• News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Tecnologia
    • Gossip e Celebrità
    • Spazio Solidale
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • People
    • Tutto
    • Gossip e Celebrità
    • Social e Influencer
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Hobby
    • Come fare
  • Video
    • Tutto
    • Arredamento
    • Come fare
    • Costume e società
    • Divertenti
    • Green
    • Hobby
    • Moda
    • Ricette
    • Sport
    • Tecnologia
    • Top Video
    • Viaggi
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 28 gennaio 2022 - Aggiornato alle 03:00
News
  • 21:05 | Ufficiale, Gosens all'Inter, prestito con obbligo di riscatto
  • 21:01 | Iran ai Mondiali, quattordicesima squadra per Qatar 2022
  • 20:45 | Cabral a Firenze, è cominciata l'era post Vlahovic
  • 20:38 | Vlahovic alla Juve è fatta, manca solo l'annuncio
  • 19:17 | SBK 2022, Rea e Lowes davanti a tutti nei test di Jerez
  • 18:55 | Shoah, la sopravvissuta Auerbacher commuove il Parlamento tedesco
  • 18:30 | Il Louvre e Sotheby’s indagano insieme la provenienza di alcune opere
  • 17:45 | Covid, i dati del 27 gennaio: tasso di positività al 15%
  • 17:43 | De Laurentiis: 'Il governo capisca che i tifosi sono elettori'
  • 17:42 | De Siervo: 'Riapertura stadi? Dipende dalle condizioni generali'
  • 17:37 | La Nato, la Russia e il rischio di una nuova guerra in Europa
  • 16:35 | Cosa sappiamo sulla pillola anti-Covid di Pfizer autorizzata dall'Ema
  • 15:54 | La crisi della depressione fra gli adolescenti
  • 15:27 | Quirinale, nuova fumata nera: 433 astenuti, 166 per Mattarella
  • 14:30 | A Londra una delle più grandi mostre di Raffaello
  • 14:05 | Giorno della Memoria: contro l'indifferenza
  • 13:56 | Juventus, per il rifondazione si pensa anche a Jorginho e Koulibaly
  • 13:47 | Ash Barty, dopo 42 anni c'è un’australiana in finale agli Aus Open
  • 13:38 | Il discorso di Mattarella per il Giorno della Memoria
  • 12:57 | Il 2021 è stato l'anno più antisemita del decennio
Le sfide dell’economia cinese nel 2021 - Credit: dnevozhai/Unsplash
la corsa del dragone 4 gennaio 2021

Le sfide dell’economia cinese nel 2021

di Luigi Gavazzi

Confronto con gli Usa, alta tecnologia, consumi interni

Era cominciato malissimo il 2020 per la Cina e per la sua economia: la diffusione del virus del Covid-19 e il lockdown di vaste aree del paese avevano causato un tonfo del pil, per la prima volta dal dopoguerra in negativo, con un -6,8% tra gennaio e marzo.

Reazione sorprendente dell’economia cinese

Eppure, eccoci a fine anno a registrare una reazione sorprendente dell’economia cinese, grazie soprattutto all’azzeramento rapido della circolazione del virus, e poi a una politica di fortissimo stimolo fiscale da parte del governo che – ;spiega Filippo Santelli su Repubblica – “ha riacceso il sistema produttivo”.

; In questo modo, la Cina “è rimbalzata prima e con più decisione di tutti gli altri paesi del mondo, che ancora si dibattono tra seconde e terze ondate”. Così, dopo l’industria e l’export sono ripartiti anche i consumi e l’anno si chiude con una crescita del 2%, che è certo il dato più basso dalle riforme economiche di Deng Xiaoping negli anni ‘80, ma che è comunque un valore che posiziona la Cina come unico fra i paesi del G20 in positivo nel 2020, e che, soprattutto, è la premessa per un vero balzo previsto per il 2021. ;

;

LEGGI ANCHE: ;Il 2021 dell’economia Usa ;••• ;Il 2021 dell’economia dell’Unione europea

La Cina trainerà la crescita mondiale

Per l’anno prossimo gli analisti stimano una crescita fra il 7,8% e il 9%: un dato che viene giudicato un “successo clamoroso per Xi Jinping e il partito comunista cinese.

La cina nel 2021 contribuirà a un terzo della crescita globale e – si stima – trascinerà il resto del pianeta nelle ripresa nella “doppia veste di fabbrica e mercato del mondo”.

I problemi strutturali

Santelli però ci ricorda alcuni dei problemi strutturali dell’economia cinese che il governo dovrà affrontare. Vediamoli in sintesi:

*La competizione con gli Stati Uniti, che la dirigenza di Pechino sa che continuerà anche con Biden, anche se i toni saranno più pragmatici e meno retorici rispetto ai quattro anni di Trump;

*Principale questione legata alla precedente è l’obiettivo dell’autosufficienza per mettersi al riparo da eventuali blocchi americani, promuovendo la produzione domestica di alcune tecnologie nelle quali la Cina deve colmare gravi ritardi, per esempio i microchip;

*La cosiddetta “doppia circolazione”: la necessità di aumentare il peso dei consumi interni nella crescita, per ora ancora troppo dipendente dai mercati esteri;

*La Cina poi, intende continuare ad aprirsi ai capitali esteri, diventando il più possibile necessaria per l’economia mondiale, senza restare però intrappolata da una dipendenza eccessiva.

I più visti

Leggi tutto su News