Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Per Conoscere
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 14 maggio 2021 - Aggiornato alle 05:00
Live
  • 00:02 | Basket, playoff Serie A: Brindisi annienta Trieste 85-64 in gara 1
  • 00:01 | Basket, playoff Serie A: la Virtus stende Treviso 92-71 in gara 1
  • 20:41 | Basket, Serie A: Daye regala a Venezia gara 1, Sassari ko 92-91
  • 19:56 | Basket, Serie A: l'Olimpia Milano schianta Trento 88-62 in gara 1
  • 19:37 | Palù (Aifa): "Sì al richiamo Pfizer e Moderna a 42 giorni"
  • 19:36 | Giro d’Italia, sesta tappa e nuova Maglia Rosa
  • 19:08 | Israele-Gaza, venti di guerra
  • 18:17 | Un film sui primi giorni del coronavirus (negli USA)
  • 18:09 | “Knives Out 2”, si preannuncia un cast stellare
  • 18:00 | Covid, in Italia altri 201 morti
  • 17:58 | Il museo dedicato a Bob Dylan aprirà nel 2022
  • 17:37 | Due date live per Giordana Angi a fine 2021
  • 17:00 | Buon compleanno al principe Filippo di Svezia
  • 16:24 | J-Ax racconta l'esperienza con il Covid nel brano "Voglio la mamma"
  • 15:55 | Matteo Berrettini perde e saluta gli Internazionali d’Italia
  • 15:50 | Lorella Boccia ospita Alessandra Amoroso nel suo "Venus Club"
  • 15:13 | "N O R D", il disco d'esordio di ALFA spiegato canzone per canzone
  • 15:12 | Supplì al telefono senza carne, forse anche più buoni
  • 15:05 | Uovo in camicia: ricetta e guida per cucinarlo
  • 14:47 | Eurispes 2021, Fara: ragioniamo su 'ricostituzione' post-pandemia
Che cos'è la Tassa unica globale proposta da Joe Biden Joe Biden, 20 gennaio 2021 - Credit: Robert Deutsch / IPA / Fotogramma
economia internazionale 13 aprile 2021

Che cos'è la Tassa unica globale proposta da Joe Biden

di Luigi Gavazzi

Aliquota minima al 21% per le multinazionali in tutti i paesi

Nei giorni scorsi si è parlato parecchio dei piani di Joe Biden per rilanciare l’economia americana, sia come reazione immediata all’emergenza pandemica, sia come progetto di mega investimenti infrastrutture, finanziato con un leggero aumento dell’imposizione alle grandi aziende.

Riforma mondiale del sistema di tassazione

Ma si sta discutendo parecchio anche di un progetto internazionale dal potenziale dirompente.

Il presidente Usa ha infatti proposto una riforma mondiale del sistema di tassazione

Obiettivo? 

Limitare la possibilità delle multinazionali di scegliere il paese dove pagare le tasse, indipendentemente dai paesi dove realizzano i guadagni. È il sistema che permette di selezionare come luogo di tassazione i paradisi fiscali dove le condizioni per le aziende multinazionali sono molto favorevoli. Così, per fare un esempio senza fare nomi, se un grande marchio realizza buona parte delle vendite nel paese x, dove la tassazione è al 25%, decide di dichiarare i propri redditi nel paese y, dove la tassazione è al 5%.

Ecco, Biden vuole mettere fine a questo trucco.
Ma come?

——

LEGGI ANCHE: Stati Uniti, perché il piano di Biden ridurrà la disuguaglianze ••• Economia, la ripresa degli Stati Uniti grazie agli stimoli keynesiani

I due pilastri del progetto Biden

–L’idea alla base del progetto di Biden è che – spiega Francesco Guerrera su Repubblica – “le più grandi multinazionali paghino tasse calcolate in base a quanto fatturano in ogni paese”. È un’idea rivoluzionaria, sostiene Guerrera, perché attualmente pagano dove sono domiciliate, “che, guarda caso, è sempre in paesi con imposte basse (nell’Unione Europea sono spesso Irlanda e Paesi Bassi).

Il secondo pezzo del piano di Biden, è l’introduzione di un’aliquota minima del 21% per imprese in tutto il mondo. “L’obiettivo è chiaro: mettere fine alla “corsa al ribasso” nella tassazione che ha portato alla proliferazione di paradisi fiscali”. Il progetto dell’aliquota minima è stato inviato ai 135 Paesi che stanno negoziando il futuro delle tasse mondiali all’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo economico a Parigi.

Le prospettive di successo del progetto Biden

Ma ci sono buone probabilità che il progetto trovi un accordo sul piano globale? Secondo Guerrera sì, perché i paesi della Ue più importanti già hanno aliquote minime che si aggirano al 20%. E “Cina e il resto dell’Asia non si opporranno perché vogliono aiutare l’industria tecnologica locale e perché bramano un pezzo dei 240 miliardi di dollari di imposte che dovrebbero essere generate dalle nuove regole”.

I più visti

Leggi tutto su News