyesus, ha auspicato che il 2022 sia l'anno "in cui mettiamo fine alla pandemia" da Covid-19. Quindi, si è rivolto alle persone che intendono passare del tempo insieme invitando alla cautela: "Un evento annullato è meglio che una vita di meno".

 

- Il Marocco ha deciso di imporre il coprifuoco per le feste di fine anno. Per il 31 dicembre sono vietati i festeggiamenti pubblici e privati, di piazza o al chiuso. Per i ristoranti ci sarà l'obbligo di chiusura entro le 23 e da mezzanotte alle 6 del primo gennaio 2022.

 

- Il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, apre alla possibilità di estendere l'obbligo di mascherina in tutta la città, al momento limitato in alcune vie del centro, per contrastare la diffusione del Covid. "Vediamo come va, ma se servisse, lo possiamo fare", ha spiegato Sala.

 

- "Novavax è diverso dagli altri vaccini perché è composto dalle proteine del virus SARS-CoV-2. Queste contengono la parte del virus che muta meno ed è per tale motivo che si ha la speranza che possa essere efficace con più di una variante". Così Silvio Garattini, decano dei farmacologi, presidente dell’Istituto Mario Negri di Milano.

 

- Ha più dell′85% dei cittadini totalmente vaccinati. Eppure l’Olanda da ieri, 19 dicembre, è in lockdown. Ed è il primo Paese in Europa a chiudersi di nuovo del tutto di fronte alla quarta ondata.

 

- L'Agenzia europea del farmaco (Ema) ha dato il via libera all'immissione in commercio condizionata nell'Ue del vaccino anti-Covid Nuvaxovid, prodotto da Novavax. È il quinto vaccino contro il Covid autorizzato in Europa.

 

- In giro c'è un virus molto più dannoso di Omicron, quello del panico che ha assalito molti colleghi, giornalisti e i non addetti ai lavoro. Il terrorismo e il catastrofismo sono un pericolo, come il panico, perché possono portare a prendere decisioni sbagliate. Spero che Draghi mantenga, giovedì, la barra dritta". Così Matteo Bassetti, direttore della Clinica di malattie infettive all'ospedale Policlinico San Martino di Genova.

 

- Il governo britannico di Boris Johnson non può dare per ora "garanzie premature e rigide" sull'esclusione del ritorno a un lockdown di Natale contro la dilagante diffusione di contagi Covid alimentati dalla variante Omicron. Lo ha detto a Sky il vicepremier e ministro della Giustizia, Dominic Raab.

 

- "Crescono vertiginosamente i contagi degli operatori sanitari, vicini a quota 5mila negli ultimi 30 giorni. Cosa aspettano le Regioni ad adottare il criterio del Veneto, che ha portato ad ogni 4 giorni la frequenza dei tamponi? Cosa aspettano a misurarne costantemente i livelli di copertura vaccinale?": è ;l'allarme lanciato da Antonio De Palma, presidente del sindacato infermieri Nursing Up, che chiede alle regioni di "mettere in sicurezza i sanitari con una scarsa risposta immunitaria, anche se vaccinati con 2 o 3 dosi". Nel pieno della quarta ondata, aggiunge, "non possiamo permetterci un piano di contrasto tanto disomogeneo".

 

- È salita dallo 0,5% all'1,1,% nell'arco di cinque giorni la percentuale di casi di Covid-19 dovuti alla variante Omicron in Italia: lo indicano le sequenze del virus SarsCoV2 depositate dal nostro Paese nella banca dati internazionale Gisaid. Il 15 dicembre le sequenze depositate erano 17 e attualmente sono 60.

 

- Nel Lazio "ci sono ancora 400mila persone non vaccinate", dice l'assessore alla Sanità del Lazio in un' intervista a 'Il Messaggero'. "Iniettiamo ogni giorno 2mila prime dosi e non è poco. Ma abbiamo fatto di tutto per convincerli e ormai l'unico modo per sradicare questo zoccolo duro e' l'obbligo vaccinale. Per questo chiedo all'esecutivo di introdurlo su tutto il territorio nazionale". ;

 

- "Non è scontato che in poche settimane la variante Omicron diventi prevalente in Italia. Non abbiamo dati sufficienti per affermarlo. In ogni caso è bene essere guardinghi e rafforzare le misure di protezione e prevenzione collettive ed individuali, vedi ricorso alla mascherina e al tampone. Le restrizioni in arrivo sono necessarie". A dirlo è Giorgio Palù, virologo del Comitato tecnico scientifico e presidente dell'Aifa.