TimGate
header.weather.state

Oggi 15 agosto 2022 - Aggiornato alle 06:00

 /    /    /  joe biden investimenti pubblici economia rilancio
Economia, il “new deal” di Joe Biden per il rilancio dell’America

- Credit: foxxmd/Unsplash

la ricostruzione01 aprile 2021

Economia, il “new deal” di Joe Biden per il rilancio dell’America

di Luigi Gavazzi

Investimenti pubblici nelle infrastrutture, green e hitech. E riduzione delle disuguaglianze

Mercoledì 31 marzo il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, ha presentato a Pittsburgh il suo piano di investimenti per il rafforzamento dell’economia americana nel segno di una minore disuguaglianza. Basti dire che buona parte del finanziamento degli investimenti del piano – che ammontano a 2,25 miliardi di dollari – dovrebbero arrivare da un incremento delle tasse per le grandi aziende.

——-

LEGGI ANCHE: Stati Uniti, perché il piano di Biden ridurrà la disuguaglianze ••• Economia, la ripresa degli Stati Uniti grazie agli stimoli keynesiani

——-

American Jobs Plan – il piano dettagliato ieri dal presidente – è parte di un più ampio progetto, chiamato Build Back Better, per ricostruire l’economia del paese all’insegna della giustizia sociale. Il piano, spiega Bloomberg City Lab, si dispiega su 8 anni e prevede miglioramenti ai trasporti, alle scuole, al mercato del lavoro e una spinta all’energia pulita. Affronta poi direttamente le iniquità razziale e socioeconomiche, cercando di migliorare le possibilità di partenza di tutti. Viene anche definito la versione contemporanea dei piani del New Deal di Franklin Delano Roosevelt.

Infrastrutture e hi tech

American Jobs Plan prevede investimenti di circa 650 miliardi nelle infrastrutture come le strade, le autostrade, gli aeroporti, le ferrovie, i porti, la rete idrica. Poi si punta sulla tecnologia dell’informazione: Internet veloce, il 5G. E le biotecnologie, i semiconduttori, l’intelligenza artificiale, la robotica.

Finanziare con le tasse delle grandi aziende

I Repubblicani storcono il naso per l’idea di aumentare le tasse alle grandi aziende. Il finanziamento del pacchetto deve passare dal Congresso e al Senato sarà dura. In particolare, spiega Federico Rampini su Repubblica, Biden chiede di alzare di nuovo – dopo il taglio di Trump – il prelievo sugli utili societari dal 21% al 28% e la global minimum tax per i profitti esteri delle multinazionali dal 13% al 21%. Il presidente ha promesso che non ci saranno tasse aggiuntive su chi guadagna meno di 400mila dollari annui.

L’Economist così presenta il piano di Biden:

–Joe Biden unveils America’s most ambitious infrastructure plan in generations

Getting it through Congress will be difficult

Così il NewYorker, che guarda già al lavoro successivo dell’intero piano economico di Biden:

–Biden’s New Deal and the Future of Human Capital

The President introduced the first part of his economic program, involving airports and bridges. The second, which invests in “human infrastructure,” could define his Administration.